Home / Interviste / Federico Notari, intervista al modello e influencer emiliano
Federico Notari
L'influencer Federico Notari a Los Cristianos, ph. Federica Sammarco

Federico Notari, intervista al modello e influencer emiliano

Federico Notari è un ragazzo di ventitré anni nato a Montecchio Emilia, in Provincia di Reggio Emilia. Nella vita lavora già da tre anni come modello e collabora con diversi brand tra cui Panasonic, Solaris e Shein. Da solo un anno è influencer e ambassador con dei numeri già straordinari. Seguito da oltre 72mila followers su Instagram. La sua carriera da influencer è iniziata quando è stato l’unico ragazzo selezionato a Milano dalla DDF Influencer Agency, dopo aver seguito un corso dedicato. Dopo aver intervistato anche altre due influencers del calibro di Elisa Bellino (The Lady Cracy) e di Ida Galati (Le stanze della moda), Alpi Fashion Magazine ha scelto proprio il bell’emiliano Federico Notari.

Chi è Federico Notari? Raccontaci di te…

Sono un ragazzo molto determinato, so quello che voglio ottenere, e faccio di tutto per raggiungere il mio obiettivo. Non sono una persona che si abbatte ai primi ostacoli, ma trovo sempre la forza per rialzarmi e per fare ancora meglio. Amo viaggiare. Visitare sempre posti nuovi e conoscere nuove culture diverse dalla nostra.

Beh sorprende che in pocchissimo tempo, e a soli 23 anni, tu possa già vantare esperienze importanti come modello e influencer, come l’inizio di una carriera da Ambassador per via delle collaborazioni che hai intrapreso con diversi brand. Negli ultimi anni va sempre più di moda fare l’influencer, di influenzare quindi i propri i followers attraverso i propri post. Ma come nasce il Notari influencer?

La mia carriera da influencer è iniziata quando sono stato selezionato da un’agenzia di Milano al termine di un corso dedicato

Federico Notari a Milano, ph. Fabio Zazzaretta

Come dici tu, l’influencer Notari nasce 1anno e mezzo fa, quando ho seguito un corso dedicato a Milano dei docenti Daniele De falco e Marco Venturini che ci hanno spiegato nei minimi dettagli come iniziare a intraprendere questo lavoro. Ma il bello è stato che al termine del corso solo una persona veniva selezionata per l’agenzia, la DDF INFLUENCER AGENCY, ebbene quella persona sono stata io! E da quel momento ho iniziato a lavorare con questa agenzia, e abbiamo iniziato a ottenere grandi risultati,come quella di essere ospite di YSl alla Milano fashion week e collaborare con molti brand.

Il fatto che tu abbia seguito questo corso da influencer è un tassello importante e nel tuo caso è stato decisamente il trampolino di lancio per intraprendere la carriera da influcencer. Hai raggiunto oltre 72mila followers e hai già alle spalle anche alcune esperienze televisive. Tra le altre, sei stato membro della giuria di The Winner Is. Ma qual è il segreto per avere così tante persone che ti seguono? Credo che bisogna innanzitutto essere settoriali. Ma non basta. Il talento è essenziale come la bellezza. Tu cosa ne pensi?

Sì, ho fatto alcune esperienze televisive e ne sono veramente molto contento. Spero ci sarà occasione per farne altre! (sorride) Penso che alla base di tutto questo ci debba essere una gran voglia. Perché se si pretende di fare un qualcosa senza metterci tempo, passione,determinazione e voglia non si arriva mai a niente. Non penso di essere arrivato ancora a niente, anzi questo è solo l’inizio per fare sempre meglio. Un’altra cosa molto importante è il “coraggio” di mettersi in gioco e rapportarsi con altre persone….Dico questo perché facendo questo lavoro puoi essere soggetto in qualsiasi momento a critiche, insulti e qualsiasi altra cosa. Non penso ci sia un “segreto” per raggiungere un certo numero di follower, ma serve sicuramente conoscere alcune nozioni su come fare certe cose, e aver voglia di raccontare e mostrare la quotidianità ai propri follower.

