Home / Interviste / Intervista a Veronica Satti “figlia del grande Bobby Solo”

Intervista a Veronica Satti “figlia del grande Bobby Solo”

Un’intervista esclusiva per scoprire il suo grande sogno “Il mondo della Moda”.

Veronica Satti Un anno di intense emozioni per Lei, a partire dal grande fratello 15, l’amore per Valentina con l’annuncio di volersi sposare ed infine il ritrovarsi dopo 15 anni con il padre. La sua storia personale ha commosso milioni di italiani, che si sono emozionati di fronte al bacio alla fidanzata Valentina e alle lacrime per il papà Bobby Solo, ritrovato dopo tanti anni di lontananza. Ora nel suo futuro ci sono le nozze e il vivere finalmente l’amore in famiglia. Oltre a questo Veronica ha dei sogni da realizzare, ed è proprio per questo motivo che oggi la incontriamo, per capire quali sono questi sogni e come vuole trasformarli in realtà.

Ciao Veronica, sei semplicemente radiosa e piena di energia, quanto e cosa devi all’esperienza che hai vissuto al GF?

Il GF l’ho descritto come la mia primavera… mi ha fatta sbocciare ma soprattutto mi ha tolta da quel torpore mentale e fisico nel quale per anni mi sono rifugiata.

Ritrovare tuo papà dopo tanto tempo cosa ha significato per te?

Ovviamente felicità, non si è sempre pronti alla felicità soprattutto quando per anni la tua comfort zone è la sofferenza. Sono rimasta molto stupita perché e come se non ci fossimo mai allontanati.

Tra i tuoi sogni nel cassetto è coinvolto anche tuo padre e la sua musica?

Non ci ho mai pensato per ora i nostri gestirono sono culinari, cuciniamo pancakes e pollo al curry in famiglia.

Veronica Satti

Come immagini il tuo matrimonio con Valentina?

Sarà in autunno una stagione che trovo magica come se la natura si fosse risparmiata tutto l’anno per esplodere con il gran finale d’altronde ho sentito dire che l’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore. È un mese saggio un mese calmo. Non penso mi sposerò in bianco, mi immagino le lucine, il lago, il rosso e il giallo delle foglie e quell’ odore di erba bagnata. Un po’ Disney un po’ Harry Potter.

Da sempre hai manifestato particolare interesse nei confronti della moda, che cosa ti interessa esattamente?

La moda mi è sempre piaciuta come forma di creatività, arte e scienza: per esempio mi incuriosisce sempre l’uso dei materiali usati per i diversi abiti oltre che tutta l’idea che c’è dietro e soprattutto il concetto di una determinato vestito o accessorio.

L’importanza di promuovere una linea esclusivamente made in Italy è dovuta dal sentirti orgogliosa di essere italiana o cosa?

Sono orgogliosa di essere italiana ma comunque mi piace che tutti cooperino tra loro. L’Italia ha molte risorse partendo dalle idee di giovani artisti che non sono valorizzati abbastanza tanto da dover scappare all’estero, alle materie prime.  Inoltre perorare una causa come l’utilizzo di materiali eco friendly per me è molto importante. E noi italiani possiamo farlo. L’Italia non solo un “Made in..” ma un brand senza tempo quindi senza fine.

Veronica Satti

Come pensi di concretizzare il tuo sogno di creare una linea di moda e con chi?

Studiando prima cosa è comunque devo molto a una amica che è in questo mondo da sempre, lei mi ha motivata dicendomi di aver visto in me del potenziale quindi grazie Gabriella Chiarappa ci aspetta molto lavoro e non vedo l’ora.

Come vivi tu la moda e quanto influenza il tuo modo di essere?

La moda per me è libertà di esistere. Mi dà la possibilità di tornare indietro nel tempo per esempio affidandomi al vintage o al retro o al revival anni 80. Mi vesto in base al mood in cui sono in quel giorno senza forzature perché la cosa che più importa è sempre sentirsi a proprio agio, dopo anni di disagio (ride) questa filosofia la applico un po’ per ogni cosa.

