Home Spettacolo Arte L’Arabesque La Librairie ospita Megan Hess e il suo capolavoro

L’Arabesque La Librairie ospita Megan Hess e il suo capolavoro

Megan Hess

Mercoledì 7 novembre, L’Arabesque La Librairie ha ospitato l’unica data italiana del famoso tour mondiale dell’illustratrice di moda Megan Hess, celebrando il lancio del suo ultimo lavoro “Iconic: the Masters of Italian Fashion”, che illustra in modo sbalorditivo il lavoro dei maestri della moda che hanno fatto la storia della moda italiana.

Gli occhi e l’immaginazione sono dove nasce l’idea, nel caso della moda, dove un abito o una collezione completa inizia a svilupparsi. Il disegno e l’illustrazione sono passaggi fondamentali per trasformare quell’idea in realtà e darne concretezza. L’illustrazione trasforma una fantasia in un progetto.

A differenza della fotografia che è il punto finale di un progetto, l’illustrazione ne mostra la nascita: il momento creativo in cui nasce un’idea e inizia a districarsi, dove l’immaginazione inizia a prendere una forma, un colore, una personalità.

Megan Hess sta riportando, e modernizzando, l’autenticità di una storia iniziata a cavallo del 20° secolo. Durante i primi anni delle riviste di moda, artisti come Leon Bakst, Extè, Christian Bérard, George Lepape, Eric e molti altri hanno comunicato concetti e stili della moda nelle illustrazioni per magazine di moda come Vogue e Harper’s Bazaar. La penna talentuosa di Megan Hess unisce le origini dell’immaginario della moda con un nuovo modo di narrare i brand. Ha lavorato con alcune delle più prestigiose case di moda di tutto il mondo, come Louis Vuitton, Dior e Yves Saint Laurent, ed è anche famosa per le sue illustrazioni di copertina per la serie “Sex and the Citybook” di Candace Bushnell. Il suo lavoro unisce il disegno a mano con l’elaborazione digitale in un modo che migliora l’autenticità di questo concetto.

I libri di Megan hanno venduto oltre 300.000 copie in tutto il mondo e mostrano il meglio della moda in un modo sognante, creativo, stimolante e innovativo. Da “Paris – Through a Fashion Eye” a “New York – Through a Fashion Eye” dove Megan ci porta in un’avventura fashion attraverso i luoghi imperdibili di New York e Parigi, a “Coco Chanel – The Illustrated World of a Fashion Icon“che illustra i momenti più importanti della storia di Chanel, al suo ultimo lavoro “Iconic – The Masters of Italian Fashion”che celebra il lavoro di dieci tra i più venerati designer italiani: Armani, Gucci, Fendi, Valentino, Pucci, Prada, Missoni , Miu Miu, Dolce & Gabbana.

Ma chi è L’Arabesque?

Sarà per l’odore della carta, sarà per il fruscio delle pagine che scorrono, La Librairie de L’Arabesque sembra condurre verso un mondo incantato dove tutto invita il lettore a lasciarsi trasportare dalle pagine e perdersi nelle righe fitte di inchiostro, di illustrazioni e di storie.

La ricerca attenta e lo slancio creativo di Chichi Meroni si ispirano all’etimologia del termine “Arabesque” – che definisce le straordinarie figure ornamentali moresche rappresentative di forme stilizzate di piante ed animali – e ne traducono il concetto in una vivace e visionaria trama. Un petit salon de curiosités, una wunderkammer, che ospita colori, profumi, sapori, forme, giochi di luci e ombre, opere d’arredo, libri, tessuti, abiti e accessori unici nel loro genere.

Un negozio di culto nel centro pulsante di Milano, uno spazio che accoglie e racconta una nuova retorica della meraviglia attraverso un raffinato intreccio di elementi di rara bellezza. Il caleidoscopico universo de L’Arabesque è composto da pezzi di design degli anni ’50-’60, collezioni contemporanee di abbigliamento uomo e donna, sfavillanti bijoux d’epoca, libri di design, moda e arte, fragranze Haute Parfumerie, servizi couture esclusivi. Il tutto accompagnato dal meglio delle ricette tipiche della cucina internazionale che si fondono con quelli di una Milano dimenticata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.