Home / Eventi / A Taranto l’evento “Sapor di Storia”
Sapor di Storia
Foto Edit. Ei. Em.

A Taranto l’evento “Sapor di Storia”

Nasce circa un anno fa con una intenzione ambiziosa ed innovativa: ossia promuovere le produzioni locali abbinate ad una cultura imprenditoriale e alle pregiate realtà enogastronomiche presenti sul territorio. Un ciclo di 10 appuntamenti dedicati ai luoghi storici più imponenti della magnifica Taranto e della sua provincia, a partire  dal centro storico della città e al suo borgo più antico.

Photo Ei. Em. Eventi

Gli eventi si articolano nella spettacolarizzazione teatrale dei luoghi sede dell’evento, per far conoscere il patrimonio culturale e i suoi tesori pregiati, impreziositi da alcune cene placè a tema, con i migliori chef: Valentina De Palma a Tommaso Schiena (Bernardi Bistrot), Agostino Bartoli (Gatto Rosso di Taranto), Michele Rotondo (Ristorante Masseria Petrino), Salvatore Carlucci (Ristorante La Barca di Ciro).

Photo Ei. Em. Eventi

I temi della serata saranno molteplici ed imprevedibili, tutti improntati alla valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici che fanno da scenario alle masserie eccellenti di questo scorcio pugliese, che offrono prodotti di qualità, oltre ad un contatto diretto con la popolazione della provincia tarantina che è tra le più genuine e legate ai valori della terra.

Photo Ei. Em. Eventi

L’itinerario calendarizzato nel programma Sapor di Storia vi sono il Chiostro di San Francesco (Ex Caserma Rossarol), il Chiostro di Santa Chiara (Tribunale dei minorenni di Taranto), il Mu.Di. (Museo Diocesano di Arte Sacra), il Palazzo del Governo di Taranto, il Salone degli Specchi (Palazzo di Città) e il Castello Aragonese.

Photo Ei. Em. Eventi

Questo percorso nel borgo antico della città e nell’hinterland provinciale si fonde con il binomio tra natura e cultura, ed apre le porte a quanti vorranno visitare un pezzo della storia italiana, dalla Magna Grecia fino al Mezzogiorno Risorgimentale, passando dall’età romano-bizantina e poi medievale, con l’impronta di Federico II di Svevia. Taranto come punto di riferimento militare, amministrativo e giudiziario di una Italia peninsulare come collocazione geografica ma centrale nei rapporti con Roma e con i Governi centrali.

Photo Ei. Em. Eventi

Il 30 Giugno e il 4 Agosto si sono svolti presso la Masseria Amastuola a Crispiano e la Masseria Pilano a Martina Franca il settimo e l’ottavo appuntamento che abbina, come sempre, la voglia di stare insieme e di gustare piatti tipici accompagnati da una splendida narrazione dei luoghi turistic; allestimenti dei tavoli in stile imperiale e degustazioni tipiche del tempo, rievocazioni storiche dedicate al tempo dei Briganti e alla vita agreste che si svolgeva nelle campagne limitrofe , allietate da ballate popolari e teatralizzazione di alcuni scorci di vita.

Photo Ei. Em. Eventi

L’evento in questione si svolgerà Giovedì 30 Novembre 2017 a partire dalle ore 20.30. Dopo il giro dei Palazzi Storici di Taranto e delle Splendide Masserie dell’entroterra, l’Associazione Ei. Em. Eventi condurrà quanti vorranno alla scoperta dei meravigliosi Castelli della Provincia.

 “Riuscire in questa impresa –commenta la Segretaria Generale dello Slow Food di Taranto e Project Manager del ciclo di eventi “Sapor di Storia” – sarebbe per il mio Progetto motivo di Orgoglio e di Soddisfazione e per le aziende Partners sicuramente una ulteriore conferma di attaccamento al territorio e alle nostre radici, nonché volano di visibilità”.

Marianna Gianna Ferrenti

About Marianna Gianna Ferrenti

Sono una giornalista pubblicista lucana. Dopo alcune esperienze sul territorio, ho allargato gli orizzonti, affacciandomi nel 2012 al mondo del social journalism. Laureata magistrale in Scienze filosofiche e della comunicazione, dopo un corso di Alta Formazione in Graphic Design ed Editoria digitale, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, ho arricchito il mio background con competenze tecniche nell’ambito della scrittura digitale

Check Also

Hunziker

La Hunziker a un passo da un Sanremo accanto a Baglioni?

La conduttrice Michelle Hunziker non lo afferma esplicitamente, ma lascia intendere che la via per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.