Home / Moda / New Style / A ogni donna il suo “momento di fuoco”
Aishwarya Rai,Magie delle spezie

A ogni donna il suo “momento di fuoco”

Il mondo della settima arte e della moda da sempre si intersecano, e, spesso, si prestano a un gioco di richiami, di citazioni ed emulazioni, riproponendo sul grande schermo, e sulle passerelle, un  curioso fil rouge. Una scena must nella storia del cinema, ideale per un’apparizione di stile, è quella in cui la seducente Jessica Rabbit, nell’opera di animazione Chi ha incastrato Roger Rabbit,  diretta da Robert Zemeckis, ispirata a un romanzo di Gary K. Wolf, si muove con lunghi capelli di colore arancione-rossastro, con labbra carnose, ipnotici occhi verdi truccati con ombretto viola, e corpo sinuoso.  La Rabbit indossa un abito da sera rosso, che esalta con ampio respiro il decolté; e proprio per il suo look è considerata lo stereotipo della femme fatale.

Ma il rosso è “fatale” per tutte le donne, cioè attrae sono solo le donne che avvertono l’esigenza di sedurre. Non risponde solo alla richiesta generale di sex appeal. Lo sanno bene gli stilisti, le grandi Maison, come i piccoli brand, che continuano a riproporre il rosso sugli abiti, come sugli accessori, e sui bijoux, nelle sue diverse sfumature. “A ogni donna il suo momento di fuoco” è l’adagio giusto della prossima stagione, perché la tinta della regalità, del lusso, e dell’amore, accompagnerà questa stagione, e quelle a venire, e, quasi certamente, non passerà, come non passano quelle women in rouge impresse nella memoria cinematografica, e non solo dei cinefili. È il caso della musa di Gene Wilder in La signora in rosso, film del 1984, mitico soprattutto per la colonna sonora di Stevie Wonder, nel quale Kelly LeBrock interpreta una misteriosa e seducente ragazza, di rosso vestita, che lascia ondeggiare l’abito al vento (citando Marilyn Monroe) e fa innamorare un tranquillo impiegato (Wilder); e di altre glamourous women in rosso del cinema internazionale come Marilyn Monroe, appunto, che  nella sequenza citata indossava il famoso abito bianco plissettato e ha avuto, anche lei, il suo “momento di fuoco” con il bellissimo abito indossato  in Niagara (1953). E ancora, l’abito elegantemente rouge di Julia Roberts, in Pretty Woman, quello lungo e scollato di Eva Green in Dark Shadows (2012), l’indimenticabile rosso di Satine (Nicole Kidman) nel musical Moulin Rouge, la mise di Amanda Seyfried in Cappuccetto Rosso Sangue (2011) e il vestito rosso indossato dall’attrice dal fascino indiano Aishwarya Rai, in La maga delle spezie (2005).

marilyn monroe,film niagara,marilyn monroe abito rosso
Marilyn Monroe in Niagara (1953)

Il fatal rouge protagonista della prossima stagione

Dalle passerelle delle fashion week, dalle vetrine delle boutique e dalle ricerche dei trend setter possiamo certamente cogliere i colori di tendenza che domineranno il guardaroba invernale: dal rosa cipria bon ton, alle sfumature più lievi di lilla, e del glicine, fino al viola carico, al giallo curry, all’azzurro cielo. Anche nuance più tenui saranno presenti nella moda autunno-inverno, abbinate a colori pastello e metallici, anche se, come detto, il colore principe è il rosso regale. Marta Bijoux pubblicizza il brand ponendo in vetrina un bijou rosso e bianco; le borse di Roccobarocco, Ripani, Anna Virgili, Valleverde, The Bridge, tutte, rigorosamente rosse, o granata, la pochette rossa Les Petits Joueurs, il cappotto di lana Bottega Veneta, gli originali orecchini di velluto rosso firmati Giorgio Armani, sono solo alcuni dei must have della prossima stagione.

cappotto bottega veneta,cappotto rosso,cappotto di lana
Bottega Veneta

Da sempre sinonimo di potere,  sia in ambito religioso, sia militare. In passato era indossato dalle spose, perché rappresentava l’abito più ricco, per poi essere sostituito dal bianco, che simboleggia la  purezza. Oggi questo colore è associato primariamente al mondo dello spettacolo, e al lusso, ed è per questo che è presente a ogni sfilata, tanto che ognuna offre in tributo almeno un’uscita total-red, dalla testa ai piedi. Il rosso primario, «è il tono che tutte le donne dovrebbero avere nel guardaroba – seguendo uno studio di Helen Venables, esperta di colori e combinazioni cromatiche condotto per l’agenzia specializzata nell’individuazione di sfumature adatte a ogni tipo di pelle House of Colourè il colore più caldo e passionale di tutti», quello che meglio si adatta, secondo l’esperta,  a ogni tipo di incarnato, dai più pallidi, ai più scuri. «Il suo potere – aggiunge Venables – dona forza e un aspetto salubre a chi lo indossa, trasformandolo in una sorta di obiettivo immancabile, qualcosa che non può passare inosservato». Obiezioni?

Valeria Gennaro

Di Valeria Gennaro

Giornalista lucana, consulente di comunicazione, web designer e cultrice della
materia in storia del cinema, con la passione per la moda, per i bijoux e per la social communication.
Laureata magistrale in Teoria e filosofia della comunicazione e laureanda in Scienze filosofiche.

Leggi anche

renato balestra

Renato Balestra: Princess Collection a Dubai

Renato Balestra arriva a Dubai per presentare la nuova collezione AI 17/18 in occasione dell’Arab …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.