Nel mio precedente articolo non vi ho dato alcune informazioni che potrebbero aiutarvi nel vostro soggiorno.

Per quanto riguarda i mezzi una card con l’abbonamento è necessaria poiché sono molto cari. La Charlie Card settimanale, che vi permette di viaggiare con bus, T line e metro. Il costo è di 21$ settimanali, mentre mensile sono 48$. Per farla, basta andare in un info point di qualsiasi stazione!

Seconda cosa: il Boston Duck Tour! Tour organizzati vi chiederete, sì, sto proprio dicendo questo. Seppure non ne abbia mai fatto uno, perché li ho sempre trovati inutili, come ben sapete preferisco perdermi e camminare chilometri. L’America però è mastodontica, con strade e spazi enormi e avere una concezione dello spazio e di quanto siano lontani i vari monumenti risulta più complesso rispetto ad una città a portata d’uomo. Quindi ho scelto di fare il Duck Tour anche se non ero convinta del tutto! Questo tour, che dura circa due ore, presenta due percorsi differenti ma quasi equivalenti e non solo vi mostra i principali punti di interesse della città, ma con lo stesso automezzo entrerete nel fiume e avrete una bellissima cartolina dello skyline. Il costo è un po’ elevato (parlo di 45$ circa, inclusa audioguida nella propria lingua), ma per una contraria a queste forme turistiche mi è piaciuto molto, poiché sono riuscita a vedere molto più di quanto non avrei fatto sola e soprattutto a capire meglio come è strutturata la città. Se scegliete di farlo cercate un giorno soleggiato e preparatevi a stare un po’ stretti e scomodi, ma parola di scontenta perenne, mi è piaciuto!

Boston – Charles River

Parlando ora di cose serie, le attrazioni da vedere sono molte, contrariamente a quanto si potrebbe pensare essendo l’America il Nuovo Mondo. Imperdibile è il Museum of Fine Arts (MFA) nella bellissima zona della Northen University. Alle sue spalle comincia il Fenway Park, dove gli amanti dello sport possono vedere lo stadio di baseball dei famosi Red Sox e quelli dell’arte possono dilettarsi tra foto e dipinti. Io non ho avuto l’opportunità di assistere ad un match di baseball ma mi hanno detto che sono molto belli e coinvolgenti, quindi se avete tempo e voglia andateci anche per me!

Tornando al nostro MFA, fondato nel 1870, contiene al giorno d’oggi quasi 500.000 opere dall’arte antica a quella contemporanea. Se volete entrare gratuitamente ci sono dei giorni in alcune fasce orarie (parlo soprattutto del pomeriggio) in cui l’entrata è gratuita. Il museo è enorme, e la struttura è stupefacente da lasciar senza fiato. Alcune stanze sono allestite magnificamente per quanto riguarda luci e quadri. Sembra una sciocchezza, ma la posizione della luce può cambiare in modo drastico la visione di un quadro. Se volete godervelo dalla prima all’ultima sala è indispensabile starci l’intera giornata, io ho scelto di vedere solo le sale che più mi interessavano, cioè gli impressionisti (splendidi Monet e Renoir) e comunque girando e perdendomi ho impiegato quasi tre ore. Armatevi di pazienza e scarpe comode!

Museum of Fine Arts

Se la giornata sta finendo e volete godervi le ultime ore, lo Skywalk Observatory al Prudential Centre fa per voi. Uscendo dall’MFA troverete la T green line che vi porterà in centro città. Se scendete a Copley Square vi troverete in zona Back Bay poco distante dal famoso centro commerciale (Prudential Centre) – dove gli inseparabili al cibo italiano troveranno Eataly – in cui si trova questa terrazza coperta da cui poter godere della vista durante il mio momento preferito della giornata: il tramonto. L’ingresso per gli studenti è di 16$, inoltre mentre aspettate la vista perfetta potrete leggere la storia della città e dei suoi personaggi. Quando l’orario del tramonto si avvicina prendetevi un piccolo spazio e aspettate con tranquillità godendovi lo spettacolo: le luci della città che si accendono per riflettersi su Charles River e nel mentre il cielo si tinge minuto per minuto di arancione e rosa e i colori a loro volta si perdono tra gli edifici e si intrecciano con il luccichio del fiume.

A spettacolo terminato concedetevi una passeggiata nella vicina Newbury Street, una via molto battuta sia di giorno che di notte per i suoi innumerevoli negozi e posti in cui mangiare, da fast food a gelato da thai a tipici pub. Noterete che Boston possiede molte facce, è vivace ma tranquilla, per giovani e famiglie, grande ma cozy.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.