Home / Spettacolo / Arte / Donne, bambine, fate e regine. Il femminile disegnato da Emanuele Luzzati

Donne, bambine, fate e regine. Il femminile disegnato da Emanuele Luzzati

La sensazione varcando la soglia dell’ingresso del Museo è di aver sbagliato indirizzo… dopo un primo momento di sconcerto,  un magazzino teatrale? Il  back stage di uno spettacolo in costume? No no un attimo … certo stiamo entrando in una favola, una delle tante create dalla vulcanica personalità di Emanuele Luzzati. Si più la favola è la  dimensione che ha caratterizzato la sua vita.

Ehh Lele… Lo ricordo sempre cosi attento e curioso, scevro da qualunque paludamento artistico, semplice di quella semplicità che  so caratteristica delle grandi personalità. “Sono scenografo, non sono un artista”. Cosi iniziò la nostra conversazione la prima volta che ci siamo incontrati, con il suo sorriso dolcissimo tutt’uno con la sua straordinaria professionalità. La mostra in scena ora al Museo Luzzati,  documenta questa tra le  tante sfaccettatura che lo caratterizzavano.

Qui, in una ridda di forme e colori, possiamo entrare nel suo universo sulla figura femminile.

La mostra nasce grazie alla collaborazione con il  più importante archivio esistente di costumi, abiti e materiali, la Fondazione Cerratelli, fondata nel 2005 a San Giuliano Terme (Pisa) custode di   30.000 costumi teatrali e cinematografici, oltre ad una collezione di circa 300 abiti originali e di alta moda e un archivio di cartamodelli storici e di moda.

Intorno a noi “Donne bambine fate regine” , l’universo declinato al femminile di Luzzati che spazia dall’illustrazione al teatro, sottilieandone le diverse le peculiarità : dalla sensualità nel volume Dodici Cenerentole in cerca d’autore, alle grottesche rappresentazioni per le favole dei Grimm e le maschere per lo spettacolo teatrale Lea Lebovitz, fino a quelle più oniriche realizzate per Alice nel paese delle meraviglie e a quelle raffinate ed eleganti per La Cenerentola e ancora , per le opere liriche Cenerentola, Matilde di Shabran e L’italiana in Algeri di Gioacchino Rossini, il Don Giovanni di Wolfang Amadeus Mozart e La carriera di un libertino per le musiche di Igor Stravinsky.

DONNE, BAMBINE, FATE E REGINE

Il femminile disegnato da Emanuele Luzzati

23 maggio – 24 settembre 2017

Museo Luzzati a Porta Siberia

Area Porto Antico 6, Genova

tel. 0102530328

info@museoluzzati.it

www.museoluzzati.it

facebook: Museo Luzzati a Porta Siberia

Ingresso

€ 8 intero | € 6 ridotto | € 2 dai 7 ai 14 anni | bambini fino a 6 anni gratuito

Orario

dal martedì alla domenica ore 11 – 18, chiuso il lunedì.

About Redazione

Alpi Fashion Magazine è una testata giornalistica che tratta argomenti di moda,arte nuovi stili, eventi, talenti e mode contemporanee. Il suo obiettivo è quello di rendere il mondo della moda multimediale e accessibile. Testata giornalistica Autorizzazione Tribunale di Cagliari – Numero ruolo: 02/16 del 12/04/2016

Check Also

Emmanuel Delcour

Intervista al grande Chef Emmanuel Delcour

E’ stato un piacere intervistare il famoso Chef francese, nutrizionista, allenatore, modello ed attore Emmanuel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.