Firenze Pitti Immagine edizione ’89, una città intera che diventa contenitore del bello, dell’eleganza, del glamour: è innegabile che il fashion sia uno spettacolo, fatto da luci, fantasie e suoni, l’artigianalità e il “fatto a mano”, colori e fogge, tessuti e musica, una sorta di rituale che spazia da regole che guardano al futuro con materiali e fantasie che riaffiorano da ricordi lontani, oggetti e capi che sembrano usciti da un armadio del nonno, capi mixati come un gioco. Il Trend che detterà le regole del guardaroba dell’autunno-inverno 2016-2017 si basa su abiti di generazioni a confronto, fit che fa la differenze, tagli, tessuti iconici e qualità che fanno da ponte da ieri e domani, “vestirsi” e non coprirsi, concetti e tanta creatività espressa usando un casual chic per crearsi una individualità soggettiva.

_MG_2456ok

Ma per arrivare a tutto questo sono nate in Italia le Accademie della Moda, scuole di formazione, per educare laddove c’è il talento vero, per offrire e indicare, in tempi di congiuntura, la strada adatta da intraprendere, attraversando una rivoluzione di stile per arrivare a creare un guardaroba diverso.

_MG_2461ok

Abbiamo notato brand nuovi e vecchi, affermati e non ma lo spazio ai giovani, la ricerca di nuovi talenti è stato il filo conduttore che ha posto l’obbiettivo sulle scuole che hanno avuto uno scenario privilegiato in quanto rappresentano il contenitore degli stili del domani; una Scuola che ha fruito di un grande parterre e visibilità è la SABINALBANO MODARTGALLERY che, insieme agli abiti del brand CAPRICCI, arrivati da Napoli al Four Seasons Hotel con un baule di abiti nuove proposte create da 3 giovani stiliste, Eleonora Ciscognetti, Lina di Maio, Giusy Ferro, e, per Capricci dalla stilista e modellista Miriana Ricci per una visione della moda incentrata in una deliziosa capsule collection, per niente intimidite dalla fastosità della location fiorentina.

carino

Flash di colori dei foulard di seta di Cha-Val che hanno fatto da tema agli abiti indossati da fascinose modelle dell’Agenzia Pavo Management, scintillanti negli splendidi gioielli di Berg, rese se possibile ancora più belle truccate dal HM Make-up Italy di Luciano e Miriam Carino ed infine fissate per sempre dal mago dell’obbiettivo Edoardo Tranchese.

HM Make-up Italy for

 Fashion Frames – Pitti Firenze

 By Cris Egger & Aleksandar Djordjevic

 Photo by Edoardo Tranchese

 Dress Giusy Ferro, Lina Di Maio

 By Sabina Albano,

 ” Capricci “

 Foulards by Cha-Val

 Jewelry by BERG

 Model by Pavo Management

 Press Cristina Vannuzzi Landini

Coordinamento SABINALBANO MODARTGALLERY,  docente di Fashion Design Accademia delle Belle Arti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.