Home / Moda / Moda Donna / Abbigliamento Donna / Il mondo di una Mosca Bianca

Il mondo di una Mosca Bianca

A tu per tu con Federica Schierano, la giovane sensibile designer startupper di “Una Mosca Bianca”.

La grande passione per la moda e per la montagna, la voglia di veder sempre sorridere chi le sta intorno, la dedizione ai suoi ragazzi disabili sugli sci, sono alla base di questo giovane strepitoso brand.

Una Mosca Bianca è una  startup piemontese, che vuole proporre un vero e proprio lifestyle, avente l’intento di “includere socialmente” attraverso moda e sci, persone normodotate e ragazzi disabili. Propone infatti lezioni di sci, e capi di abbigliamento donna adattabili a ragazze in sedia, totalmente Made in Italy e Hand Made. Segni distintivi di questo brand sono la grande attenzione e la maniacale cura prestate ai dettagli e ai tessuti scelti per i diversi capi, la possibilità di personalizzare alcuni dei prodotti proposti, identificano il tutto in un gran valore, quello che è il Made in Italy. Sensibilità, determinazione e voglia di mettersi in gioco sono gli elementi cardini che l’hanno spinta ad affrontare con grinta ed entusiasmo le diverse sfide della vita. Un viaggio in continua evoluzione, pieno di emozioni che determina la creazione delle sue collezioni. Oggi un incontro per conoscere meglio lei e la sua filosofia.

Ciao Federica, la tua passione per la moda nasce in contemporanea con quella della montagna?

Sì, fin da piccolina ho frequentato il laboratorio di sartoria di un’amica di mamma, e la montagna era già parte di me. Ho iniziato a sciare all’età di tre anni, sveglia presto, freddo, neve, tanti sacrifici e passano gli anni, sono diventata Maestra di Sci Alpino, e appena mi è stato concesso ho conseguito anche l’abilitazione all’insegnamento del mio amatissimo sport a persone affette da disabilità. La voglia di regalare un sorriso è ciò che mi spinge ad andare avanti, sempre, in tutto quel che faccio.

Le tue creazioni sono nate anche per regalare un sogno a chi non pensava di poter sognare?

Diciamo che sono nate e hanno come obiettivo quello di poter vestire tutte le donne, inteso come tutte le diverse fisicità, andando oltre quelle che possono essere delle “problematiche” fisiche, dei “difetti” della donna.

La tua nuova collezione “SS2017 – NIGHTMARE BEFORE SUMMER“ le fonti di ispirazione e cosa la caratterizza?

È stato il primo esperimento. È una collezione che si può definire Luxury, è quasi totalmente in seta, vera seta Made in Como. Presenta delle linee morbide e confortevoli, dei tagli classici abbastanza over. La palette colori è caratterizzata da toni scuri, dal nero al grigio, all’ottanio e ancora al granata.

L’eleganza comoda” è uno dei miei principali obiettivi.

Quale donna realmente vuole rappresentare “Una Mosca Bianca”?

La donna Una Mosca Bianca è una donna dinamica, grintosa, una donna sempre in movimento, tra spostamenti di lavoro, impegni vari e la famiglia. È una donna che sa quello che vuole, determinata nella vita quanto nei suoi acquisti, momenti in cui ricerca il massimo senza tralasciare i veri valori, che stanno alla base della sua filosofia di vita, e alla base del brand.

Nel tuo cammino di giovane designer quali sono stati gli incontri che ti hanno stimolato maggiormente nel tuo lavoro?

Diversi sono stati gli incontri, positivi e negativi che mi hanno stimolata ad andare avanti dritta spedita verso i miei obiettivi. Sicuramente un incontrato che di recente mi ha cambiato visione sul futuro è una signora in Camera di Commercio a Torino, mi ha permesso di presentare Una Mosca Bianca a chi di dovere e di cambiare le linee di business vertendo a impresa sociale. Ci saranno novità a breve, follow me! Aggiungerei ancora la “nuova” performante commercialista, propostami dalla mia maestra di sci di una vita, Sabina. Ultimamente tutta una serie di cambiamenti, con relativi incontri, sono stati necessari per guardare avanti con maggiore serenità.

C’è un modello di riferimento come stilista di fama internazionale?

Più che uno stilista di fama internazionale mi ispiro spesso a diversi mondi, in primis allo stile giapponese, grandi sono i designer giapponesi noti per le sublimi creazioni moda. Altra forte ispirazione è stato il paradiso Africano, in particolare Zanzibar, l’isola delle spezie, per i colori unici e invidiabili di tramonti e natura, di albe e mercati, e ancora di abiti e tessuti.

Una grande forza anima le tue idee, puoi dirci qualcosa in più?

Sì, vero. Avevo 15 anni quando il mio papà è mancato dopo un lungo sofferente calvario, un “magone quotidiano” che mi spinge costantemente ad andare avanti spedita per la mia strada e a sorridere sempre. Sembrerà strano, ma da quel giorno sto bene, se chi è intorno a me sta bene e sorride. Da qui la voglia di lavorare con ragazzi meno fortunati, di creare interazione sociale e di “vestire” non solo idee, ma chi mi sta più a cuore.

Giovane designer che si è già distinta , anche con il riconoscimento di vari premi, un sogno nel cassetto?

Dopo aver vinto il premio Moda nella sezione giovani designer a San Remo in un evento collaterale al Festival, il sogno più grande è la creazione di una collezione totalmente dedicata a ragazze e ragazzi in sedia. Ci sto già lavorando in realtà, un GRAZIE va ai ragazzi che sciano con me e che si prestano per chiacchierate e confronti per dar vita alle migliori soluzioni possibili, parlando di capi di abbigliamento e ausili tecnici specialmente dedicati.

Appuntamenti futuri ?

ll 24 giugno Una Mosca Bianca vi aspetta durante tutta la giornata al Rudy Cafè di Alassio, noto locale della movida alassina che farà da cornice e da partner all’evento “Chi sarà il nuovo volto Rudy Cafè?” e “Chi sarà il nuovo volto Una Mosca Bianca?“. In questa occasione saranno in vendita capi e accessori UMB. I “Nuovi volti saranno eletti il 01 luglio sempre presso Rudy Cafè, giorno in cui alle 18:00 verrà presentata Una Mosca Bianca con il nuovo modello di business, unito a qualche pezzo della collezione SS2017.

Vi aspetto, belli e brutti!!

A presto, Federica

Grazie e a prestissimo.

Gabriella Chiarappa

sito: www.unamoscabianca.com
email:  : info@unamoscabianca.com
www.lesalondelamode.com

 

About Gabriella Chiarappa

Salve sono una manager esperta in comunicazione, che punta sull’innovazione e la ricerca, il mio settore è legato alla sfera moda anche se la mia cultura e il mio spirito di osservazione mi portano ad avere sfaccettature che sinergicamente si avvicinano all’arte, alla musica e a tutto ciò che svela la nuova tendenza. Adoro il mondo del Fashion che coltiva la cultura e le tradizioni: incantata dalla genialità di un Alexander McQueen e dall’eleganza innovativa di un Jean Paul Gaultier. Sono una sognatrice autentica che crede che le passioni sono l’alimento per concretizzare i sogni, amo viaggiare,visitare musei, conoscere e documentarmi sempre….

Check Also

Rodarte

La moda curvy di Rodarte

La nuova capsule collection delle sorelle Rodarte si ispira alla donna curvy rivoluzionandone l’immagine. A …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.