Quali sono i colori che indossi di più?

Adoro il color block ma il denim è insormontabile. Cambiando spesso colore di capelli mi devo adeguare (ride) però per esempio adesso mi piace molto il Terrà di Siena Bruciata o Il Rosa Sabbia. Mi trasmettono un senso di calma e protezione perché poi il colore è anche questo psicologia e sensazione.

Veronica Satti

Quali sono invece i colori che indossi di meno?

L’arancione acceso proprio non mi piace.

Qual è l’accessorio perfetto per donare stile ad una mise impeccabile come quella di Carrie in Sex and City?

Per Carrie sono sempre le scarpe e come dalle torto. Però per me oggi anche per quella che è la mia generazione è il tatuaggio. Io ho una mezza luna sul petto ed e come portare sempre un gioiello, una collana.

Abbini il make-up all’abito?

Ovviamente anche se mi trucco molto poco sono solita mettere due punti luce vicino agli occhi.

Veronica Satti

Segui la moda alla lettera?          

Non seguo nessuno stile di moda mi piace mixare molto. Per la moda è mix and match da sempre.

Qual è il tuo pezzo preferito del momento?

I mom in denim a vita alta, collane chocker, il chiodo un evergreen da sempre insormontabile ma anche i trench in british style vedo che sono tornati come must del momento e io apprezzo molto lo stile preppy.

Qual è la moda o lo stile che hai preferito del passato?

Gli anni 90 una generazione confusa su ogni forma di creatività che proprio per questo è diventata come dicevo prima l’esempio del mix and match. Jeans a vita alta, maglietta con stampa stivaletto e chiodo di pelle nero.

Qual è la tua icona di stile o fonte di ispirazione?

La winona di 20 anni fa e la Miley Cyrus di adesso che è vestita spesso in MOSCHINO che è in assoluto il brand che più amo.

Cosa ti piace e cosa non ti piace della moda?

Mi piace la continua ricerca e innovazione ma anche la rivoluzione di capì del passato. Non c’è nulla che non mi piaccia della moda se non chi non ama osare e mettersi in gioco e rimane statico per sempre. Lo stile è unico anche nel cambiamento.

Veronica Satti

Ultima domanda, descrivi il tuo stile?

Mix and match, sono omosessuale e la gente si aspetta che io mi vesta da uomo e invece amo indossare un bel jeans comodo e una semplice t-shirt con una scarpa gioiello, se poi devo osare allora adoro il latex è il vinile che oltretutto è molto versatile perché in estate stai fresco in inverso caldo.  Non sono né una lipstick né una butch (categorie per donne omosessuali) sono semplicemente quella che voglio anzi chi voglio.

Ciao Veronica e spero a prestissimo

Grazie per la bellissima intervista ADORO finalmente qualcuno che non sta lì sempre a chiedermi sempre le stesse cose. È stato un piacere immenso.

Gabriella Chiarappa

About Gabriella Chiarappa

Salve sono una manager esperta in comunicazione, che punta sull’innovazione e la ricerca, il mio settore è legato alla sfera moda anche se la mia cultura e il mio spirito di osservazione mi portano ad avere sfaccettature che sinergicamente si avvicinano all’arte, alla musica e a tutto ciò che svela la nuova tendenza. Adoro il mondo del Fashion che coltiva la cultura e le tradizioni: incantata dalla genialità di un Alexander McQueen e dall’eleganza innovativa di un Jean Paul Gaultier. Sono una sognatrice autentica che crede che le passioni sono l’alimento per concretizzare i sogni, amo viaggiare,visitare musei, conoscere e documentarmi sempre….

Check Also

Nati per Leggere

Nati per Leggere, il programma di Matera per la Settimana Nazionale

Nati per Leggere anche quest’anno vuole lasciare un’impronta decisiva in occasione della Settimana Nazionale che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.