Temera, PwC, Var group e Luxochain hanno realizzato “Virgo”, la prima soluzione integrata, con l’obiettivo di tracciare la catena di valore dei prodotti fashion di lusso e certificare quindi l’autenticità di questi. La nuova piattaforma sarà presentata al Milano Fashion Global Summit nella due giorni del 21 e del 22 ottobre.

Attraverso un’interfaccia Virgo sullo smartphone sarà possibile conoscere molte informazioni importanti sulla qualità e l’origine del prodotto fashion

Fonte Instagram @chanelofficial

Grazie ad una semplice interfaccia sullo smartphone, ad esempio, sarà possibile leggere un qr code e gli utenti/potenziali acquirenti potranno acquisire una serie di informazioni utili come chi ha fisicamente confezionato il capo, da dove arriva il filato, se e con quali agenti chimici è stato trattato e quanta co2 è stata emessa per produrlo. Sarà persino possibile sapere se il prodotto da acquistare on line non abbia coinvolto maltrattamento di animali o manodopera sfruttata.

Virgo, una migliore reputazione a vantaggio dei brand del luxury fashion

“Così si creano le impronte digitali per ogni prodotto”

Fonte Instagram @gucci

Virgo permetterebbe insomma di intensificare la fiducia dell’acquirente verso il brand, parola del Ceo di Temera, “mettendo in chiaro tutti gli elementi di valore nel rispetto dei principi di trasparenza, di sostenibilità etica e ambientale, del benessere animale e della qualità delle materie prime e delle lavorazioni», ha aggiunto Arcangelo D’Onofrio. Infatti, «obiettivo di Virgo è tutelare la reputazione dei brand, creando impronte digitali per ogni prodotto», ha chiosato concisamente Davide Baldi, ceo di Luxochain.

valeriagennaro@alpifashionmagazine.com

Un’interfaccia di Virgo sullo smartphone, Milanofinanza.com

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.