Home Regioni Basilicata A Venosa, “Tutti pazzi per il cinema”, a cura dell’Associazione Alda Merini

A Venosa, “Tutti pazzi per il cinema”, a cura dell’Associazione Alda Merini

Un percorso attraverso le registe che hanno segnato una svolta nel cinema italiano. Da Lina Wertmuller e Liliana Cavani, e molte altre ancora. Questa è iniziativa dell’Associazione Anti-stigma Alda Merini che prenderà forma nel cartellone estivo “Venosa 2019”. Un excursus che non ha solo l’obiettivo di valorizzare, far conoscere ed apprezzare ancor di più di quanto non lo siano già, alcune delle pellicole più belle della storia cinematografica nostrana. Ma anche e soprattutto quello di portare alla luce frammenti di vita quotidiana, del passato e dei giorni nostri. E naturalmente quello di trasmettere contenuti sociali importanti. Un messaggio dal forte impatto emotivo e al contempo educativo.

Associazione Alda Merini

Torna nel cartellone estivo l’Associazione Anti-stigma Alda Merini

Il 31 luglio sarà proiettato il film “Pasqualino sette bellezze” di Lina Wertmuller. Un omaggio ad una “Signora del Cinema” recentemente premiata con l’Oscar alla carriera. La stessa pellicola nel lontano 1977 fu candidata a ben 4 Premi Oscar. Una storia di inganni e privazioni, soprattutto della dignità umana tra paura ed istinto di sopravvivenza. Una storia ambientata negli anni antecedenti alla Seconda Guerra Mondiale e poi nel cuore del suo pieno svolgimento. Il 2 agosto è prevista la proiezione del film “Con la pelle” (1981) di Liliana Cavani. Altra pietra miliare del cinema italiano ambientata anch’essa negli anni della Seconda Guerra Mondiale e le sue tremende follie. Follie fatte di abusi quotidiani sui minori.

Associazione Alda Merini

“Tutti pazzi per il cinema”, una rassegna che convoglia temi storici e sociali

E arriviamo ai giorni nostri. Il 26 agosto invece sarà proiettato il film di Francesca ArchibugiGli sdraiati” (2017). Il film racconta le problematiche adolescenziali e il difficile rapporto tra un padre e un figlio in una fase molto delicata, quella del divorzio tra i genitori. Storie di conflitti generazionali, di rifugi nelle dinamiche sociali tra coetanei e di primi amori importanti. Il progetto è stato anche condiviso dal parroco della Cattedrale di Sant’Andrea, Don Felice Dinardo che ha ben accolto l’idea è progetto. E verranno proiettati nel anfiteatro della Cattedrale. Un modo per valorizzare ancor di più una delle chiese più belle Chiese della città oraziana, intrisa storia paleocristiana.

Il mondo dell’associazionismo si apre alla comunità

Il coinvolgimento della Concattedrale di Venosa è l’ennesima dimostrazione che il mondo delle associazioni non rimane chiuso in se stesso, ma si apre alla comunità. “Con questa condivisione si rafforza il legame della vita parrocchiale con l’associazionismo che da sempre promuove eventi culturali contrassegnati da sensibilità verso le persone fragili ed escluse” afferma la direttrice artistica delle iniziative proposte dall’Associazione Anti-stigma Alda Merini di Venosa, Mariantonietta Dicorato.

“Inoltre la nostra associazione -continua la direttrice artistica- sarà presente a Montemilone il 3 agosto Con Alice nel Paese delle Meraviglie, una installazione artistica e un racconto fiabesco in collaborazione con oratorio giovanile del Comune di Montemilone”.

Nell’estate del 2019 l’Associazione Anti-stigma stringe legami con territori e sente sempre più l’esigenza di avvicinarsi alle realtà dove si semina una politica culturale di tipo inclusivo” precisa Mariantonietta Dicorato. Il 12 agosto l’Associazione “Antistigma” Alda Merini parteciperà alla giornata di capitale della cultura per un giorno a Ginestra con una installazione artistica di Alice nei vicoli di un paese in meraviglia. Le scenografie sono state realizzate dal maestro d’arte benissimo Ettore Albergo che oramai da anni tiene laboratori artistici e creativi nella associazione Alda Merini distinguendosi per la sensibilità, umanità ma, soprattutto, per lo stile personale di leggerezza e di apertura verso il futuro. Con questa figura Venosa e i i paesi limitrofi si arricchiscono di un autentico Genius nell’arte” aggiunge Dicorato.

Il 20 agosto, inoltre, è prevista una “lectio” di arte su Leonardo da Vinci che si terrà nel museo episcopale di Venosa a cura della professoressa Giovanna Lacedra. Tutte le iniziative messe in campo dall’Associazione Alda Merini tendono ad esaltare tutte le espressioni artistiche come momento di riflessioni e cambiamento e non solo come momento ricreativo” ha concluso la direttrice artistica dell’Associazione Anti-stigma, Mariantonietta Dicorato.

Tra le altre iniziative dell’Associazione “Alda Merini” una serata dedicata alla luna nei vicoli degli angeli con esclamazioni di versi a tema. A concludere l’installazione di una grande luna di cartapesta illuminata allieterà la serata. Una serata romantica al chiarore di luna nei vicoli.

Marianna Gianna Ferrenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.