Martedì 18 luglio Mannarino farà tappa a Salerno per l’ottavo concerto del suo “Apriti cielo Tour”

Il cantautore romano Alessandro Mannarino si esibirà a Salerno, presso l’Arena del Mare (Piazza della Concordia) il 18 luglio: è questa l’unica tappa campana del tour estivo, che dal 1° luglio al 3 settembre 2017 percorrerà tutta l’Italia con ben 18 appuntamenti. “Apriti cielo Tour” ha già registrato 8 sold-out, tra cui le due date al PalaLottomatica di Roma e le doppie di Torino, Milano e Bologna. A pochi mesi dall’annuncio del tour, la risposta del pubblico è sempre più straordinaria: Mannarino si attesta stabilmente tra gli artisti più venduti nella classifica ufficiale di Ticketone (oltre 45.000 biglietti).

“Apriti cielo” (Universal) è il titolo del quarto album del cantautore, pubblicato il 13 gennaio e anticipato dai singoli “Apriti Cielo” e “Arca di Noè”. Il disco ha debuttato al 1° posto della classifica Fimi dei dischi più venduti; su Spotify ha già superato i 3 milioni di streaming, mentre su YouTube i videoclip dei due singoli hanno già oltre 1 milione di view.
Un altro disco intenso e controcorrente, recante una genuina verità: è difficile essere nazionalpopolare mantenendo una ricerca artistica rigorosa, ma proprio di questo Mannarino ha fatto il suo tratto distintivo che, con questo quarto album, riesce ancora una volta ad incontrare i gusti dei suoi fan.

Questo spettacolo, prodotto da Vivo Concerti, nasce da un’idea dello stesso cantante – sviluppata e disegnata da Cromantica, Fabiana Zanardi ed Edoardo Patanè con il supporto di Lemonandpepper. Il progetto illuminotecnico è curato da Nicola Tallino, mentre impianti audio, luci e proiezioni sono forniti da Agora.

IL CALENDARIO DEL TOUR:

Mannarino

Una storia di successo quella di Mannarino, classe ’79, che ha dato inizio alla sua attività artistica nell’antica suburra del rione Monti di Roma, esibendosi in session a cavallo tra il djing e il live acustico. Nel 2006 dà vita alla band “Kampina”, approdando ai maggiori club e locali della capitale e poi in vari festival, nei club e nelle piazze. Per le sue performances dal vivo viene notato e invitato da Fiorello e Baldini nella trasmissione “Viva Radio 2”. Lo stesso anno sale sul palco del Teatro “Ambra Jovinelli” di Roma nello spettacolo “Agostino, tutti contro tutti” (regia di Massimiliano Bruno), dove Serena Dandini lo conosce e lo invita, per tre stagioni consecutive, nella trasmissione televisiva di Rai3 “Parla con me”. Nel 2009 David Riondino e Dario Vergassola lo invitano a partecipare alla trasmissione radiofonica di Radio2 Rai “Vasco de Gama”, per cui compone la sigla. Pochi mesi dopo esce il suo primo disco di inediti “Bar della rabbia”, prodotto dalla Leave srl e distribuito dalla Universal Music, che lo fa salire sul palco del Concertone del 1° Maggio.
L’artista vince il Premio “Giorgio Gaber” a Viareggio e il suo disco è finalista alla Targa Tenco nella categoria “Album emergenti – Opera prima”. Sempre nell’ambito del Premio Tenco si esibisce sul palco del Teatro Ariston di Sanremo, e quindi inaugura con una performance live la mostra personale del pittore Valerio Berruti “La Rivoluzione Terrestre”, componendo un brano di grande successo: “Vivere la vita”.
Dopo l’exploit del tour “L’ultimo giorno dell’umanità”, rivisitazione in chiave teatrale dei suoi brani più famosi, il cantautore romano torna al Concertone del 1° Maggio.
Nel 2011 esce “Supersantos”, il suo secondo disco. In seguito viene personalmente invitato da Giovanni Floris negli studi di Ballarò dove, durante la diretta dell’ultima puntata di quella stagione, interpreta live la versione riarrangiata della sigla del programma, utilizzata ancora oggi.
Nel 2012 Mannarino gira l’Italia con “Supersantos tour”, live che registra da Nord al Sud il tutto esaurito e che a Roma lo vede esibirsi davanti ad un pubblico di oltre 6.000 persone. Lo stesso anno riceve uno speciale riconoscimento dalla SIAE, che lo premia come miglior giovane compositore italiano, e viene invitato a partecipare a Hit Week, il più importante festival di musica italiana nel mondo che fa tappa nelle principali città di Stati Uniti e Canada.
Nel 2013 il tour acustico “Corde: concerto per sole chitarre” lo vede accompagnato sul palco dai chitarristi Fausto Mesolella, Tony Canto e Alessandro Chimienti, e riscuote ovunque un successo enorme. Successivamente Mannarino comincia a lavorare ad “Al Monte”, terzo disco di inediti.
Oggi la sua fama è in continua ascesa, e l’artista è seguitissimo sui social.
Per la data di Salerno si parte alle 21.30 nell’Arena del Mare, uno spazio che d’estate si trasforma nel tempio delle arti per musicisti e attori. Il costo del biglietto è di circa 28 euro, e ne vale davvero la pena: uno spettacolo da non perdere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.