Pineider – storico marchio fiorentino fondato nel 1774 e da allora sinonimo di esclusività e artigianalità nella carta, pelletteria e articoli da scrittura – ha aperto il tanto atteso flagship store in Via Manzoni 12, a Milano. Culmine del progetto di comunicazione Future Means intrapreso a giugno, l’opening milanese corona tre anni di investimenti in organizzazione aziendale, comunicazione, design e in sviluppo di prodotti incentrati su un’eleganza timeless.

Atmosfere vintage e ricercate pervadono la superficie di 300 metri quadrati del nuovo flagship store, tra carte raffinate, penne preziose e articoli di pelletteria storici e contemporanei. “Non si tratta di un semplice punto vendita” dichiara Giuseppe Rossi, direttore generale di Pineider “ma di un generatore di esperienze e di idee che unisce retail e wholesale al marketing, per una comunicazione a tutto tondo”. L’ambizione è quella di avvicinare i prodotti alle esperienze Pineider: chi varcherà la porta della ex storica sede della prima e più amata libreria Feltrinelli potrà vivere esperienze artigianali legate all’incisoria della carta e della pelle, potrà cimentarsi in corsi di calligrafia, scegliere il proprio inchiostro o realizzare assieme ai maestri artigiani Pineider un prodotto bespoke, assolutamente unico. Tutto questo nell’area lounge del flagship Pineider denominata “Il club degli scrittori” e affacciata sulla corte del Museo Poldi Pezzoli.

Il design dello spazio è stato affidato allo studio Paolo Badesco & Partners, che ha realizzato per il brand fiorentino un esclusivo concept in armonico equilibrio tra passato e presente. Spiega il responsabile creativo del progetto Paolo Badesco: “Ogni idea è stata seguita dalla sua fase embrionale alla realizzazione, studiando l’heritage del brand e riscoprendolo. L’importanza di ridare un’identità ai locali dell’ex sede storica Feltrinelli: questo ci ha guidati tra cartoleria e articoli di lusso per la scrittura, selezionando cornici in gesso realizzate da esperti artigiani e cementine fatte a mano da una antica casa sicilana, esaltando il grande lucernario centrale e le vetrate sul cortile riportate a vista.”

L’apertura di Milano si aggiunge ai negozi monomarca di Firenze e Roma, confermando la visibilità e il successo ottenuti in Italia e all’estero del piano di sviluppo avviato a metà del 2018 dal nuovo azionista di Pineider, la famiglia Rovagnati. Altre azioni strategiche sono ora volte all’individuazione di canali commerciali che consentano un profondo legame tra consumatore e brand: “Il desiderio di connettere visceralmente Pineider al prodotto e a tutti i cinque sensi ha trovato la sintesi perfetta nella sede di Via Manzoni 12. Lo stretto rapporto con la cultura fa parte del DNA del brand ed è essenziale trovarsi a Milano, a due passi dal Teatro alla Scala, nella corte del Museo Poldi Pezzoli, nell’antica sede di Feltrinelli. Questo punto vendita apre al pubblico anche con l’obiettivo di organizzare e incentivare microeventi dedicati ad arti e passioni come musica, letteratura, fotografia e arti grafiche, che partiranno a breve secondo un palinsesto nel rispetto di leggi e responsabilità sociale” – conclude Giuseppe Rossi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.