Home Regioni Basilicata Matera, la poetessa Ione Garrammone presenta la sua silloge

Matera, la poetessa Ione Garrammone presenta la sua silloge

Matera

Si terrà nella prossima settimana, mercoledì 10 ottobre, a partire dalle ore 18,30 presso la Biblioteca provinciale di Matera “T. Stigliani”, la presentazione della raccolta di liriche “Alveare d’arenaria” (Villani Ed.) della docente e poetessa  Ione Garrammone. L’incontro – come si legge in un comunicato stampa- è stato organizzato dall’associazione “Matera Poesia 1995”, con il patrocinio del Comune di Matera.

Nostalgia sentimenti stagioni, e la propria terra, nei versi della poetessa Garrammone

Matera
La poetessa Ione Garrammone

Dialogheranno con l’autrice Maria Antonella D’Agostino, presidente dell’Associazione Matera Poesia 1995 e il giornalista Filippo Radogna. Il testo, con prefazione dell’editore Franco Villani, prende il titolo da una serie di suggestivi effetti delle rocce, scavate da vento e pioggia, di Pietrapertosa, paese natìo della poetessa che da molti anni insegna e abita a Potenza.

Pietrapertosa, paese natio di Ione, “antico e prezioso come una gemma rara”

Sono diverse le tematiche trattate nelle ventidue poesie della silloge. Dalla nostalgia, ai sentimenti, alle stagioni, alla propria terra. Infatti, Ione Garrammone dà il meglio di sé dedicando liriche a Pietrapertosa. “Antica  e preziosa come una gemma rara” che ripota la poetessa all’infanzia. A Matera, città sacra “da scoprire perdendosi nelle chiese rupestri, nei vicoli e tra gli sconfinati paesaggi murgiani”. Ma anche a Grottole e a Ferrandina, paesi molto cari all’autrice, “dalle stupende cattedrali, che si affacciano sul silente Basento”.

Una fotografia di Pietrapertosa

Insomma si tratta di un appuntamento imperdibile a Matera per gli appassionati di poesia, di happening culturali  e di paesaggi lucani. Ma anche un momento in cui si rifletterà sulle bellezze di una terra che spesso sono tenute nell’ombra e che tutta l’arte come la bella poesia riesce a valorizzare. Momenti come questi riescono, talvolta, a spostare il focus su quanto di meraviglioso e silenzioso “urla forte” nella bella Basilicata,  con la sua gente ospitale e dai buoni sentimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.