Home / Attualità / Cosa vedere in meno di 24 ore a Firenze? Ecco a voi!
Firenze,ponte vecchio
Ponte Vecchio, foto di Mike D'Errico fonte flickr.com

Cosa vedere in meno di 24 ore a Firenze? Ecco a voi!

Abitate vicino a Firenze? Con vicino intendo massimo due ore di distanza, se sì allora è perfetta per visitarla in giornata. Firenze, come ben saprete è patrimonio Unesco, inutile quindi dire che in un giorno non è visitabile nei particolari, ma se volete almeno capire di cosa si tratta, è d’obbligo.

Dopo ore di autostrada, arrivati a Firenze abbiamo parcheggiato vicino la stazione dei treni Santa Maria Novella, da lì in pochi passi si raggiunge facilmente la bellissima Basilica di Santa Maria Novella con l’omonima piazza e il Museo del Novecento. Lasciandovi la Basilica alle spalle prendete una delle viuzze – che ricordano una Firenze medievale – sulla sinistra e vi troverete così in via De’ Tornabuoni, diventata elegante e con negozi di marca.

Se vi godrete una piccola vasca per la via incapperete in Palazzo Strozzi che attualmente ospita un’opera di Carsten Höller con uno scivolo nell’androne. Arrivando in fondo alla via, vi troverete in Piazza della Trinità, con il famoso Palazzo Ferragamo, nonché Spini Feroni, e il vicino Ponte della Trinità da cui potrete godere della magnifica veduta sul Ponte Vecchio e sull’Arno. Se il Ponte è percorribile è un must, con tutte le sue vetrine luccicanti e la vista sugli Uffizi.

Dopodiché nel dirigervi verso il Duomo, troverete Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria con i famosi Uffizi. Potreste continuare la giornata al loro interno, insomma gli Uffizi con la Venere di Botticelli sono la cosa più bella che potrete mai vedere. La prima volta che ho visto l’opera non avrei mai pensato fosse così bella, invece è proprio un capolavoro che lascia senza parole. Non solo la grandezza – mai avrei pensato fosse così lungo – ma anche i colori rendono tutto più vicino alla realtà.

Sempre in Piazza della Signoria, Gucci ha aperto il Gucci Garden, non solo negozio con prodotti in edizione unica ma anche ristorante, osteria con lo chef Massimo Bottura e la Gucci Garden Galleria, tre piani di museo – gratuito per i studenti! – in cui è esposta la storia di Gucci, tra abiti attuali e più vintage, tra accessori e bozzetti. Un carino pit-stop per giovani studentesse!

Continuando invece il tour per la vera Firenze nel raggiungere il Duomo passerete accanto a Piazza della Repubblica o del Mercato Vecchio, una piazza che mi è sempre piaciuta fin dal primo incontro, con le giostrine dei cavalli – sì, era la mia preferita da piccolina – e un arco stile Arc du Triomphe. Ma eccovi in un attimo al Duomo, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, immensa meraviglia con la famosa cupola del Brunelleschi (se amate le serie tv guardate “I Medici” una storia bellissima e romanzata sulla cupola e Firenze), il battistero di San Giovanni con la porta est chiamata del Paradiso e il Campanile di Giotto, delle opere quasi fatte a stampino eppure diverse.

Se è ora di pranzo almeno, per me dopo tutte queste visite lo era, mi sono diretta verso la Trattoria di famiglia Sergio Gozzi, una tra le più buone di Firenze, menù con pochi piatti ma realizzati al meglio! Pappa al pomodoro e fiorentina sono la base. Lo staff super impegnato nel lavoro ma gentili e cuochi che meriterebbero stelle Michelin! E infatti si intravede una nonna e allora pensi proprio che mangerai bene e che hai scelto il meglio! La trattoria non accetta prenotazioni, ma se avete pazienza in meno di mezz’ora sarete seduti al tavolo pronti a mangiare. Gli ambienti sono enormi, e all’entrata non solo godrete delle foto storiche, ma noterete anche che il Presidente Mattarella c’è stato! Rapporto qualità-prezzo più che giusta. Proprio di fronte alla trattoria troverete la Basilica di San Lorenzo, una chiesa dalla facciata incompiuta, povera ma se visitata all’interno è spettacolare, rivelando un grande e stupefacente contrasto.

Sembra tutto lontano ed irragiungibile, ma in realtà i punti di interesse sono più vicini di quanto si pensi! Quindi, a questo punto, godetevi la giornata!

Marina Greggio

About Marina Greggio

Innamorata delle lingue, che studio presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Colleziono instancabilmente vestiti e viaggi. Milano e Londra sono le mie due case, i due posti in cui il mio cuore si divide.

Check Also

Barilla,Ferrero

Barilla VS Ferrero: la sfida a colpi di cioccolato!

Dal Gin Spalmabile alle novità riguardanti i prodotti a base di cioccolato Rosa. Le novità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.