Vino, musica e degustazioni: oggi presso la Reggia di Carditello serata finale della rassegna “Jazz & Vine”

Scenario splendido, quello della Reggia di Carditello, che ospita anche stasera presso il Real Sito la rassegna “Jazz & Wine”, iniziata il 27 agosto in provincia di Caserta. Anche oggi, nell’ultima giornata del Carditello Festival 2020 a San Tammaro, si svolgerà una giornata caratterizzata da sapori, armonie e non solo.

L’obiettivo dell’iniziativa, promossa dalla Fondazione Real Sito di Carditello e guidata dal presidente Luigi Nicolais, è quello di avviare un percorso culturale e musicale ispirato alla storia dei vini casertani. Anche per valorizzare il ruolo svolto dalla Fondazione, che recentemente ha attivato due coltivazioni sui propri terreni di vitigni autoctoni: l’Asprinio di Aversa, con la Cantine Magliulo, ed il Pallagrello bianco e nero, con la cantina Vigne Chigi di Capua.

Reggia di Carditello
Reggia di Carditello

Il “Jazz Festival”

Accompagnate ogni sera da concerti jazz, le serate si sono succedute sulle note di Head Project Trio (27 agosto), Lello Petrarca (28 agosto) e Ondanueve String Quartet (29 agosto), mentre stasera (30 agosto) sarà Leo Quartieri ad accompagnare le presentazioni dei vitigni casertani e, a seguire, degustazioni a cura della FISAR.

Quartetto Leo Quartieri

Interessanti anche le “incursioni letterarie” che hanno caratterizzato la rassegna, con la presentazione del volume “Istanze Poetiche” di Alessia Guerriero e Paolo Miggiano (con illustrazioni di Arianna e Oreste Montinaro, Terra Sominia Editore, 28 agosto), e ieri del volume “Il cuore ha una sola voce” di Gennaro del Prete.

Tra i presenti alla quattro giorni anche Nicola Caputo, consigliere delegato all’Agricoltura Regione Campania; Ernesto Stellato, sindaco del Comune di San Tammaro; Luigi Nicolais, presidente della Fondazione Real Sito di Carditello; Roberto Formato, direttore della Fondazione; Cesare Avenia, presidente del Consorzio Vitica; l’agronomo Vincenzo Coppola; Eugenio Gervasio, founder & ceo MAVV Wine Art Museum della Reggia di Portici; Carlo Iacone, consigliere FISAR; e Mariano Penza, delegato FISAR Caserta.

Tra gli eventi, tutti organizzati con obbligo di mascherina, anche le visite guidate con l’Associazione culturale NarteA e le degustazioni, per assaporare i prodotti genuini dello street food selezionati da Truecolors eventi.

Jazz & Wine – Programma 30 agosto

Questa sera, per concludere al meglio, il Real Sito di Carditello ospiterà dalle ore 18.00 alle 20.00 altre visite guidate, mentre alle 18.30 si svolgerà il dibattito “Il vino Pallagrello nelle terre di Carditello”. Interverranno Jolanda Capriglione, Presidente del Centro Unesco di Caserta, e Giuseppe Chillemi – Vigne Chigi.

Alle 19.30, inoltre, si terrà la presentazione del vitigno Pallagrello Bianco e Nero a cura della cantina Vigne Chigi di Capua, con degustazione dei vini della cantina Vigne Chigi di Capua (CE).

Un vino pregiato

“U pallarell” è il nome nome locale del Pallagrello, che pare sia stato importato dai Greci come tutti i vitigni campani. Un vino dalla storia particolare, che conobbe la massima diffusione nella seconda metà del XVIII secolo sotto il regno di Ferdinando IV di Borbone, che giudicò le due tipologie di Pallagrello (all’epoca chiamati Piedimonte rosso e Piedimonte bianco, perché li si riteneva di Piedimonte Matese) come le uniche varietà campane degne di figurare nella famosa Vigna del Ventaglio di San Leucio di Caserta. Quest’ultimo era, infatti, un esteso vigneto con raggiera a semicerchio, destinato alle dieci varietà più pregiate dell’allora Regno delle Due Sicilie. Questo vino non mancava mai sulla tavola dei pranzi di corte: il Re Ferdinando non perdeva occasione di offrirlo agli ospiti francesi, al posto dei loro vini già allora molto famosi.

Una serata tra vino e musica

A chiudere la serata finale della rassegna, con uno splendido concerto jazz, ci sarà il Quintetto Leo Quartieri, a partire dalle 20.30. L’ingresso gratuito è gratuito per i possessori della card #MyCarditello, per gli studenti under30, i diversamente abili con accompagnatore e gli over 65. È consigliata la prenotazione (prenotazione@fondazionecarditello.org – 3396861632). Il programma completo è liberamente consultabile anche su www.fondazionecarditello.org/website/jazz-wine/

Qual è la tua reazione?

emozionato
0
Felice
0
Amore
0
Non saprei
0
Divertente
0
Maria Cristina Folino
Laureata in Pubblicistica e Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Salerno, specializzata in programmazione e gestione d'interventi per gli archivi e le biblioteche digitali, dal 2008 collabora con stampa locale e giornali online. Già docente di scrittura creativa ed esperta di comunicazione digitale, lavora come giornalista e content creator. Impegnata con l'associazione Felix Cultura e altre no-profit, ha vinto numerose competizioni artistico-letterarie a livello nazionale. In passato ha pubblicato una raccolta di poesie con Aletti Editore ("Ali di Gabbiano", Roma 2008) e due ebook, una fiaba e un saggio, con Edizioni Il Pavone ("Liberami da questo libro!", 2010 - "Tim Burton e il Catalogo delle Meraviglie", 2013). Su Instagram ha un account dedicato a libri e moda: seguila su @fashionreaders_books

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Campania