Home Spettacolo Cinema Si apre la 73^ Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia

Si apre la 73^ Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia

Siamo ai nastri di partenza, tutto è pronto o quasi, al Lido di Venezia, per la nuova ed annuale kermesse cinematografica che si terrà dal 31 Agosto al 10 Settembre diretta da Alberto Barbera, al 5° anno consecutivo per la direzione del festival internazionale organizzata dalla biennale. Quest’anno Venezia presenta alcune grandi novità per tutti coloro che intendono seguire assiduamente le proiezioni dei film in concorso e fuori concorso. Registi, cinefili, attori e competenze tecniche non presenti al grande evento, potranno seguirlo attraverso il web, sottoscrivendo un abbonamento per l’intera durata della Mostra Cinematografica sul sito della Biennale di Venezia www.labiennale.org, un’idea vincente e innovativa che proietta il cinema di Venezia in mondovisione. Lo stesso A. Barbera commenta l’iniziativa in modo positivo ribadendo: “Grazie alle nuove tecnologie! La sala Web è un esempio importante, che permette ai registi di trovare un pubblico aldilà di tutte le frontiere , un fatto impossibile solo pochi anni fa. La Mostra di Venezia, che è il più antico festival nella storia del cinema, deve far parte del racconto di questa nuova storia”.

Venezia, che da sempre è la vetrina del cinema internazionale e delle retrospettive d’autore per una maggiore conoscenza e per il riconoscimento di tanti volti famosi che hanno reso immortali opere entrate di diritto nella storia del cinema, quest’anno si presenta all’attenzione proponendo film di grande interesse per il pubblico e per la critica mondiale: 55 i lungometraggi selezionati, 20 in concorso per l’ambito Leone d’Oro di Venezia, 17 per la sessione “Orizzonti”, 2 opere fuori concorso e ben 20 opere d’autore restaurate e presentate in esclusiva per la rassegna dedicata ai classici del cinema, un fiore all’occhiello per la 73^ mostra di Venezia dedicata a due grandi icone cinematografiche recentemente scomparse; Michael Cimino e ad Abbas Kiarostami omaggiato attraverso tre proiezioni: due cortometraggi inediti del grande regista iraniano, “24 Frames” (4’); “This is my film” (17’) e “76 Minutes and 15 Seconds with Kiarostami” (76’), realizzato da Seifollah Samadian uno tra i più fedeli collaboratori del noto regista da più di 25 anni ”.

Leone d'Oro di Venezia,cinema di Venezia,

La madrina d’eccezione per due serate, pronta ad esibirsi sul red carpet in compagnia di altri divi, è la bravissima Sonia Bergamasco, volto noto del cinema e della TV (“La meglio gioventù 2003, Sanguepazzo 2008 e la serie Tv “Montalbano”), impegnatissima per questo 2016 su svariati fronti. Riguardo alla Giuria del Concorso, presieduta da Sam Mendes (premio Oscar), si può ampiamente contare su nomi autorevoli quali la regista e scrittrice d’avanguardia Laurie Anderson (Heart of a Dog); l’attrice britannica Gemma Arterton (Quantum of Solace); lo sceneggiatore e drammaturgo Giancarlo De Cataldo (Romanzo criminale, 2002), la bravissima attrice tedesca Nina Hoss, (Orso d’Argento al “Festival di Berlino” nel 2007 con Yella – 2007 di C. Petzold); l’attrice francese Chiara Mastroianni, in Concorso alla 61^ Mostra di Venezia con i due film Trois Coeurs e “La Rançon de la gloire” e per concludere la cantante attrice e regista cinese Zhao Wei. La giuria della selezione Orizzonti valida per l’assegnazione dei premi invece sarà presieduta dal regista francese Robert Guédiguian e composta da: Valentina Ludovini, la nota regista coreana Mooon So-Ri, dall’India il regista Chaitanya Tamhane e il critico cinematografico spagnolo Josè Maria Prado.

leone di venezia,cinema di venezia,mostra venezia

Venti i film in concorso per l’assegnazione del Leone d’Oro alla 73ª Mostra del cinema di Venezia, molti i titoli di grande interesse come il musical “La La Land” di Damien Chazelle, film d’apertura in occasione della rassegna cinematografica, il thriller “Nocturnal animals” di Tom Ford, Jackie di Pablo Larraìn (con l’Oscar Natalie Portman calata nel ruolo interpretativo della first lady Jaqueline dopo l’attentato di JFK) , il fantascientifico Arrival di Denis Villeneuve, Voyage of Time e il documentario diretto da Terrence Malick, inoltre sono in concorso altri grandi registi del cinema internazionale come: François Ozon, Wim Wenders (che vanta nel suo cast anche Nick Cave), Emir Kusturica e Andrei Konchalovsky con Monica Bellucci. Tra i film italiani in concorso sono da annoverare Questi giorni di Giuseppe Piccioni con Margherita Buy, “Spira mirabilis” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti e “Piuma” di Roan Jonhson, da non perdere I Magnifici setteremake dell’omonimo capolavoro degli anni 60’, diretto da Antoine Fuqua (The Equalizer – Il vendicatore) e scritto da Nic Pizzolatto ( sceneggiatore della serie Tv “True Detective”).

