Passato, presente e futuro, testimonial della nuova manifestazione di Louis Vuitton a Roma che racconta l’eccellenza ed i successi della maison francese.

Un percorso grafico ed emozionale, porta alla luce, il pensiero creativo di Nicolas Ghuésquiere, direttore artistico della griffe.

Intersezioni di luci, colori ed immagini, permettono al visitatore di capire e partecipare ai   processi creativi di una collezione.

Dall’ispirazione al bozzetto, si arriva alla sfilata che culmina con abiti della nuova collezione pe 2015 presentata a Parigi lo scorso ottobre 2014 presso la nuova Foundation LV.

Nove temi suddivisi in nove stanze “ sensoriali” raccontano la genesi e l’essenza della collezione.

Il monogramma del brand nato nel 1908 racchiuso in un cerchio inaugura il percorso , lasciando poi spazio alla scenografia della sfilata.

Louis-Vuitton-Exhibition-Series-2_roma_3-262x300

Dal famoso bauletto – icona inconfondibile della maison, alla modernità.

louis-vuitton-mon-monogram

In chiave contemporanea e sperimentale Guesquiere ripropone outfit degli anni 70 contaminandoli ed arricchendoli con il suo stile inconfondibile.

Giovane e rivoluzionaria la sua collezione, ricca di gonne corte e svasate, bustier traforati, abiti lunghi e dritti con inserti in pitone, pantaloni corti e cropped top.

I colori scuri lasciano spazio a trasparenze e ricami con intersezioni di zip extra size.

Must della pe 2015 , l’accessorio. Borse matelassè con catena, stivali e stivaletti minimal completano il singolare outfit della donna LV.

La mostra di Lv Exhibition seres 2 sarà aperta dal 22 maggio al 7 giugno tutti i giorni dalle 11 alle 19 a Palazzo Ruspoli, via del corso 418 Roma

Laura Savini
Fashion communication

Articolo precedenteFashion Food: moda ed alimentazione si incontrano in passerella
Articolo successivoALYSI, nuova apertura a Roma
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.