Un’occasione speciale per parlare del suo primo singolo “Vieni e Rimani”.

Come e quando nasce l’amore per la danza?

Muovermi sulla musica è qualcosa di innato. Ho iniziato a studiare danza all’età di 3 anni, supportato fin da subito dalla mia famiglia. 

Giordano hai lavorato per importanti programmi televisivi, tale esperienza quanto è stata importante per la tua carriera?

Direi che ogni genere di esperienza ha permesso che mi scoprissi e costruissi come artista. Considero “casa” il teatro e desidererei debuttare al cinema come coreografo.

Quali sono i valori a cui ti ispiri?

È divertente. Siamo indottrinati a pensare che nomi riconosciuti siano anche persone straordinarie. Ma con gli anni ho sradicato questa credenza. Mi ispirano coloro che senza sgomitare si creano il loro percorso, i sognatori, i mai approssimativi sul lavoro ed i coraggiosi nella vita.

Secondo te quali caratteristiche sono fondamentali per diventare danzatori professionisti?

Perseveranza, generosità e materia grigia.

La televisione secondo te è riuscita a trasmettere il concetto di studio di questa disciplina?

Se viene fatto in maniera limpida, senza montature si.

L’arte come la danza attraversa un momento buio in Italia dovuto al Covid o a cosa?

Purtroppo questo buio ha radici più profonde nel tempo. La cultura in Italia potrebbe avere un potere inimmaginabile in egual modo al patrimonio artistico che detiene il nostro paese, se solo lo Stato investisse maggiormente e col giusto focus. Noi, intesa collettività, non possiamo più tacere. 

Tra I tuoi progetti quello che ti proietta nel mondo della musica con il lancio del tuo primo singolo, come cantautore e compositore, quando nasce questo desiderio?   

Ero a Londra nel Gennaio 2019 ed è nato tutto per gioco. Poi la scorsa estate è diventato un piacere. Durante la quarantena una necessità. Ho amato fin da bambino scrivere, ma evidentemente dovevo crescere e maturare l’idea che fossi capace a dare una mia melodia alle mie parole. È un’estensione artistica a cui sto dando fiducia. 

“Vieni e Rimani” è un brano dalle sonorità reggae pop, qual è il messaggio che vuole dare?  

Vieni e Rimani è stata scritta da me e l’arrangiamento dal musicista Luciano Zanoni. È un brano diretto e seducente, che fa danzare. No full out, ma in modo “rilassato”. La visione della cover e del videoclip che ho ideato, mette in luce la carnalità e l’emotività di certi incontri, seppur effimeri, e l’amore libero da preconcetti.

Cosa ti aspetti da questa tua nuova avventura?

Non ho aspettative. Mi sento abbastanza sciolto da queste pressioni. Oltre Vieni e Rimani, ho in serbo diversi brani già chiusi ed altri da finire in studio entro la fine dell’estate. Vorrei far conoscere la mia musica il più possibile e sogno di sentire i miei brani interpretati da altri.

Passione per la musica e per la danza che cosa li unisce e cosa li differenzia?

Hanno numerosissime analogie per me. Una fra tutte quella di non farmi dormire la notte! 

Il potere della musica per te?

Illimitato. È il mio ossigeno

Gabriella Chiarappa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.