Di seguito l’elenco delle altre opere cinematografiche proposte: “The Bad Batch” di Ana Lily Amirpour; “Une Vie” (film sull’amore tratto da Maupassant) di Stéphane Brizé; “The light between Oceans” di Derek Cianfrance; “El Ciudadano ilustre” di Mariano Cohn e Gastón Duprat; “Ang Babaeng Humayo” (The woman who left) di Lav Diaz; “La región salvaje” di Amat Escalante; Rai” (Paradiso) di Andrei Konchalovsky; Brimstone di Martin Koolhoven; Na Mlijecnom Putu” (Sulla via lattea) di Emir Kusturica; El Cristo ciego di Christopher Murray; Frantz di François Ozon; Le beaux jours d’aranjuez di Wim Wenders.

Per la sessione Orizzonti: The Eremites” (Die Einsiedler), di Ronny Trocker – Germania, Austria, 110′; “Home”, di Fien Troch – Belgio, 103′; “King of the Belgians”, di Peter Brosens, Jessica Woodworth – Belgio, Paesi Bassi, Bulgaria, 94′; “Il più grande sogno”, di Michele Vannucci – Italia, 97′; “Maudite Poutine”, di Karl Lemieux – Canada, 91′; “Dark Night”, di Tim Sutton – USA, 85′; “KÉKSZAKÁLLÚ”, di Gastón Solnicki – Argentina, 72′; “Liberami”, di Federica Di Giacomo – Italia, Francia, 89′; “Big big World”(KOCA DÜNYA), di Reha Erdem – Turchia, 100′; “Malaria”, di Parviz Shahbazi – Iran, 90′; “Bitter Money (KU QIAN)”, di Wang Bing –Hong Kong, Francia, 150′;

Biennale College: “Orecchie”, di Alessandro Aronadio – Italia, 90’; “Hotel Salvation”(MUKTI BHAWAN), di Shubhashish Bhutiani; – India, 103’; “The solitude” (LA SOLEDAD), di Jorge Thielen Armand – Venezuela, 89’; “One Sister” (UNA HERMANA), di Sofia Brockenshire, Verena Kuri- Argentina, 68’;

Cinema nel Giardino: “FRANCA: CHAOS AND CREATION”, di Francesco Carrozzini – Italia, USA, 80’;

Programma Speciale: “THE ORCHID SELLER” (EL VENDEDOR DE ORQUIDEAS), di Lorenzo Vigas – Venezuela, Messico, 75’;

Tra i fuori Concorso: “OUR WAR”, di Bruno Chiaravalloti, Claudio Jampaglia, Benedetta Argentieri – Italia, USA, 69’; Tommaso” di Kim Rossi Stuart (ritratto di un giovane attore); e il regista Mel Gibson con il suo film dedicato alla battaglia di Okinawa.

cinema di venezia,73 mostra venezia,premio cinema di venezia

Fra i titoli reperibili sulla piattaforma acquistabile del sito web saranno resi disponibili cinque titoli italiani di grande interesse per il pubblico e per la critica: Il più grande sogno” di M. Vannucci (Orizzonti); “Liberami” di F. Di Giacomo (Orizzonti); “Franca: chaos and creation” di F. Carrozzini (Cinema nel Giardino); “Orecchie” di A. Aronadio (Biennale College – Cinema); “Our war” di B. Chiavallotti, C. Jampaglia e B. Argentieri (Fuori Concorso).

In occasione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, il Premio “Persol Tribute to Visionary Talent Awardsarà dedicato a Liev Schreiber (“Spotlight”, “Wolverine” e “Ogni cosa è illuminata”), presente in molte precedenti edizioni della nota rassegna, inoltre saranno assegnati i Leone d’Oro alla carriera al grande attore e regista Jean Paul Belmondo e al cineasta Jerzy Skolimowski. Tra i titoli restaurati da segnalare per la sezione Venezia classici”: La battaglia di Algeri di Gillo Pontecorvo e Tutti a casa di Luigi Comencini, quest’ultimo in proiezione nel corso della serata di Pre-apertura al Lido. Tra gli illustri ospiti presenti dovrebbero esserci quasi certamente: Sorrentino (che presenterà i primi episodi della serie TV con Jude Law The Young Pope”), Natalie Portman, Gabriele Muccino, Michael Fassbender e Lily Rose Depp (figlia di Johnny Depp). Tantissimi i film sopracitati e altri ancora per quest’estate al lido di Venezia per un’annata cinematografica davvero indimenticabile, alcune di queste opere prime lasceranno certamente il segno al loro passaggio in una città tra le più belle al mondo che offre autentiche scenografie da sogno. Non ci resta che attendere il giorno dell’inaugurazione della Mostra Cinematografica con il consueto red carpet delle star ormai imminente, Venezia da sempre è cinema a cielo aperto.

Antonio Gentile

Articolo precedenteRinviato al 24 settembre l’Omaggio a Lucio Dalla a Latina
Articolo successivoDaphne Selfe, la bellezza non ha età.
Nato a Napoli e di origini irpine, Antonio dopo una formazione universitaria presso la facoltà di Lettere e Filosofia “Federico II di Napoli” consegue il titolo accademico delle Belle Arti di Napoli, specializzandosi inoltre nel marketing, nel turismo e nell'informatica e lavorando come grafico e scenografo presso teatri e strutture turistiche ma coltivando da sempre l’interesse per il cinema e la scrittura (sceneggiature, racconti ed articoli). Antonio è, inoltre, autore di numerosi soggetti e sceneggiature per film, recensioni cinematografiche, interviste e conferenze stampa a registi ed attori e approfondimenti per film in uscita pubblicati sui Magazine e testate giornalistiche on-line. Da sempre scrivo soprattutto per informare, coinvolgere ed incuriosire tutti su tutto ciò che ci accade intorno!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.