“E’ qualcosa di organico, di sensuale e forte, da vertigine, come potrebbe essere l’amore”. Così descrive la sua moda Michele Gabellone, direttore creativo di che, dal suo esordio sulla scena della moda milanese, sta incuriosendo gli addetti ai lavori e conquistando le donne. “Per indossare i miei abiti ci vuole coerenza col proprio stile di vita, una donna può indossare qualunque cosa le piaccia, non mi sono mai piaciuti i divieti. La donna Mì è una donna forte, intelligente che guarda agli anni ’60 senza nostalgia, ma come stile di vita. “Ciò che da carica creativa allo stilista è creare emozioni attraverso il suo lavoro. Ama far sognare le donne e vorrebbe non aver paura di inseguire a tutti i costi un’estetica. “Creare con libertà, unendo enertainment e funzionalità partendo da una visione sartoriale per realizzare un prodotto”. Immancabile nelle sue collezioni il classico gioco del bianco e nero, declinato in simmetrie ed equilibri diversi. D’altronde la modernità è tornare ai grandi classici. Per Gabellone oggi si seduce con linee essenziali ma estremamente curate nei particolari, con tessuti in grado di evocare femminilità e fascino. Il guardaroba di Michele Gabellone trova il suo must nel tubino e nelle forme A-line. Si può indossare tutto, l’importante è farlo con carisma.

Mi Gabellone (1)
Michele Gabellone
La nuova teoria dell’eleganza secondo Michele Gabellone, punta su una femminilità sussurrata e disegna la sua collezione autunno e inverno 2014/2015 dedicandola ad una donna speciale, elegante e femminile in ogni suo dettaglio.
La maison sceglie di puntare sulla pienezza della filosofia Made in Italy e sulla qualità intrinseca delle sue lavorazioni sartoriali in cui il taglio e la linea couture donano un’ allure sofisticata e impeccabile a ogni look.
Uno stile autentico e aristocratico, all’insegna della grazia e della raffinatezza: i codici femminili si evolvono ma il savoir faire, la mano couture e lo statement preciso restano punti saldi che avvolgono la donna Mì in un velo di seducente bellezza e indistinta classe.
Mi Gabellone (1)
Una storia di incroci, di evocazioni, di emozioni che si traduce liberamente in una collezione di abiti dal taglio sartoriale, tra giochi di colore e cromatismi decisi.
Un’ispirazione anni ’60, seducente e raffinata, in cui esplode l’optical-declinato nelle tonalità del nero, del rosso e del viola.
Micro e macro geometrie regalano un vivace gioco di colori: nuances di rossi che si accendono, con uno straordinario effetto visivo, quasi una crociera nel colore, tra tessuti fluidi e ultrafemminili.
Mi Gabellone (8)
Il lavoro sartoriale, reso visibile sui tagli puliti e sulle linee dritte, amplifica il protagonismo del più classico black and white in contrasto sapiente con materiali intensi come il neoprene.
Il mood glamour costante e prezioso, rende la donna di Gabellone contemporanea con un’allure tutta nuova.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.