Home / Moda / Moda Donna / Abbigliamento Donna / Apritimoda! ed Alberta Ferretti a Palazzo Donizetti
Alberta Ferretti,apritimoda

Apritimoda! ed Alberta Ferretti a Palazzo Donizetti

L’evento APRITIMODA!, si è svolto nelle giornate del 21 e 22 Ottobre, in cui le storiche maison della moda hanno aperto al pubblico i loro spazi privati per la prima volta, svelando i luoghi normalmente inaccessibili dentro i quali nasce il processo creativo.

I grandi atelier milanesi che hanno aderito con entusiasmo ed hanno partecipato attivamente ad APRITIMODA! sono stati: Agnona, Alberta Ferretti, Antonio Marras, Curiel, Ermenegildo Zegna, Etro, Fondazione Ferrè, Gianni Versace, Giorgio Armani, Laboratori Scala, Missoni, Moncler, Prada, Trussardi.

Il Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Ivan Scalfarotto ha dichiarato:

“Troppo spesso pensiamo al sistema della moda come al mondo dell’effimero: iniziative come APRITIMODA! permetteranno al pubblico di vedere che ‘dietro le quinte’ esistono persone, organizzazioni, risorse, processi creativi che poi si concretizzano in ‘produzioni’ che, oltre a far sognare, generano sviluppo e lavoro. E quando la conoscenza arriva alle persone gli stereotipi, per fortuna, svaniscono. Presso il Ministero dello Sviluppo Economico abbiamo dato vita al Tavolo della Moda e dell’Accessorio, un progetto che mette in scena e valorizza comparti e filiere: dal filo al vestito, dalle scarpe agli occhiali e ai gioielli. Sono settori espressione del saper fare italiano riconosciuto in tutto il mondo. Proprio qui da Milano, capitale della moda deve partire lo sforzo di comunicare e far vedere ai cittadini le eccellenze del Made in Italy”.

Ha proseguito il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala:

“Un’iniziativa unica. APRITIMODA! è progetto che dimostra ancora una volta quanto Milano sia una città aperta al mondo e capace di coinvolgere cittadini e turisti. Poter visitare gli atelier della moda è interessante e stimolante, un’occasione da non perdere per apprezzare, oltre alla bravura dei professionisti del mondo della moda, la bellezza e l’unicità di alcuni edifici della nostra città”.

Maria Canella, docente all’Università degli studi di Milano ha sottolineato il coinvolgimento del sistema universitario e delle scuole di moda in un’iniziativa che punta a potenziare il rapporto tra gli studenti e le attività produttive della città. Un ringraziamento particolare agli studenti che hanno fatto da volontari per APRITIMODA provenienti da Università degli Studi di Milano, Politecnico, Università Cattolica, IULM, Istituto Marangoni, IED e NABA.

Milano ha così aggiunto un nuovo tassello alla sua immagine di città cosmopolita, affascinante e aperta al mondo, regalando ai propri cittadini l’opportunità di apprezzare di persona la bellezza di luoghi esclusivi e permettendo ai giovani e agli studenti di aprire un dialogo avvincente e stimolante con i creatori di moda. Le visite erano libere e gratuite.

Alberta Ferretti

Alberta Ferretti è stile, femminilità, eleganza, sensualità e glamour. La sua passione per la moda inizia in età giovanissima e inaugura una carriera ricca di successi personali, stilistici e imprenditoriali. Nel 1980 la stilista fonda l’azienda AEFFE S.p.A. con il fratello Massimo Ferretti e l’anno seguente debutta sulle passerelle milanesi in qualità di direttore creativo del marchio che porta il suo nome.

Alberta ferretti

Energia, grazia e dedizione sono le qualità che da sempre contraddistinguono Alberta Ferretti, “una donna vicina alle donne”, interprete di un desiderio di bellezza, fascino e personalità. I suoi abiti sono stati indossati sui red carpet più fotografati del mondo da ambasciatrici come Sandra Bullock, Emma Watson, Reese Witherspoon, Meryl Streep, Scarlett Johansson, Kendall Jenner e Heidi Klum.

Palazzo Donizetti

Palazzo Donizetti è situato nel cuore del centro storico di Milano. Eclettico mix di stili – Rinascimento, Barocco e Liberty – il palazzo è divenuto proprietà e sede milanese del Gruppo AEFFE nel 1994. Originariamente residenza privata data in dono ad un’amante, è stato ristrutturato e riportato al suo splendore architettonico e decorativo dallo Studio Associato Caccia Dominioni e Zucca, in collaborazione con l’architetto Dubini.

alberta ferretti

Oggi vi hanno sede gli uffici di rappresentanza, gli showroom e l’ufficio comunicazione di Alberta Ferretti e di alcuni dei brand del Gruppo AEFFE, tra cui Philosophy di Lorenzo Serafini, Pollini e Cédric Charlier.

I saloni di Alberta Ferretti sono stati spesso la cornice di sfilate-evento, come l’ultima presentazione a gennaio 2017 che ha portato in passerella la sua precollezione e la linea di abiti da cocktail e da sera Alberta Ferretti Limited Edition.

La mostra

Alberta Ferretti ha aperto le porte solo nella giornata di sabato 21, ed io mi sono felicemente messa in coda per poter ammirare le sue creazioni. Una volta entrata nel palazzo una guida ci ha portato alla scoperta della collezione Venezia, i capi esposti infatti facevano parte della collezione limited edition, ed erano inoltre presenti degli abiti da sposa, che Alberta Ferretti realizza su commissione per il Medio Oriente.

alberta ferretti

La limited edition viene realizzata due volte l’anno, dove sono realizzati e presentati abiti da cocktail e da sera i cui ricami sono ovviamente realizzati a mano, con maestria e pazienza degli artigiani.

alberta ferretti

Tutto nel palazzo è stupore e meraviglia. I pavimenti, come il bagno in marmo, sono originali. Fino a poco tempo fa, ci viene detto, il motivo del pavimento era stato ripreso dalla designer per le sue boutique, tanto le piaceva. Si scorgono anche porte scorrevoli, per noi non una novità, ma estremamente geniale all’epoca della realizzazione del palazzo.

Nella realizzazione dei suoi abiti Alberta pensa alla donna in sé, non ad un prototipo o ad una in particolare, ognuna di noi – se ne si ha la possibilità – può indossare le sue creazioni. Le cappe a mantella ricamate in pizzo sono il suo simbolo distintivo, realizzate per abiti da sera, ma ancora più maestose per gli abiti da sposa.

alberta ferretti

L’ultima parte del tour ci mostra in lontanza la stanza pop, con le pareti ricoperte delle foto delle star che indossano la capsule rainbow che ha avuto un immenso successo questo inverno.

A malincuore devo lasciare il palazzo, la visita è ormai conclusa, ma la soddisfazione è tanta.

About Marina Greggio

Innamorata delle lingue, che studio presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Colleziono instancabilmente vestiti e viaggi. Milano e Londra sono le mie due case, i due posti in cui il mio cuore si divide.

Check Also

La multigenerazione di Paul Andrew debutta a Firenze

Debutta in grande stile Paul Andrew in Piazza della Signoria a Firenze, presentando un casting …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.