Forse “la cattiveria umana che è grande – come scrisse André Mauriosche – si compone in gran parte di invidia e di paura“. Ma appare, quasi sempre, ahimè, davvero egoisticamente inescusabile.

Laura Chiatti sbotta contro gli hater

L’attrice di “Io che amo solo te” non ci sta a subire gli attacchi diffamatori e fa sentire forte la sua voce contro simili “abusi emotivi

View this post on Instagram

❤️

A post shared by laurachiatti82 (@laurachiatti82) on

Fonte Instagram @laurachiatti82

Se l’odio esiste nel primo mondo popperiano (la realtà fisica) evidentemente esiste nel suo pieno “realismo” anche negli scambi più o meno richiesti e virtuali della Rete. Se poi si è un personaggio pubblico la probabilità di incappare in critiche, insulti gratuiti, o in un disagreement più generale cresce in maniera esponenziale. A sbottare questa volta è stata Laura Chiatti attraverso un post sul suo profilo ufficiale Instagram di poche decine di ore fa, già commentato da quasi duemila followers. La compagna di Marco Bocci si è scagliata apertamente contro chi, fra gli internauti, l’avrebbe insultata, e avrebbe scritto cattiverie sul suo evidente dimagrimento. L’attrice infatti è dimagrita di 4 kg, come scrive lei stessa. Nel suo ultimo post (sotto) rappresenta un po’ tutti, perché ognuno di noi avrà vissuto nella propria vita almeno un’ esperienza di cattiveria o subito un insulto immotivato o fuori luogo. Laura non ci sta a subire gli attacchi diffamatori e fa sentire forte la sua voce contro simili “abusi emotivi“.

L’ultimo post dell’attrice, @laurachiatti82


L’attrice è tranchant: “A tutti i malati di mente che in questi giorni si permettono di scrivere le cattiverie più becere ed ignoranti sul mio eccessivo dimagrimento di 4 kg, facendosi forza sul fatto che essendo io un personaggio pubblico dovrei tacere ed abbassare la testa prendendomi insulti perché ho in teoria scelto di espormi , rispondo con questa foto cercando di far capire a queste povere anime, che non si scherza su questi temi perché ci sono persone che veramente lottando con la vita a causa di una malattia che si chiama “ anoressia”, e che grazie a Dio non c’entra nulla con il mio problema di allergie alimentari. Il fatto di essere un personaggio pubblico non significa essere carne da macello e prendersi diffamazioni senza difendersi, perché il danneggiamento del prossimo che sia pubblico o privato è un grave reato che può portare a gravi conseguenze. Questo per dire che io sto benissimo, e soprattutto per consigliare a questi miserabili mentecatti che si nascondo dietro una tastiera solo per violentare psicologicamente il prossimo perché nel loro cuore evidentemente non regna la pace. Almeno in un momento come questo evitate tutta questa inutile cattiveria“.

valeriagennaro@alpifashionmagazine.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.