Home / Regioni / Campania / Picentia Short Film Festival, Antonio Palo: “Iniziamo dai giovani”
Antonio Palo

Picentia Short Film Festival, Antonio Palo: “Iniziamo dai giovani”

La nostra intervista ad Antonio Palo, uno dei direttori artistici del Festival. Grande attesa per il 16 settembre a Montecorvino Rovella

Lo staff è prontissimo, l’attesa cresce: sabato 16 settembre si terrà la prima delle due serate del Picentia Short Film Festival, durante la quale tre vincitori saranno proclamati da una Giuria tecnica d’eccezione e dal pubblico in sala.

L’evento, organizzato dall’Associazione di Produzione Cinematografica Indipendente ACT Production, alla sua prima edizione vanta già il patrocinio morale del Giffoni Film Festival, della Regione Campania – Assessorato al Turismo, dell’Ariano International Film Festival, della Hitch2 Produzioni s.a.s. e della Drone Experience Fly Team s.r.l.

Il giorno successivo alla premiazione (domenica 17 settembre) il pubblico potrà assistere anche ad alcune proiezioni extra, tra cui lungometraggi e corti fuori concorso.

In attesa di ammirare su schermo i 13 corti finalisti, abbiamo chiesto ad Antonio Palo, giovane direttore artistico, di raccontarci com’è nata la grande avventura che, a brevissimo, accenderà i riflettori su Montecorvino Rovella (SA).

Picentia short film festival

Da cosa nasce l’idea del Picentia Short Film Festival?

Avendo partecipato a numerosi concorsi di questo tipo, abbiamo notato che questi eventi costituiscono un’attrattiva interessante, che può portare turismo e coinvolgimento nel proprio luogo di residenza: molti organizzatori di festival, infatti, scelgono come sede la propria città. Quindi abbiamo cercato d’importare un modello che valorizzi anche il nostro paese, Montecorvino Rovella, che è un luogo dove la parola “turismo” non è nemmeno considerata.

Come mai avete avvertito l’esigenza di migliorare il vostro luogo di origine?

Da molti anni, a Montecorvino Rovella non si svolgono più iniziative rilevanti. Un tempo c’era “Universus”, che coinvolgeva presso l’Osservatorio Astronomico le personalità di spicco dell’astrofisica, o il festival dei Mozartini, un evento musicale. Ora, questo nuovo festival può rappresentare una vetrina ideale per riportare l’attenzione su Montecorvino.
In paese c’è anche un vecchio cinema, ma non viene utilizzato.

La vostra associazione è composta da giovanissimi, molti ancora studenti. Pensate di avere una marcia in più rispetto ai “meno giovani”?

Noto spesso che gli adulti in generale non si sentono minimamente stimolati ad operare in questo senso, per cui, avere una squadra di giovani su cui contare è motivante. Ci piacerebbe molto poter continuare a fare questo nella vita, in questo momento l’obiettivo è ritagliarsi uno spazio.

Antonio-Palo-direttore
I direttori artistici del Festival: Vincenzo Giannone, Antonio Palo e Angelo Maria Rocco sullo sfondo dell’Auditorium.

Siete d’accordo con chi afferma che oggi il lavoro si trova “creandolo”, più che “cercandolo”?

Non c’è lavoro, noi giovani siamo costretti a inventarcelo. Io, per esempio, ho studiato archeologia, Vincenzo Giannone studia sociologia e Angelo Mattia Rocco giurisprudenza [tutti direttori artistici, n.d.r.]: ognuno di noi proviene da un settore diverso, ma tutti facciamo qualcosa che ci piace, e quindi ci riesce meglio.

Antonio-Palo-programmaÈ stato difficile coinvolgere giurati importanti e sponsor?

Per i giurati non abbiamo avuto difficoltà, meno facile è stato coinvolgere le realtà locali. Siamo partiti a maggio con la ricerca di sponsor, ma nessuno è abituato a questo tipo di iniziative. Ora stiamo proponendo qualcosa di totalmente diverso dal solito, per cui confidiamo che, col passare del tempo, i commercianti possano capirne l’importanza. La gavetta è necessaria, perché sarebbe troppo scontato pretendere di partire facilmente.

Che reazione ha suscitato l’iniziativa tra i giovani di Montecorvino?

C’è una buona parte di loro che apprezza molto questa idea, in particolare quelli più attenti al mondo della cultura e dell’informazione. Per adesso, iniziamo con i giovani!

Come state vivendo l’attesa voi organizzatori?

Abbiamo già preparato un programma della serate anche per il service. Grazie a don Emmanuel, della Parrocchia di S. Pietro, abbiamo potuto fruire degli spazi dell’Auditorium, ex centro comunitario e luogo di aggregazione. Si è mostrato subito disponibile ad accogliere l’iniziativa. Tutti noi ci stiamo impegnando, dai più piccoli – alcuni hanno addirittura 17 anni – ai più grandi ed esperti.

Se vuoi, lancia un messaggio a tutti coloro che seguono il Festival…

Tutte le persone che ci stanno aiutando sono a dir poco straordinarie. Ringrazio anticipatamente chi parteciperà, perché in qualche modo ha sostenuto e ci sostiene, anche moralmente. Spero che possa divertirsi.

Appuntamento, dunque, il 16 settembre 2017 presso l’Auditorium “Don Gerardo Senatore” di Montecorvino Rovella (SA) dalle ore 17.30 in poi, e il 17 settembre a partire dalle ore 18.

Per conoscere i nomi dei finalisti, clicca qui o collegati alla pagina ufficiale.

About Maria Cristina Folino

Laureata in Lettere e Filologia Moderna presso l’Università degli Studi di Salerno, specializzata in programmazione e gestione di interventi per gli archivi e le biblioteche digitali, Maria Cristina Folino vive a Salerno e collabora con testate giornalistiche locali da oltre 9 anni.
Già docente di Scrittura Creativa ed esperta di comunicazione digitale, lavora come content creator e web editor. Impegnata con l’associazione culturale Felix Cultura e con Donation Italia, ha vinto numerose competizioni artistico-letterarie a livello nazionale. In passato ha pubblicato una raccolta di poesie (“Ali di Gabbiano”, Aletti Editore, Roma 2008) e due ebook, una fiaba e un saggio, con Edizioni Il Pavone (“Liberami da questo libro!”, 2010 e “Tim Burton e il Catalogo delle Meraviglie”, 2013).
Ha blog su Tumblr (http://mariacristinafolino.tumblr.com) e un canale dedicato a libri e moda su Instagram (@fashionreaders_lookbook). Il suo sito web è www.mcfolino.eu.

Check Also

Regali

Regali di natale 2017: le idee più glam per le amiche fashion addicted

La stagione più frenetica, luccicante ed emozionante dell’anno sta per arrivare e la domanda più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.