Atsushi Nakashima si è laureato nel 2001 presso il Nagoya Fashion College e nel 2003 vince il 20° Onward Tokyo New Designer Fashion Grand Prix. Questo suo grande successo, determinato dal concorso di fama internazionale, ha portato il designer a diventare l’assistente di Jean Paul Gaultier. Nel 2009 giunge ad essere nominato head designer per una delle seconde linee del brand, ma dopo solamente due anni ritorna a Tokyo per fondare il suo omonimo marchio.

Atsushi Nakashima

Atshushi Nakashima taglia i capi classici direttamente sul corpo e li custumizza con le zip.

Per la primavera/estate 2018 il designer risolve vari oggetti per fonderli in un unico soggetto: coalescence. Decide di tagliare capi classici, per esempio un trench coat, un parka, una giacca in denim o una felpa con cappuccio direttamente sul corpo e li customizza liberamente con l’uso di chiusure lampo. Il tutto per risolvere l’intero corpo geometricamente e ricostruirlo customizzandone i colori, i pattern e i materiali differenti. Tutti sfociano in un unico soggetto.

Atsushi Nakashima SS18 – foto di Gabriele Vinciguerra

Atsushi Nakashima SS18 foto di Gabriele Vinciguerra

Atsushi Nakashima SS18 foto di Gabriele Vinciguerra

Alla sfilata della Milano Fashion Week ha cantato in esclusiva per lo show Arisa, un’artista eclettica: cantautrice, attrice e personalità italiana, che nel febbraio del 2014 ha vinto il prestigioso Festival di Sanremo con la sua hit “Controvento”.

www.atsushinakashima.com

Atsushi Nakashima SS18 foto di Gabriele Vinciguerra

 

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1702171476461226.1073741882.791892270822489&type=3

Qual è la tua reazione?

emozionato
0
Felice
0
Amore
0
Non saprei
0
Divertente
0
Marina Greggio
Innamorata delle lingue e colleziono instancabilmente viaggi. Nel tempo libero scrivo, leggo, corro e mangio. Milano e Londra sono le mie due case, i due posti in cui il mio cuore si divide.

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Lombardia