Home / Regioni / Basilicata / Matera, quando la Divina Commedia si legge nei Sassi
Matera

Matera, quando la Divina Commedia si legge nei Sassi

Si terrà domani, dalle 19, presso l’ex Ospedale San Rocco, la presentazione della seconda edizione di “Matera InCanta Dante”. L’evento dedicato alla lettura diffusa della Divina Commedia nei Sassi. “Matera InCanta Dante” è organizzato dal Comitato promotore per il Club per l’UNESCO di Matera. Con il patrocinio morale della Società Dante Alighieri.

Tutto pronto per la nuova maratona di poesia nella Città dei Sassi

“Dopo aver coinvolto ben quattrocentocinquanta cantori nella prima edizione – fanno sapere gli organizzatori con  un comunicato stampa – ritorna la maratona di poesia condivisa nei Sassi di Matera. Un’opera di popolo, che attraverso il suo messaggio “trasformante”, vuole realizzare i principi sanciti dall’atto costitutivo dell’Unesco. Ossia la costruzione di pace nel cuore degli uomini, attraverso cultura, educazione e arti”

Il #19marzo, all'Ex Ospedale San Rocco, alle ore 19,00 verrà presentata la seconda edizione di #MateraInCantaDante e inizierà il reclutamento dei cantori. Matera InCanta Dante è un progetto di cultura partecipata ideato da Stefania De Toma, coordinatrice del C. P. per il Club per l'Unesco di Matera. Matera appare come il luogo più reale di riaffioramento dell’anima di Dante, luogo di elezione della Sua Commedia, umana e divina, incastonata nelle sue grotte, nelle rocce della Murgia, nel silenzio che ne racconta la storia; ma anche come percorso spirituale, vicenda e parabola dell’uomo e anche vicenda storica di una città che dall’infamia – l’ “Inferno” cui venne associata solo sessant’anni fa – è giunta al "Paradiso" di simbolo della cultura europea, passando per un "Purgatorio" di ricostruzione e recupero, a dimostrazione che il riscatto di un intero Mezzogiorno è possibile attraverso l’orgoglio di appartenenza coniugato con la consapevolezza della propria storia. Nella maratona di poesia condivisa si alterneranno le persone per le quali Dante aveva immaginato una lingua comune, i ”fabbri e le lavandaie” che fanno una comunità, alle quali quella cerchia di intellettuali cui un tempo la cultura era destinata si unisce nella lettura integrale, una staffetta, un unico respiro che dai Sassi di Matera, Patrimonio dell‘ Umanità UNESCO, perde i confini per dimostrare di appartenere al mondo. Leggeranno operai, commercianti, studenti, professionisti, disoccupati, leggeranno cantori di tutte le età. Dante a Matera idealmente riunisce e livella un Paese, lo rende uguale e produttivo in ogni sua parte, ne aumenta il valore oggettivo attraverso la soggettività delle persone che esprimono a loro volta una Cultura, espressione di diversità di costume, ma narrata proprio attraverso una lingua comune. Matera InCanterà Dante e il mondo intero. L'iniziativa è realizzata con il patrocinio morale della Società Dante Alighieri. #Matera #unesco #cultura #clubunesco #eventi #Basilicata #Basilicataturistica #matera2019 #sassidimatera #vivomatera #vivobasilicata #luogoideale #letteratura #dantealighieri #divinacommedia #lettura #diffusa #bookstagram #italy #igers #picoftheday

A post shared by Club per l'UNESCO di Matera (@clubunescomatera) on

Fonte Instagram @clubunescomatera

Il poema allegorico di Dante verrà letto da cantori di ogni età

Matera InCanta Dante si svolgerà nel mese di giugno. E coinvolgerà quelle persone per le quali Dante Alighieri aveva immaginato una lingua comune: “fabbri e lavandaie”. “Questi – si legge nel comunicato – si alterneranno nella lettura corale. In un unico respiro che dai Sassi perde i confini. Per dimostrare di appartenere al mondo”. Leggeranno i versi della Divina Commedia persone di ogni età e mestiere. Operai-commercianti- studenti- disoccupati. Leggeranno tutti, come la prima volta.

Si parlerà di “Dantismo creativo” e inizierà il reclutamento dei cantori

Fonte Instagram @lucania_damare

Il reclutamento dei cantori

Durante la serata interverranno il docente di lettere e youtuber Trifone Gargano che parlerà di “dantismo creativo” e della esperienza con #DantePop. L’attore lucano Dino Paradiso che nella scorsa edizione chiuse magistralmente l’Inferno. Nonché Susanna Sguaitamatti, medaglia d’oro della Società Italiana Dante Alighieri. E brillante paladina della cultura italiana in Svizzera e in Italia. Nel corso della presentazione sarà eseguita una simulazione di un paio di canti. E inizierà la parte più interessante: il reclutamento dei cantori.

About Valeria Gennaro

Giornalista, redattore di moda e beauty, cinema editor. Cultrice della materia in storia del cinema con la passione per la moda, i bijoux e la social communication. Laureata magistrale in Teoria e filosofia della comunicazione e laureanda in Scienze filosofiche.

Check Also

Parchi da Amare

Parchi da Amare Il primo salone dedicato alle Aree Naturalistiche italiane

Dal 23 al 25 novembre il Lingotto Fiere di Torino ospiterà Parchi da Amare, la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.