Il segreto per diventare influencer? “Nessuno. Ma è importante conoscere alcune nozioni e aver voglia di mostrare e raccontare la propria quotidianità”

Hai collaborato già con Shein, Lookvine, Solaris, Panasonic, Joystar, Keepoutbraccialet, Presco app e Soufeel. E sono sicura che questo è solo l’inizio. Il numero di followers è l’aspetto importante per ottenere delle buone collaborazioni. Ma non credo che basti…Quale pensi sia la tua carta vincente?I tuoi colori e lo sguardo tenebroso? O la semplicità e la naturalezza dei tuoi post?

Federico Notari: “Non è il numero di followers che fa l’influencer”

L’influencer Federico Notari in uno scatto di profilo a Reggio Emilia, ph. Tito Fotografie

In un solo anno non posso assolutamente lamentarmi, tutt’altro. Non credo che il numero di follower sia la cosa fondamentale per effettuare collaborazioni, perche io la prima collaborazione l’ho fatta quando avevo appena 20 mila seguaci. Dunque non è il numero di follower che fa l’influencer. La mia carta vincente penso sia che sono determinato e che ho veramente tanta voglia di arrivare al mio obiettivo.

Il tuo lavoro è spesso oggetto di critiche, e magari anche di insulti da parte degli haters. Cosa pensi di tutto questo? Hai mai fatto esperienza di episodi di bullismo o cyberbullismo online?

Come dicevo prima, questo è un lavoro dove è molto facile essere soggetto a critiche. Penso che sicuramente non si può piacere a tutti. Ma ci sono due tipi si critiche: quelle costruttive dalle quali sono il primo ad ascoltarle e farne atto….poi ci sono le critiche di invidia o di gelosia, che, sincermente, mi lascio scivolare a dosso….L’invidia fa brutti scherzi (sorride). Per fortuna non ho mai avuto esperience dirette di bullismo online.

Oggi ci sono moltissimi ragazzi e ragazze che intraprendono questa carriera. Ma qual è il tuo tratto distintivo? Speri di poter diventare un giorno del livello di Mariano Di Vaio? Cosa consiglieresti a chi ha appena iniziato?

Notari: “Il mio riferimento è Di Vaio. Per fare l’influencer conta non essere uno dei tanti ma uno tra i tanti e hai fatto Bingo”

F. Notari a Milano, ph: Fabio zazzaretta

Di sapersi distinguere dalla massa. Perché questo è quello che conta….Se sei uno dei tanti nessuno ti calcola…se sei uno tra tanti hai fatto BINGO. Mariano di Vaio? È proprio il mio punto di riferimento del settore (sorride). Non ho ancora avuto la fortuna di incontrarlo, ma spero che ce ne sarà occasione. Sarebbe stupido dire di no e sarebbe banale dire di sì….dico che è uno dei miei obiettivi. Voglio imparare da lui sia come persona sia che come influencer! È una persona che stimo tantissimo! Un consiglio che posso dare è sicuramente quello di essere sicuri e determinati su quello che si vuole ottenere, perché se si fa tutto quello che serve i risultati arrivano.Non nego che delle porte in faccia non si possano prendere, anzi saranno più quelle. Ma sono proprio quelle che devono stimolarti ad andare avanti!

Quali sono i tuoi progetti futuri?

In questo lavoro non si possono fare programmi perché si può ricevere qualsiasi tipo di risposta dall’oggi al domani. Ma una cosa che posso dire è che voglio continuare a lavorare con la mia agenzia (DDF INFLUENCER AGENCY) e continuare a seguire il mio sogno nel cassetto…

Valeria Gennaro

About Valeria Gennaro

Giornalista, redattore di moda e beauty, cinema editor. Cultrice della materia in storia del cinema con la passione per la moda, i bijoux e la social communication. Laureata magistrale in Teoria e filosofia della comunicazione e laureanda in Scienze filosofiche.

Check Also

Fashion Haining

Fashion Haining torna a Milano e accresce il legame Italia-Cina

Dopo il successo dello scorso anno, Fashion Haining fa ritorno in Italia in occasione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.