Il liceo “Torquato Tasso” di Salerno ospiterà un incontro con lo storico Giovanni Sabbatucci, per riflettere sul rigurgito dei nazionalismi nell’Europa moderna

Si svolgerà a Salerno, il 14 febbraio alle ore 12, la lectio magistralis di Giovanni Sabbatucci intitolata “Il rigurgito dei nazionalismi in Europa oggi”, che sarà ospitata dal liceo-ginnasio “Torquato Tasso”. Promosso dall’associazione studentesca dell’Università di Salerno “Linguisticamente” e da tutto il Gruppo Futura, l’incontro è sostenuto dal dal Consiglio degli Studenti del Dipartimento di Studi Umanistici, in collaborazione con il Dipartimento stesso, ed è patrocinato anche da Rotaract Salerno Campus e Martedì Letterari.

SabbatucciAd invitare Giovanni Sabbatucci, famoso storico, giornalista e docente universitario italiano, considerato uno dei massimi storici viventi del fascismo, è stato Stefano Pignataro, presidente del Consiglio studentesco Dipsum Unisa (Gruppo Futura), unitamente alla preside del liceo “T. Tasso”, la professoressa Carmela Santarcangelo. Preziosa anche la collaborazione dei vicepresidi Marco Falivena e Mariagrazia Crapis, che coordineranno il dibattito.

“Si tratta di una conferenza tesa a delineare ed ad analizzare quali sono oggi le varie forme di nazionalismo presenti in Europa e non solo” dichiara Pignataro, “e se vi è nesso tra i fattori presenti oggi e quelli presenti anni fa, che furono all’origine dei regimi totalitari. Ho scelto il professore Sabbatucci, e lui ha accettato onorandomi e onorandoci della sua stima, perché lo ritengo, unitamente a tutta la critica, uno dei massimi storici viventi e uno dei maggiori esperti della storia repubblicana, oltre ad assere considerato uno dei massimi studiosi del ventennio fascista, essendo stato allievo del grande storico del fascismo Renzo De Felice“.

Giovanni Sabbatucci, già professore ordinario di Storia Contemporanea presso l’università “La Sapienza” di Roma, è autore, insieme a Vittorio Vidotto, dei più usati e venduti manuali di storia contemporanea, adottati nei licei e nelle università. Collaboratore del “Corriere della Sera”, nonché de “La Stampa” e de “Il Messaggero”, è ospite fisso di Rai Storia e del programma “Il Tempo e la Storia” su Rai 3.

Alla sua lectio magistralis sarà presente anche il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, e l’incontro sarà seguito da un dibattito con gli studenti.

Una bella iniziativa per riflettere sul concetto di “nazionalismo” e sul sottile confine da non oltrepassare per evitare gli eccessi e i fanatismi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.