Home / Moda / Giovani Stilisti / L’iconica collezione di scarpe “A BY ANABELLE”
Anabelle Tsitsin, scarpe, designer, lusso,

L’iconica collezione di scarpe “A BY ANABELLE”

Anabelle Tsitsin ha realizzato una linea di scarpe caratterizzate dall’inconfondibile lettera “A”.

Comodità ed eleganza sono le parole chiave che racchiudono l’essenza della linea di scarpe del marchio “A BY ANABELLE“, fondato nel 2016 dalla designer israeliana Anabelle Tsitsin.

Dal design moderno ed elegante, le iconiche calzature realizzate interamente in Italia sono uniche nel loro genere, grazie all’utilizzo di materiali di alta qualità, dettagli preziosi e inserti artigianali come il simbolo del brand a forma di “A”.

Anabelle Tsitsin, scarpe, designer, lusso,
Anabelle Tsitsin

Indossare scarpe eleganti e comode allo stesso tempo? Oggi si può grazie alle creazioni della giovane designer che è riuscita a trasformare la passione per le scarpe in un vero e proprio lavoro, offrendo numerosi modelli in grado di soddisfare le esigenze e i gusti di ogni donna.

“Non dimenticherò mai la prima volta che ho indossato un paio di tacchi: è stato amore a prima vista e non appena il mio piede è scivolato dentro la scarpa, mi sono sentita sexy, bella e pronta per uscire e conquistare il mondo passo dopo passo. Ogni donna merita di sperimentare questa sensazione “ ha raccontato la designer.

Halle Berry, attrice, scarpe, Anabelle, talk-show
Halle Berry

In breve tempo, l’artista è riuscita a conquistare alcune tra le più importanti star di Hollywood. La famosa attrice statunitense Halle Berry, in occasione della sua partecipazione al talk-show televisivo “Ellen Degeneres Show”, ha indossato i sandali “Starlette in blck patent” della collezione Fall/Winter 2017-18.

Le scarpe “A BY ANABELLE”, caratterizzate dall’inconfondibile lettera “A” disposta sui tacchi, sono il mix perfetto tra creatività, innovazione, femminilità e Made in Italy.

 

Di Claudia Brizzi

Determinata, creativa e sognatrice, nata a Roma nel 1994, è iscritta all’Università La Sapienza di Roma dove attualmente frequenta il terzo anno del corso di laurea in Scienze della Moda e del Costume con l’obiettivo di accrescere le sue competenze professionali e trasformare la passione nei confronti del Fashion System da sogno a realtà, da hobby a professione. Insieme ai viaggi, la moda e la comunicazione sono da sempre le sue più grandi passioni. Il profondo interesse per la scrittura e la comunicazione le ha permesso di collaborare con diverse testate giornalistiche come freelance fashion editor stylist, tra le quali www.fashionnewsmagazine.com, www.snapitaly.it, www.modasapienza.com, www.modadivas.com e il semestrale WRPD Magazine. Curiosa, determinata e intraprendente, ha frequentato un corso di Sartoria Base presso il LabCostume, un corso di fotografia presso l’associazione OfficineDada, un corso online di Personal Shopper e Consulente d’immagine e preso parte anche a numerosi workshop organizzati dall’Istituto di alta formazione “Eidos” in Giornalismo radiotelevisivo e Comunicazione e giornalismo di moda e dall’Istituto Europeo di Design “Ied” in Moda trasversale imparando nozioni utitli per l’accrescimento delle sue esperienze in ambito giornalistico. La collaborazione con l'ufficio stampa della maison di moda romana Gattinoni le ha dato la possibilità di allestire la mostra "In Acqua: H2O molecole di creatività" sita alle Terme di Diocleziano a Roma, a cura di Stefano Dominella e Bonizza Giordani Aragno e di partecipare come ospite alla rubrica “Moda di moda” all’interno del programma “Fatti Vostri” e al programma “Tg2 Insieme” in onda su Rai 2. Da perfetta “addicted traveller”, a soli 22 anni ha avuto la possibilità di girare il mondo entrando in contatto con culture molto diverse tra loro e paesaggi suggestivi da togliere il fiato. Alla costante ricerca di nuove ispirazioni per dar vita a trend originali e mai banali, ha preso parte alla manifestazione Pitti Uomo 89 e Pitti Uomo 90 a Firenze e all’edizione di luglio 2015, gennaio e luglio 2016 di AltaRoma Altamoda a Roma perché come affermò Bill Blass, “lo stile è soprattutto una questione d’istinto”.

Leggi anche

Uniti contro l’Aids: la campagna del Ministero della Salute

Ancora oggi in Italia 3.500 persone scoprono di essere stati contagiati dall’Aids. Quello che negli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.