Home / Spettacolo / Arte / Intervista all’artista Simone Russo
Simone Russo

Intervista all’artista Simone Russo

È stato un piacere aver potuto intervistare il famoso artista e docente Simone Russo; che ringrazio vivamente per questa cordiale intervista.

Come ti definiresti personalmente ed artisticamente?

Un artista e docente dalla grande passione per ogni forma d’arte.
Amo esprimermi artisticamente creando delle opere che possano toccare l’animo di chi osserva, cercando di suscitare nuove emozioni e riflessioni su ciò da cui si è circondati.

Esercito la professione dell’insegnante, credendo nei valori e responsabilità che questo ruolo comporta.

Potresti darci una breve introduzione sul tuo lavoro artistico?

Amo osservare la natura e tutto ciò che ci circonda, trarne dei pensieri, concetti ed emozioni, che traduco ed esprimo attraverso le mie opere.
Non mi focalizzo su un unico media espressivo ma un po’ come la vita ed il trascorrere delle sue stagioni, di volta in volta, esprimo il mio pensiero artistico in varie forme e tecniche (scultura, pittura, scenografia, ecc..).

Quando e com’è nata la tua passione per l’arte?

Non vi è stato un esatto momento, ma più che altro una continua evoluzione del mio modo d’essere e vivere l’arte.
Fin da ragazzino ho sempre amato disegnare, ed anche in famiglia il fatto che mio padre fosse un ebanista, ha incrementato ulteriormente la mia passione e  creatività artistica in generale.

Io so che tu sei figlio di padre Ebanista “Antonio Russo”. Perció, cosa rappresenta per te collaborare con il laboratorio di famiglia “Creazioni Legno Arredo”?

Mio padre mi ha sicuramente trasmesso il piacere di esprimermi con un materiale caloroso e vivo qual’è il legno.

Pur avendo stili e ricerche differenti, entrambi ci alimentiamo, ognuno a modo proprio, dalla propria grande e personale “passione”. I nostri modi di fare ed intendere l’arte sono differenti, ma è proprio questa nostra differenza che ha sempre reso un’occasione di arricchimento ed un momento di speciale creatività, il collaborare insieme in delle creazioni comuni.

Qual è il tuo motto artistico personale?

La dignità dell’artista sta nel suo dovere di tener vivo il senso di meraviglia del mondo
Amo particolarmente questa citazione di Gilbert Keith Chesterton, uno scrittore, giornalista e aforista inglese.
Condivido il pensiero che sia dovere dell’artista, risvegliare continuamente quell’entusiasmo… che ci fa cogliere e gioire per ciò che di meraviglioso vi è intorno a noi.

Cosa ti piace mostrare nelle tue creazioni artistiche e che significa per te una buona opera d’arte?

Amo esprimere figurativamente dei concetti che possano suscitare in chi osserva nuove emozioni e nuove riflessioni. Tutto ciò che ci circonda per quanto composto da gioie ma anche tristezze, costituisce comunque un qualcosa di meraviglioso, che l’arte può continuamente scovare e condividere.
Figure umane, simboli della natura o simboli della nostra società, costituiscono delle componenti simboliche con cui do vita allo “spirito” delle mie opere.

Credo che una buona Opera d’Arte debba vivere di una duplice essenza: “anima” e “bellezza”.

La bellezza è ciò che per prima esteriormente compiace il nostro occhio ma può avere una reale valenza, solo se affiancata da un’anima con cui esprimere concetti, pensieri, emozioni, che diano vita allo “spirito” dell’opera.

Cosa puoi dirci della tua innovativa ed esclusiva arte scenografica?

Amando un pò tutte le diverse forme di espressione artistica (disegno, pittura, scultura, ecc.), la scenografia è stata una dei miei percorsi di studi che mi ha consentito di sviluppare un senso creativo di ampia veduta.
Progettare e concepire uno spazio con i suoi componenti è un processo artistico molto affascinante, con cui dar vita ad un’opera che plasma e modella, la nostra stessa visione dello spazio intorno a noi.

Ho visto che la spiritualitá arriva alla tua arte. Quindi, quale sarebbe la vera essenza delle tue affascinanti icone Bizantine?

Credendo in un arte come forma di comunicazione e quindi in un’opera d’arte che sia “bellezza” ma anche “spirito”, credo non vi sia messaggio più profondo che l’arte possa esprimere, se non quello della fede.
E’ l’unico caso in cui il messaggio e spirito dell’opera è già definito ed assoluto, non per altro il processo di creazione di un’icona lo si definisce più come “scrittura” anziché pittura.

