La più anziana modella, Daphne Selfe, dal debutto come come volto per la promozione di prodotti alimentari a musa di Dolce e Gabbana. Oggi a 87 anni racconta le sue memorie ed il suo amore per la moda in un libro.

Una carriera al contrario la sua. Nasce a Londra nel 1928 ed inizia la sua scalata al successo collezionando copertine prestigiose. I successi non mancavano anche quando il tempo passava e le rughe sul viso aumentavano. Rughe che Daphne non ha mai occultato tanto da renderla elegante e femminile nella sua neutralità.

Daphne Selfe,old fashion model,modella anziana

La sua esperienza a testimonianza del fatto che la bellezza non ha età.

Inizia la carriera da modella dopo la vittoria di un concorso locale e dopo il contratto firmato con Gabry Young Agency di Londra per pubblicizzare bacon, cereali, gin e biscotti. La sua immagine diventa virale.

Dopo il matrimonio nel 1954 e la nascita dei figli, si trasferisce in periferia per allontanarsi dal mondo della moda.

Daphne Selfe,modella matura,modella ottantenne

Inaspettatamente all’età di 70 anni, dopo la perdita del marito e la famiglia avviata, riapre la carriera della moda. È stata scelta da Vogue, Marie Claire, Harper’s Bazaar e Vanity Fair per le sue copertine, richiesta per le loro campagne da Dolce & Gabbana, dal brand britannico Red or Dead, da Vans e dalla catena & Other Stories, fotografata da mostri sacri della pellicola come Mario Testino, Nick Knight e David Bailey.

Daphne Selfe,fashion model,fashion model

Come non raccontare Dafne in un libro? L’amore per i vestiti al primo posto del suo racconto: dal look “Shirley Temple ai modelli simil Dior”. Un insieme di memorie ed amore incondizionato per la moda.

La moda intesa come stile e arte di indossare, e sapersi vestire.

Tra i primi ricordi: gli abiti in organza impreziositi con piume cucite appositamente per lei dalla madre ad immagine e somiglianza di quelli holliwoodiani. Si passa poi alle divise scolastiche di lacrosse e hockey ed al primo abito da sera: gonna in raso lunga e corpetto di pizzo nero senza spalline.

Dafne Selfe,old fashion model

Eroe indiscusso per lei è C. Dior: ”era capace di utilizzare metri e metri di stoffa per realizzare uin abito e lasciare senza parole i contemporanei stilisti inglesi” Commenta la modella.

Fashion communication
Laura Savini

Articolo precedenteSi apre la 73^ Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia
Articolo successivoMTV Video Music Awards 2016
Laura Savini, nasce a Roma il 10 aprile 1984. Studia lingue dalle scuole superiori, e sceglie di laurearsi in lingue e culture moderne nel 2012. Da sempre attratta dal mondo dello spettacolo e moda, segue un master in comunicazione e moda presso l’accademia romana di costume e moda e raggiunge l’obiettivo prefissato: product manager per eventi. Dal 2013 infatti, collabora per il fashion system attraverso una start up romana, che le permette di conoscere una realtà da sempre sognata. Dai piccoli designer ai pilastri della moda italiana, seguendo passo a passo le produzioni di un grande evento. Viaggia per lavoro dividendosi tra Milano, Firenze, Roma, Cannes, Ginevra…… Casting, fitting, coordinamento backstage e regia sono le attività che svolge quotidianamente. Stella Jean, Au jour le Jour, G. Colangelo, San Andrès, A.Bratis, C. Pellizzari, i giovani; John Richmond, Chopard ed il re del fashion system italiano Giorgio Armani, i grandi con i quali ha collaborato fino ad oggi. “ Credere per riuscire”, il motto che l’accompagna da quando ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda. Ma Laura, non è solo event manager; dopo otto anni di collaborazione in una gioielleria romana, inizia per hobby a realizzare una piccola capsule collection di articoli handmade creati con materiali eco, riciclati e pietre dure. Da Hobby a lavoro, i suoi articoli vengono apprezzati e acquistati tramite un e-commerce dedicato . Inizia una piccola distribuzione sul territorio romano, con un obiettivo preciso: vendita ad ampio raggio…..La speranza e la voglia di creare non finisce mai, basta crederci! Per finire, la passione per la scrittura. Fin da piccola, si cimentava nella scrittura di storie, racconti, favole ed oggi scrive articoli per web magazine. La prima collaborazione arriva con la testata "d-moda" e "gp magazine"…..e non intende fermarsi!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.