Alessandro Borghi lo vedremo di nuovo al cinema la prossima settimana accanto a Giovanna Mezzogiorno nel film del turco Ferzan Ozpetek Napoli velata.

Il giovane attore, classe 1986, è la promessa del cinema italiano contemporaneo.

Nel film di Ozpetek, un thriller che arriverà nei cinema giovedì prossimo, sarà l’amante appassionato della Mezzogiorno, per una notte, nella città partenopea.

La lunga scena d’amore con l’attrice, all’inizio del film, è già molto chiacchierata.

In alcuni sguardi, ed espressioni del volto di Borghi, è possibile rintracciare una singolare somiglianza con un giovane Malcolm McDowell nel ruolo di Alex DeLarge in Arancia meccanica di Stanley Kubrick: stessi occhi chiari e stessi colori, mento appuntito e sguardo sornione.

L’attore Alessandro Borghi, Io Donna

Il successo sta travolgendo l’attore che si è congedato da Facebook

Il successo tra travolgendo il nuovo astro del cinema che si è congedato dai suoi amici di Facebook con questo messaggio:

«Sono su instagram, sono su Twitter(un po’ meno), ogni tanto seguo la pagina ufficiale…Ecco, insomma, se non accetto le vostre richieste d’amicizia, se non vi rispondo, se non condivido è perché dietro questo social non ci sono più io. 

Posso solo ringraziarvi di cuore, e abbracciare virtualmente tutti gli amici che in questi anni mi hanno seguito anche prima che accadesse tutto quello che di magico è accaduto. Per ora, arrivederci. Grazie di cuore. Vi bacio. Daje».

Il percorso cinematografico di Borghi

Alessandro Borghi ha debuttato al cinema nel 2011 con Cinque. Poi ha ottenuto i ruoli da co-protagonista in Roma criminale, in Suburra e in Non essere cattivo.

Con quest’ultimo lavoro, presentato fuori concorso alla 72ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, ha vinto il premio NuovoImaie Talent Award come miglior attore italiano esordiente ed è stato nominato come migliore attore protagonista ai David di Donatello 2016.

Nel 2015 gli è stato anche consegnato il Premio come miglior attore e rivelazione dell’anno Vincenzo Crocitti.

Alessandro Borghi

Nel 2017 ha recitato nel ruolo di Tenco nel film “Dalila”

Quest’anno ha invece interpretato la parte del cantante Luigi Tenco nel film biografico Dalida sulla vita della cantante.  Ed è stato il padrino della 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Nel mese di ottobre ha partecipato a Suburra- La serie prodotta da Netflix, prequel del film Suburra del 2015,  tornando ad interpretare il ruolo di Aureliano Adami.

Ha finito di girare The place di Paolo Genovese con un cast stellare: Valerio Mastandrea, Vittoria Puccini, Sabrina Ferilli e tanti altri, uscito il 4 novembre.

E Napoli velata, l’ultimo film di Ferzan Ozpetek ambientato a Napoli nel quale il bello Alessandro recita in un ruolo diverso dai soliti interpretati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.