Da sempre l’arte ha rappresentato molteplici idee, unendo fantasia a realtà, affascinando con la sua bellezza e lasciando spazio alle interpretazioni che variano secondo le differenti sensibilità, portando alla scoperta di tante sfaccettature da associare diversamente tra loro.

Arte come evasione dall’oggettiva realtà materiale, come mezzo per andare oltre il visibile, coinvolgendo anche le emozioni. Tutto questo grazie all’abilità di quegli artisti che hanno saputo esprimere “vera arte” con tecniche e manualità ma anche con talento e sensibilità innati.

Artisti come costruttori di bellezza, capaci di creare emozioni in un’immagine in cui la mente può spaziare e la bellezza è il vettore che riesce a suscitare tali emozioni.

madonna

La bellezza come scoperta del divino”; così si esprime Sant’Agostino nelle sue “Confessioni”.

La sacralità è da sempre e tutt’oggi una costante presenza nel mondo dell’arte; arte sacra non significa semplicemente raffigurare immagini fredde, eteree o forzatamente moderne e inespressive.

santo

Molte sono le opere religiose che ancora vanno ad arricchire il nostro patrimonio culturale, spesso con un sapore antico ma attuale allo stesso tempo, come nelle opere di Leonardo Tanda, artista sassarese la cui arte non è semplice manifestazione oggettiva di figure religiose ma espressione di significati uniti a tecniche da lui reinterpretate in un’apparente semplicità capace di catturare l’attenzione di qualsiasi osservatore.

eucarestia

Un’arte sacra capace di raggiungere il profondo dell’anima arrivando ai conflitti tra ciò che è certezza e il bisogno di spiritualità, mettendo a nudo la fragilità in una suggestione che svela la ricerca del vero.

Daniela Marras

Articolo precedenteLa cataratta: cause, sintomi e cura
Articolo successivoQuando il film diventa icona di stile
Daniela Marras è nata in Sicilia ma vive da sempre a Cagliari dove si occupa di formazione. Laureata presso l’Università di Cagliari in biologia, è da sempre appassionata a tutto ciò che è scientifico, dalla matematica alle materie inerenti alla propria formazione, incentrata soprattutto sulla genetica. Ha svolto per anni attività di analisi di laboratorio in vari ambiti; presso l’Università Cattolica si è occupata di chimica e genetica umana, creando le basi per le successive attività. Ha compiuto studi sulla salubrità delle acque potabili sia dal punto di vista chimico che batteriologico. Si interessa di tutto ciò che è estetica, cercando metodi naturali ed anche valutando ciò che il mercato offre per venire incontro alle esigenze, in particolare delle donne. Ha cercato di sfruttare le proprie conoscenze per stabilire quelli che possono essere i metodi di miglioramento dell’estetica, metodi che si basano sulla salvaguardia del benessere interiore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.