Estate: una parola breve ma che porta con se voglia di energia, colore ma soprattutto un gran ritorno delle stampe etniche.

In questa primavera 2016 tornano prepotentemente a conquistare il panorama del fashion ricami e decori, proprio ispirati a mondi e culture passate. Largo quindi a fantasie eccentriche e multicolor che vanno ad invadere abiti, tute e gonne. C’è chi addirittura ha fatto di queste il suo vero leitmotiv, come Stella Jean: un caleidoscopio di nuance, una giacca con disegni come ricordi di tradizioni della terra d’origine della designer, un mix di motivi dall’allure audace e coraggioso.

stella-jean
Stella Jean

Con tanto di maschera la proposta Givenchy: un lungo abito svolazzante in una tinta delicata, realizzato in organza, avvolge il corpo della modella, mentre dettagli tono su tono ornano il petto e la vita, donando un pizzico di sensualità all’intero outfit.

Givenchy

Il trend dell’estate 2016 è tribale

A rendere l’ensamble ancora più esotica, sinuose piume che sfiorano il terreno. Sapore etno-chic e un raffinato gioco di composizione per Valentino, che dona un sapore preistorico all’intero look grazie ad una collana dall’estro primordiale, immagini grafiche sul capo e maniche bordate da piume, eco alle capanne di villaggi primitivi. Un insieme garbato ma eccentrico.

Valentino
Valentino

Divertenti e spregiudicati gli accessori firmati Braccialini: ecco allora che il bauletto viene trasformato in una testa di leone dal gusto etnico, proposto in un patchwork multi-cromatico, mentre due pietre preziose incastonate e una placca di metallo disegnano gli occhi e il naso. Un modello particolare che vi renderà originali e briose.

braccialini
Braccialini

E ai piedi? Superga propone una sneaker con motivi d’ispirazione tribale arricchiti da luccicanti paillettes per uno stile cosmopolita ma ultra femminile.

superga
Superga

Ciascuno potrà sbizzarrire la sua immaginazione, osando o puntando sull’armonia di texture e materiali, con la voglia di lasciarsi travolgere da questo eccentrico trend.

Monica Casola

Articolo precedenteIl 74° Gran Premio di Formula Uno di Monaco maggio 2016… auto e non solo
Articolo successivoHerb Ritts: alla ricerca della perfezione
Sono nata in Ancona ma risiedo in una ridente cittadina delle Marche, Ascoli Piceno, chiamata la citta delle 100 torri. Sono cresciuta ad Ascoli ma nel mio sangue scorre anche tutta la passione e la vivacità tipica meridionale. Giornalista pubblicista e da sempre affascinata dal mondo dell'arte e del Fashion. Attualmente sono assistente addetto stampa di un famoso brand di calzature, trascorro la mia vita tra comunicazione e articoli di moda. Incantata dal romanticismo degli abiti di Elie Saab, che come principesse ci trasporta sempre in un mondo fatato; stregata dalla genialità di un Karl Lagerfeld, che sa rendere innovativo ciò che non potrebbe essere più classico. Eterna sognatrice che crede che i sogni e le passioni siano il respiro autentico della vita. Amo viaggiare, conoscere posti, nuove tradizioni e ogni tanto vivere anche qualche brivido di adrenalina. Vera appassionata e collezionista di scarpe: il tacco è l'accessorio giusto che racconta tutti i segreti più profondi di una donna. Vera paladina della giustizia e non per ultimo innamorata dell'amore. Citando Coco Chanel, Il mio leitmotiv è: la moda passa ma lo stile resta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.