Home Attualità Giochi Preziosi torna alla ribalta

Giochi Preziosi torna alla ribalta

Giochi Preziosi mantiene fede alla logica del giocattolo tradizionale. Quest’ultimo occupa circa il 90% dei ricavi, ma ciononostante l’Azienda è impegna anche su altri fronti che oltrepassano la mera produzione e distribuzione. E’ impegnata nella fidelizzazione dei clienti, nel promozionale, nelle decorazioni natalizie. E a tutto ciò che afferisce al
Core Business, con l’affiliazione di 350 negozi che gravitano sotto il marchio Giocheria. Giochi Preziosi ha da poco reso ufficiale l’acquisizione di Famosa, leader nazionale del mercato spagnolo che dal 2010 ad oggi è stato controllato da Sun Partners Capital.

Un partnership fruttuosa in termini di ricavi

Famosa è anch’esso un Gruppo leader nella produzione di giocattoli tradizionali con un maggiore imprinting verso l’innovazione. Si è resa artefice e promotrice di brand come Pinypon, Nenuco, Nancy, Feber. D’altro canto, Giochi Preziosi vanta nell’annovero dei propri marchi Gormiti, lo storico Cicciobello, e le new entry Sevi e Trudi. Ed è impegnata, soprattutto, nella distribuzione in termini di espansione europea di terzi prodotti. La partnership con Famosa potrebbe essere un incentivo verso questa direzione e, perché no, anche verso mercati esteri. Comincerà proprio dalla Spagna il lancio dei nuovi prodotti e la nuova “colonizzazione”, nel senso buono del termine. Infatti, se Giochi Preziosi controlla il mercato italiano, francese, britannico, greco e turco, Famosa primeggia in Portogallo, Spagna e Messico. Qui vi impiega oltre 700 dipendenti. Nel 2018 ha realizzato ricavi per €167mln, con un EBITDA di €26 mln (15.7% sui ricavi) e un risultato netto di €2 mln.

Espansione del mercato europeo: nel mirino la Spagna

Una complementarietà che si rivelerà, pertanto, particolarmente fruttuosa per ambedue i Gruppi del settore. Si prevedono, infatti, ricavi aggregati di oltre €700 mln con un EBITDA margine superiore a €100 mln. Una bella intesa insomma, che inizialmente partirà con la conservaazione, per entrambe, del proprio marchio di fabbrica. Poi, inizierà il processo di integrazione vero e proprio, che si prevede culminare nel 2020. Al timone di Famosa rimarrà Marie-Eve Rougeot, Presidente e Ceo dell’azienda, mantenendo saldo il proprio management team. Ed Enrico Preziosi, entusiasta dell’accordo raggiunto, rimarrà al comando di Giochi Preziosi, l’azienda da lui fondata e presieduta. L’accordo permetterà di coniugare insieme la ricerca della tradizione del Gruppo italiano la spinta all’innovazione dell’azienda spagnola per raggiungere insieme obiettivi sempre più ambiziosi.

Marianna Gianna Ferrenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.