Home / Design / Architettura / La “Casa dei mattoncini” di Billund che fa impazzire i bimbi del mondo
Lego House
La Lego House di Billund in Danimarca

La “Casa dei mattoncini” di Billund che fa impazzire i bimbi del mondo

Un’immagine fantascientifica? Un videogioco di ultima generazione? Il singolo di Ed Sheeran? Nessun concetto astratto, perché la prima Lego House è il sogno di tutti i bambini che si realizza, e l’ha inaugurata il mese scorso Lego, uno dei più grandi produttori di giocattoli al mondo, ma è già un fenomeno mondiale. La Lego House è la dimora della Lego-mania e attende ogni anno almeno 250mila visitatori.

Lego House
La casa del mattonicino più famosa del mondo, Close up building engineering

Cinquantanove anni fa il falegname Ole Kirk Kristiansen ebbe l’idea di produrre, e brevettare, i mitici mattoncini. L’azienda danese ne produce ogni anno circa 60 miliardi. E il nuovo e spettacolare complesso sorto a Billund, nella città della Danimarca che ha visto nascere le famose costruzioni-giocattolo, ideato per i più piccoli e con la capacità di affascinare anche i più grandi, dallo studio di architettura danese Bjarke Ingels Group,  è un tributo al celebre mattoncino Lego di plastica colorata, ma è anche una strategia di rilancio dell’azienda, considerate le difficoltà che sta attraversando. Infatti, all’inizio di settembre Lego ha annunciato un taglio dell’8% della forza lavoro in tutto il mondo.

Lego House

La “Lego House”, i cui lavori erano iniziati nel 2014, si estende in una superficie di 12mila metri quadrati, ed è composta da ben 25 milioni di mattoncini colorati e da quattro specifiche aree di gioco. È straordinario osservare come ogni percorso sia di un colore diverso. I colori rappresentano ciascuno un aspetto dell’apprendimento dei bambini: il rosso la creatività, il blu il mondo cognitivo, il verde la narrazione e il giallo la sfera emotiva.

Lego House

Ci sono 21 blocchi bianchi rettangolari sovrapposti e collegati a incastro, proprio come nel popolare gioco. Sulla cima del complesso,  si può osservare dall’alto, il “keystone”, un gigantesco Lego2x4, ma la vera sorpresa è dentro la casa di Billund: 3 ristoranti (in uno dei quali si potranno ordinare mattoncini Lego serviti da robot), un museo dove sarà possibile toccare con mano la storia dei Lego, una piazza pubblica di 2.000 metri quadrati, diversi terrazzi all’aperto, una galleria con i capolavori realizzati dai fan, un gigantesco negozio, ma soprattutto tante tantissime zone dedicate esclusivamente ai giochi!

Lego House

www.legohouse.com

Valeria Gennaro

Di Valeria Gennaro

Giornalista lucana, consulente di comunicazione, web designer e cultrice della
materia in storia del cinema, con la passione per la moda, per i bijoux e per la social communication.
Laureata magistrale in Teoria e filosofia della comunicazione e laureanda in Scienze filosofiche.

Leggi anche

fall festival

Fall Festival #stayindipendent, al via domani a Salerno

Fall Festival 2017 – #stayindipendent è il motto della kermesse targata Mumble Rumble, che riunisce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.