Home Moda Donna Abbigliamento Donna A.A.A. Affitasi Jeans

A.A.A. Affitasi Jeans

Nell’era del consumismo si sta facendo largo prepotentemente una nuova parola d’ordine: riciclo.
I danni all’ambiente e il conseguente peggioramento delle condizioni di vita e della salute hanno attivato nei consumatori un nuova e consapevole responsabilità rispetto al pianeta che ci ospita. Attraverso grandi e piccole iniziative, molti paesi si sono schierati in prima linea per evitare sprechi di acqua, di energia, di rifiuti e perché no anche di abbigliamento.
Arriva direttamente dall’Olanda una nuova forma di riciclo che sostiene l’ambiente ed aiuta ad eliminare spese inutili sui vestiti. L’imprenditore Bert Van Son, che possiede una piccola linea chiamata Mud Jeans, ha lanciato infatti un nuovo servizio che permette alle persone di affittare, anziché acquistare, i suoi prodotti.

“L’idea di base era quella di poter rendere possibile restituire i nostri jeans in qualche modo e riutilizzarli nel processo di riciclo”-  ha raccontato van Son – “Allora ho pensato: ‘Perché non rimanere proprietario dei jeans e lasciare che la gente li usi temporaneamente anziché possederli?’ ”
In particolare si possono affittare jeans in cotone biologico, con lo scopo di poter controllarne la restituzione e di riciclare e riutilizzare il tessuto che li compone, in modo da dare vita a nuovi prodotti senza ricorrere a cotone delle piantagioni.
“Il cotone è un grande inquinatore nel nostro mondo. Anche il cotone biologico ha bisogno di molta acqua. Quindi, se c’è un modo per salvaguardare l’ambiente bisogna farlo” ha dichiarato Bert Van Son.

topSlider07-64526368I clienti che vogliono affittare un paio di Mud possono pagare online una tassa di 20 euro, e poi versare 5 euro al mese per un anno (80 € in totale).
Al termine del contratto, si hanno tre opzioni: si può rispedire il jeans indietro, si può ottenere un nuovo paio di jeans alle stesse condizioni oppure si può scegliere di mantenere il jeans, pagando altri quattro mesi a 5 euro, più altri 20 euro di garanzia per comprarne – nel caso ci fosse interesse- un nuovo paio.
Il progetto per l’affitto dei jeans è stato presentato ad Amsterdam a gennaio e già diverse centinaia di persone si sono iscritte, trovando l’iniziativa utile per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente.

Fonte: Stile.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.