Home Moda Donna Borse Donna It bag Seventy di Valentino

It bag Seventy di Valentino

it bag

Si chiama VSLING, la nuova it bag di Valentino Garavani che reinterpreta in chiave moderna e sperimentale le forme seventies.

Moda implica una lettura del passato. La reinterpretazione che ne scaturisce costruisce la strada per il futuro. Valentino ha sempre mantenuto saldi i codici estetici e stilistici e li ricorda in chiave moderna. Si attinge al passato per far nascere nuove idee capaci di dare una nuova lettura di stile. Interpretazione di un nuovo tempo che non perde i capisaldi del passato.

La “Vsling” nasce proprio da questa attenzione, reinterpretazione di forme geometriche e forme iconiche tipiche degli anni 70.  Le stesse forme oggi vengono rielaborate dalla maison in chiave contemporanea

Prodotto a spalla arricchito da una catena sottile e regolabile attraverso una tecnica innovativa. Valentino punta tutto sul colore. Toni eccentrici come goldfish, rubin, rosso per conferire spiccata personalità.

Lo storico logo del brand, inserito sul prodotto, è ricoperto di nappa tono su tono della borsa. Si nasconde la chiusura magnetica.

Neo presentazione a Parigi lo scorso marzo 2019, viene riproposta in passerella nelle collezioni A/I 19-20.

it bag

Oggi è possibile acquistarla nelle boutique del brand e presso rivenditori selezionati. Madrina d’eccellenza Naomi Campbell per la campagna pubblicitaria dell’accessorio. La modella viene infatti ripresa nei vagoni metropolitani di NY con indosso la It bag.

Laura Savini

Articolo precedenteCapalbio libri, il festival all’insegna del “piacere di leggere”
Articolo successivoSu Raitre grande successo per “Fiore”, con Daphne Scoccia
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.