Potresti raccontarci qualcosa delle tue esclusive “Creazioni in Evidenza”?

All’interno del mio sito internet (www.simonerusso.it), ho voluto creare una galleria di “Creazioni in Evidenza” che possa un pò sintetizzare  quello che è il mio spirito artistico,  aiutando così il visitatore a comprendere le mie creazioni artistiche.

Qual è stata la tua migliore esperienza professionale?

Non ne ho una in particolare.

Si vive sempre con passione e professionalità, ogni esperienza che abbiamo occasione di  affrontare.

Qual è la tua opinione sull’arte odierna?

Non mi è facile dare un’opinione a riguardo. Le sperimentazioni e tendenze attuali sembrano avvolte, voler annullare la dimensione figurativa dell’opera d’arte, altre volte mirano a stravolgerla.

E’ giusto che ogni artista esprima liberamente ciò che interiormente sente e percepisce.

In generale penso sia difficile dare un giudizio e considerazione su ciò che è in corso di sviluppo.

Così come lo è stato per le correnti e tendenze artistiche del passato, credo che una più chiara percezione e considerazione di ciò che oggi avviene, la si possa dare solo riconsiderando il tutto in futuro.

Qual è stato il più grande successo della tua vita?

Non vi è uno in particolare. Credo sia bello vivere la propria vita provando sempre a dare il meglio di sé stessi in ogni situazione. Sia i nostri momenti di successo che insuccesso hanno  entrambi un gran valore. Il successo è il coronamento di un traguardo, ma l’insuccesso è l’occasione per potersi migliorare ancora ed ancora!

Qual è il tuo capolavoro favorito?

Anche in questo caso, non ne ho uno in particolare. Amo esprimermi  artisticamente in diversi modi e tecniche e credo, come per ogni altro artista, che per quanto ogni opera sia un traguardo, allo stesso tempo c’e sempre qualcosa in essa, che poteva esser migliore.

Si ha sempre voglia di migliorarsi ed il capolavoro preferito in tal senso, è quello che deve sempre ancora venire!

Hai potuto ritrarre qualche personaggio famoso?

Nei miei studi e creazioni riguardanti la ritrattistica, avvolte ho trattato dei personaggi famosi come ad esempio Roberto Benigni.

Che consiglio potresti dare ai lettori di Alpi Fashion Magazine perché amino ed apprezzino l’arte in generale?

Consiglio di vivere con grande passione ogni esperienza di vita, e fermarsi di tanto in tanto a gustare ed ammirare, ciò che di meraviglioso vi è intorno a noi.
Se si ama sé stessi e si ama la vita, allora si amerà anche l’arte!

 Hai qualche progetto per il futuro?

Continuare ad accrescere e migliorare sempre di più, la mia professione di artista ed insegnate.

Per concludere: ringrazio vivamente la tua gentilezza e disponibilità per questa stupenda intervista su Alpi Fashion Magazine augurandoti tutto il meglio.

Un ringraziamento speciale lo dedico a te Alejandro, per la tua grande disponibilità e professionalità. È stato un grande piacere averti conosciuto e poter condividere con te e la rivista Alpi Fashion Magazine, un po’ della mia vita e della mia arte. Grazie e belle cose!

www.simonerusso.it

Posted and Interviewed by Avv.Mg.Alejandro Di Noto (Argentina).

About Alejandro Di Noto

Nato in Argentina nel 1975 di origine italiana. Si è laureato in Giurisprudenza presso l'Università Argentina de la Empresa. Di professione avvocato indipendente. Master conseguito in Ingegneria dell'Innovazione presso l'Università di Bologna ed anche esperto ICT per Marketing ed Innovazione Industriale con alta formazione presso l'Università di Bologna, con progetto aziendale di stage sul settore marketing dell'industria del beachwear italobrasiliano. Poliglota. Libero Docente di Lingue Straniere. E' stato speaker e produttore di programma radio culturale per la comunità italiana in Argentina. Diplomato ed appassionato di ufologia, metafisica, parapsicologia ed ontosofía. Libero scrittore di articoli culturali, fashion, glamour, turismo e misteri della vita e dell'Universo. email: alnot20@yahoo.com.ar

Check Also

Nati per Leggere

Nati per Leggere, il programma di Matera per la Settimana Nazionale

Nati per Leggere anche quest’anno vuole lasciare un’impronta decisiva in occasione della Settimana Nazionale che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.