Home / Attualità / Lettura infanzia: selezione operatori per corsi di formazione a Matera e Venosa
Lettura infanzia,Nati per Leggere

Lettura infanzia: selezione operatori per corsi di formazione a Matera e Venosa

Leggimi 0-6 è il Protocollo di Intesa per la promozione della lettura nella prima infanzia,  sottoscritto dal Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo, insieme al Ministero della Salute e al Ministero dell’Istruzione, condiviso dalla Conferenza delle Regioni, e che ha come referente della Regione Basilicata Antonietta Claps. Il primo passo verso la realizzazione del Programma si compie grazie al Centro per il libro e la lettura e al Centro per la Salute del Bambino – segreteria nazionale del programma Nati per Leggere – che hanno firmato la convenzione per la realizzazione di corsi di formazione multidisciplinari (rivolti ad operatori culturali, socio-sanitari ed educativi) e per volontari, con l’obiettivo di rafforzare reti locali per la promozione della lettura nella fascia di età che va da 0 a 6 anni, e di consentire quindi l’attuazione del relativo Piano d’Azione.

Il Programma nazionale Nati per Leggere – si ricorda – è attivo dal 1999, ed è promosso dall’Associazione culturale pediatri, insieme all’Associazione italiana biblioteche e al Centro per la salute del bambino onlus per diffondere «sin da piccoli, la pratica della lettura in famiglia –  così si legge in una nota pubblica – intesa come momento che crea relazione e intimità tra adulto e bambino». Studi di rilievo scientifico dimostrerebbero che la lettura condivisa in famiglia, già dai primi mesi di vita, e con continuità, contribuisca a un significativo e positivo sviluppo, cognitivo, linguistico ed emotivo, del bambino. «Iniziare a leggere ai bambini, da piccolissimi, e prima ancora nella pancia della mamma, costituirebbe quindi una grande opportunità di sviluppo cognitivo, relazionale e sociale. Come per tutti gli interventi precoci – si precisa –  prima si interviene, tanto maggiori e più durevoli saranno i benefici nel corso della vita».

I corsi Nati per Leggere sono gratuiti, e di due diverse tipologie: multidisciplinari, cioè destinati agli operatori quali pediatri, altri operatori sanitari, bibliotecari, educatori, insegnanti, operatori sociosanitari delle cure primarie, operatori delle associazioni culturali e di sostegno alla genitorialità; e per volontari, cioè destinati alle persone che intendono impegnarsi a diffondere il programma a livello territoriale. I momenti formativi avranno una durata di 16 ore complessive, e si svolgeranno nella due giorni 7 e 8 ottobre 2017, a Venosa, presso l’Istituto comprensivo “Carlo Gesualdo da Venosa” e presso la Scuola Primaria del Piazzale De Bernardi, e nella Città dei Sassi, il 25 e 26 novembre, presso la Biblioteca provinciale “ T. Stigliani”  e presso la  Sala Conferenze del Palazzo dell’Annunziata, in Piazza Vittorio Veneto, dalle 9 alle ore 13, e nel pomeriggio dalle 14 alle 18.

Nelle giornate di formazione si alterneranno momenti frontali e laboratori, e sarà data priorità allo sviluppo di abilità di comunicazione, con i genitori e tra operatori, e organizzative nella rete degli operatori e per la formazione di gruppi volontari . Inoltre, il percorso formativo offrirà la possibilità di prendere visione della produzione editoriale più recente, e di qualità, per la fascia 0-6 anni. Al suo termine gli operatori formati «avranno acquisito elementi concettuali essenziali, e familiarizzato con pratiche formative utili a promuovere la coesione, la condivisione delle finalità del corso e l’affiatamento personale tra i partecipanti che saranno coinvolti nella promozione della lettura a livello territoriale». C’è tempo per iscriversi fino al 22 settembre per il corso che si svolgerà a Venosa, e fino al 10 novembre, per seguire invece l’evento formativo nella Città dei Sassi. Per iscriversi bisognerà semplicemente accedere alla scheda di iscrizione disponibile sul sito web Natiperleggere.it. Chi avesse bisogno di ricevere ulteriori informazioni sui corsi potrà mandare una e-mail all’indirizzo  valeria.balbinot@csbonlus.org o, per informazioni sul programma lucano, a  nplbasilicata@gmail.com.

Valeria Gennaro

Di Valeria Gennaro

Giornalista lucana, consulente di comunicazione, web designer e cultrice della materia in storia del cinema, con la passione per la moda, per i bijoux e per la social communication. Laureata magistrale in Teoria e filosofia della comunicazione e laureanda in Scienze filosofiche.

Leggi anche

Uniti contro l’Aids: la campagna del Ministero della Salute

Ancora oggi in Italia 3.500 persone scoprono di essere stati contagiati dall’Aids. Quello che negli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.