La voglia di andare oltre il già visto, l’ovvio, il classico, intrigante e creativa la linea Karmaloog, il Brand che nasce dall’idea di Racho e Nezir di creare qualcosa di semplice ma unico, estremamente raffinato e curato, che diventasse, per le sue prerogative, un indumento di lusso, ribaltandone il concetto di indumento sportivo…partendo proprio dal nome, bellissimo, Karmaloog….da Karma, una sorta di presagio profetico proveniente dal termine sanscrito karman avente il significato di “fare” o “causare”, presupponendo la condizione di “creare qualcosa agendo, che era in sintesi l’idea e il motore del Progetto.

foto1

Il punto di partenza, nell’estate del 2013, appena un anno fa, Racho Bajadjane Nezir Yozgat, i due proprietari creativi del Brand, lo hanno affrontato impostando un serio studio sulla T-shirt, sia per uomo che per donna, un cult che non passa mai di moda: non più underwear e non solo icona dello street-style, la T-shirt nella loro filosofia diventa un capo sempre più presente nel guardaroba, modificato, attualizzato e impreziosito dalle varie tendenze del momento.

Giocando sulla combinazione dei tessuti, l’unito abbinato a tessuto a fiori, e nella nuova collezione l’inserimento di materiali considerati di “lusso”, come bordure di coccodrillo, le T-shirt Karmaloog devono la loro esclusività al processo di lavorazione: realizzate parzialmente con procedimenti manuali su tessuti in 100% cotone, hanno un’attenzione quasi maniacale per i dettagli, dalle applicazioni alla scelta dei materiali che contribuiscono a rendere ogni t-shirt unica nel suo genere, un total look uomo/donna adatto alla vita di ogni giorno, pensato per coloro che amano uno stile sportivo, casual ma ricercato, fatto di colore, dinamismo e praticità.

foto

Brand giovane e dinamico con un grande equilibrio tra carattere, fantasia e raffinatezza, nonostante il mercato offra una svariata scelta di prodotti e materiali importati da paesi come la Cina o i paesi dell’Est Europa; il loro marchio non è solo un modo di vestire, ma un modo di essere, indossare un capo originale ed esclusivo, l’orgoglio e l’esperienza del lusso, il processo di progettazione e produzione di ogni capo sono “scuola” di vera maestria, bordi e finiture di materiali come pelle, coccodrillo, pitone e vitello accuratamente selezionati con cura dal progettista. Ed inoltre attenzione ossessiva per la qualità, capi controllati dal momento dell’ideazione alla consegna e tutti i passaggi sono continuamente monitorati.

L’Azienda si pone in un mercato di nicchia, guarda al lusso, punta su prodotti di alto artigianato, credendo fermamente nel valore aggiunto che può offrire un prodotto hand made.

image_3

E dopo appena un anno di vita, una piccola realtà fatta di artigiani con anni di esperienza, vince la sfida, bruciando terreno nel campo della moda, e così l’azienda decide di investire sull’estero, da Amsterdam all’Italia: grazie alla talent scout di nuovi talenti,la dinamica Cristina Egger, Karmaloog si presenta ad un appuntamento irrinunciabile per chi vive la moda, 11 giugno ad Artimino per il Tributo a Versace, sfilata degli abiti vintage griffati Gianni Versace, una collezione privata di 35 vestiti da donna degli anni Ottanta e Novanta.

La sfilata, con la direzione artistica di Cristina Egger, vede la presenza di una decina di modelle che indosseranno gli abiti di Versace tratti dalla collezione di Antonio Caravano (HM Make-up Italy): una raccolta, la sua, che conta 900 accessori e 35 abiti, tra cui le famose camicie foulard in seta che hanno vestito le icone fashion di quegli anni, quando grazie a uomini come Versace la moda ha vissuto un’esplosione di creatività made in Italy. Nell’occasione saranno proiettate sulla facciata della villa alcune foto inedite di Gianni Versace al lavoro, scatti realizzati dal fotografo storico della famiglia, Roberto Granata, acquistate e restaurate dal media partner dell’evento, Amsterdam Fashion Tv, che seguirà la sfilata: in Olanda, in diretta, le immagini sorprendenti di questo abbinamento insolito, il nostro artigianato made in Italy di Gianni Versace e il nostro patrimonio culturale rappresentato da Artiminio, che, con il Tribute a Gianni Versace, intende stabilire un forte legame con il mondo dell’alta moda, portando nel cuore verde della Toscana i capi del “genio” Gianni Versace.

Gianni-Versace-con-le-sue-top-model

All’interno della Villa dei Cento Camini è stata inoltre allestita una serie di corner con prodotti luxury internazionali selezionati dalla Egger – inclusi i gioielli della designer olandese Claudia Hamers e le borse My7Ways, con l’azienda di Astrid Berkeens che ha creato per l’occasione una collezione di 7 esclusive handbag…..artigianato italiano e olandese per un unico scopo di solidarietà, una parte del ricavato della serata è stato devoluto a Telethon per i suoi progetti legati alla ricerca.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.