Ci sono voluti ben nove anni per l’apertura dell’asilo di Toscanella a Tuscania, in provincia di Viterbo, il cui progetto era fermo da tutto questo tempo, perché la Regione Lazio aveva approvato e destinato all’asilo un contributo di 270 mila euro che risaliva al 2009, finalmente sbloccato, infatti il primo acconto è stato pagato nel 2016. A Tuscania oggi l’asilo rappresenterà un nuovo punto di riferimento per tante famiglie. La Regione Lazio ricorda che sono 362 i posti per asilo nella provincia di Viterbo, e che in totale sono stati creati 3600 nuovi posti per  bambini.  «Solamente in provincia di Viterbo – comunica la Regione – abbiamo contribuito ad aprire dodici asili per 362 posti». Si trattava infatti di lavori fermi per mancanza di risorse, recuperate poi dalla Regione.

«Questo nuovo asilo fa parte di uno dei tantissimi progetti fermi per cavilli burocratici o perché i soldi promessi non arrivavano mai – spiega il Presidente Nicola Zingarettiabbiamo messo la parola fine a questo pessimo modo di fare politica, e finalmente, dopo tanti anni, restituiamo ai comuni della nostra regione scuole completamente nuove, belle e, soprattutto, sicure. Il Lazio, con noi, è cambiato, stiamo portando a termine tutti i lavori iniziati, dagli asili alle superiori».

 Insieme alle aperture degli asili la Regione Lazio ha anche erogato dei voucher per l’accesso agli asili nido. E lo ha fatto per tre anni, ad almeno 5mila famiglie con bambini da 0 a 3 anni. Il voucher di importo compreso tra i 150 e i 200 euro è spendibile per la retta del nido. Si comunica inoltre che sono stati spesi: «Undici milioni per rendere più sicure e più belle settantuno scuole nella provincia di Viterbo». Inoltre, sul tema dell’efficienza energetica, con il primo bando si sarebbe cercato di rendere più efficienti, più verdi e meno costose, 75 scuole del Lazio con un investimento di 25,3 milioni di euro. È in corso la seconda edizione del bando, che prevede investimenti per ulteriori 34 milioni di euro. Solo nella provincia di Viterbo nuovi interventi su 15 scuole per oltre 6 milioni di euro. Entro la fine di questo mese sarà pubblicato il nuovo bando da 6,5 milioni di euro, in tre anni, dedicato alla riqualificazione di impianti pubblici e privati, «un’altra bella opportunità da cogliere per i comuni del Lazio».

Valeria Gennaro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.