Home / Moda / Moda Donna / Abbigliamento Donna / Il femminismo di Dior in scena al Museo Rodin di Parigi
Dior

Il femminismo di Dior in scena al Museo Rodin di Parigi

Ispirazione femminista per la recente collezione di Dior presentata a Parigi per la prossima collezione AI 18/19.

La location, Musee Rodin, delineata da pavimento e pareti interamente ricoperti di stampe come a ricreare un effetto poster.

La direttrice creativa Maria Grazia Chiuri si immerge nella quotidianità ricreando ambienti che spaziano dalla camera da letto di un adolescente ad una invece manifestazione femminista degli anni 70.

Il grido “C’est non, non, non et non!” apre la collezione concentrando su di se il mood dell’intera collezione.

Un collage di scritte e immagini da toni femminista come background si riflettono anche sui capi da giorno e da sera.

Maria Grazia si attinge all’archivio storico della maison e nello specifico ad un immagine scattata nel 1968 di fronte la boutique di Dior dove un gruppo di ragazze si erano radunate per protestare a richiesta di un abbigliamento più adeguato ai tempi in cui vivevano.

Un messaggio morale e di riflessione al mondo il loro ed oggi più vivo di ieri.

Ad omaggiare la protesta il maglione “C’est non, non, non et non!” (il nostro “quando è no, è no”): nasce proprio come invito alle donne a non avere paura delle ripercussioni e ribellioni della società. Quello della direttrice creativa è un invito a riflettere su un momento storico particolare dove l’attenzione alla donna è peculiare. Un periodo storico dove cinema, moda, e musica cercano di prendere le distanze dai casi di molestie, abusi e dai loro protagonisti.

In passerella, oltre al maglione protagonista, stampe oniriche, pantaloni e minigonne in pelle, giacche argento e in denim. Un mix di elementi per dar vita ad un tipico abbigliamento simbolo della rivoluzione femminile. Molto patchwork nella collezione, a testimonianza di una nuova tendenza che vede l’abbinamento di abiti leggeri a stivali, giacche lunghe etc…

Immancabili gli accessori. Su tutti gli occhiali da sole, protagonisti anche nella nuova boutique parigina della maison con montature grandi e coloratissime. Tornano poi i clogs, i berretti baker boy e le borse a tracolla con gli immancabili spallacci preziosi.

Laura Savini

About Laura Savini

Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

Check Also

GHD,glass hair

GHD scaglia il trend alert dell’autunno: Glass Hair

Glass Hair è il nuovo trend di tendenza per i vostri capelli. Secondo GHD, la famosa …

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.