Home Spettacolo Arte Dal 14 al 20 marzo la 25esima edizione dell’Artour-O Il Must

Dal 14 al 20 marzo la 25esima edizione dell’Artour-O Il Must

Dal 14 al 20 marzo sarà inaugurata a Firenze la 23esima edizione di ARTOUR-O il MUST (MUSeo Temporaneo), 25esima nel mondo. L’esposizione itinerante ideata dall’architetto Tiziana Leopizzi propone l’arte come l’estensione della facoltà dell’intelletto e al contempo come una realizzazione concreta delle sue finalità pratiche. La teoria delle linee e delle forme può unirsi alle attività manuali e trova la perfetta sintesi nella cultura economica, incanalandosi nei suoi circuiti più sani e produttivi. Il percorso creativo si svolgerà lungo alcuni snodi cruciali della città dantesca; si partirà dall’ASP Firenze Materdomini per proseguire lungo il Borgo Ognissanti, Il Cenacolo del Ghirlandaio, il Chiostro Monumentale, L’Ippodromo del Visarno, l’Accademia delle Arti e del Disegno, la Villa Le Rondini, e molti altri punti di incontro nelle principali piazze della città, passando per Piazza del Duomo e Venerabile Ariconfraternita della Misericordia.

 

Le diverse sezioni tendono tutte a ricreare un ambiente abitativo, riportando l’arte nel suo alveo naturale, la casa. Una nuova sezione che si aggiunge a Interior Parco A Tavola, in Città Kids è la caccia al tesoro “Saper Vedere” per educare l’occhio al bello e si svolge a Montedomini. La collaborazione con il Consolato di Francia e di Spagna e la presenza di artisti stranieri consolida la volontà di esportare il migliore made in Italy nelle principali città europee, realizzando un intelligente scambio interculturale e coinvolgendo le migliori eccellenze del design dell’arte contemporanea a livello internazionale. Palazzi storici, aree verdi hotel di lusso sono le location prescelte per mostre, conferenze, performance dal vivo. Lo charme e il lusso prende contatti con l’arte del bello e con le sue infinite sfaccettature. L’artista così da “homo sapiens” diventa “homo faber” e costruisce il proprio futuro, relazionandosi con il committente e guardando alla “casa” come la dimora ideale per il corpo e per l’anima. Firenze, Genova, Beijing, Hangzhou, Shanghai, Yiwu, Montecarlo, Roma, Londra, Mérida, Praga e Barcellona sono state in questi anni le mete privilegiate di una continua ricerca e scoperta del patrimonio inestimabile che il nostro paese possiede, mettendolo a confronto con quello delle altre città extra-europee.

 

Artour 2017 sarà caratterizzato da intensi momenti dedicati alla conoscenza dell’architettura di Interni (con la sezione “Interior”), all’importanza del contatto armonioso con la natura con “Parco”; ma anche quelli dedicati alla convivialità, con gli angoli del gusto, la creatività che prende corpo dinanzi a una “Tavola” imbandita; alla gioiosità dei bambini (“Kids”).  Ed ancora gli importanti “ Focus”, il primo con Roberta Bellesini Faletti che ci parlerà dell’ecletticitá come parametro per riconoscere un artista, e i focus che accompagneranno tutti i giorni lo svolgimento, incentrato su quanto sia importante non solo leggere ma “saper leggere” criticamente l’arte in tutte le sue molteplici manifestazioni. Diverse le mostre a cura di Andrea Granchi e Tiziana Leopizzi.
Saper vedere punto , ma anche libri d’Artista, MISA Ipotesi dinamica per Listone Giordano, Pittura di Classe le sezioni curatoriali l’Ipotesi dinamica”, tutto mirato a capire quanto sia necessario andare oltre le apparenze e ricercare nell’arte il vero senso della bellezza e di appartenenza.

Maria Gianna Ferrenti

14/20 marzo
10.30 -18.00 in centro città
18.00 – 20.00 villa le Rondini

www.ellequadro.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.