E’ il 1978 e Vogue pubblica un ritratto di un giovane attore in canottiera, la sigaretta in bocca con l’aria strafottente quanto basta, fotografato dall’amico Ritts in un’autofficina durante una pausa nel deserto per cambiare la ruota dell’auto. L’amico in posa è Richard Gere. Quella immagine segnerà la fortuna di entrambi. Così Ritts diventerà un fotografo di moda acclamato in tutto il mondo e firmerà le più importanti campagne pubblicitarie. Herb Ritts (1952-2002), californiano colto e di buona famiglia, è stato il ritrattista prediletto dei divi di Hollywood e il punto di riferimento dei protagonisti dello star system degli anni Ottanta e Novanta.

herb-ritts-richard-gere

Milano gli rende omaggio ospitandolo con un’ampia retrospettiva “Herb Ritts. In Equilibrio” a Palazzo della Ragione fino al 5 giugno 2016. Le immagini di uno dei più grandi artisti del 20esimo secolo sono in perfetta armonia con l’esaltazione del corpo in movimento e l’espressione dei volti immortalati in un ambiente caratterizzato dalla luce naturale. Un mix di spontaneità, studio, glamour e di pose sofisticate raffigura l’attenzione per i particolari esaltati con estrema leggerezza. La rassegna, curata da Alessandra Mauro, è promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo della Ragione, Civita, Contrasto e GAmm Giunti in collaborazione con la Herb Ritts Foundation. L’esposizione ripercorre la carriera dell’artista e presenta il suo stile inconfondibile con una selezione di oltre 120 immagini e una serie di video della sua attività. Precisiamo che tutte le stampe ai sali d’argento o di platino sono originali e realizzati dallo stesso autore.

Herb-Ritts-Madonna-(Profilo-True-Blue)-Hollywood-1986

Il percorso espositivo ruota attorno alle principali e più frequenti tematiche dell’autore. In primis troviamo i ritratti di alcune delle celebrità più acclamate, come quello di Madonna, che lo scelse per la copertina di uno uno dei suoi primi album “True Blue”, il camaleontico David Bowie, la grinta di Tina Turner e per proseguire Penelope Cruz, Brad Pitt e tanti altri. Tutti i personaggi sono spesso raffigurati in pose inusuali e non convenzionali. Un esempio è rappresentato da Elizabeth Taylor che mostra il suo splendido volto in convalescenza dopo un intervento alla testa.

herb-ritts-elizabeth-taylor

Tra le numerose fotografie dedicate al tempio della moda spicca quella del 1986 in cui posano abbracciate, in maniera sinuosa, delle giovani modelle come Cindy Crawford e Naomi Campbell divenute poi delle top model a livello internazionale.

Herb-Ritts,-Stephanie,-Cindy,-Cristy,-Tatjana,-Naomi,-Hollywood-1989-©-Herb-Ritts-Foundation

La sezione dedicata al corpo in movimento evidenzia l’equilibrio delle composizioni statuarie ispirate dallo studio dei volumi del Rinascimento.

Herb-Ritts,-Bill-T.-Jones,-Los-Angeles-1995

Concludiamo con i paesaggi africani che hanno da sempre suggestionato Herb Ritts al punto di realizzare sorprendenti reportages fino a poco prima della sua morte.

Mancano ancora pochi giorni per visitare la mostra di un maestro che definiva così il suo lavoro: “Per me, un ritratto è qualcosa attraverso il quale percepisci le persone, le loro qualità interiori, ciò che le fa essere quello che realmente sono”.

Francesca Bellola

Herb Ritts – In equilibrio

Palazzo della Ragione Fotografia
Milano, Piazza Mercanti, 1
20 febbraio 2015 – 5 giugno 2016

ORARI:

martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 20.30
Giovedì e sabato 9.30 – 22.30, Chiuso lunedì

CONTATTI

Tel. + 39 0243353535
www.palazzodellaragionefotografia.it

           

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.