Il tema scelto dalla stilista ucraina, stilista di POUSTOVIT, è effortless e contemporaneo e ha come musa ispiratrice l’attrice Marion Cotillard, sinonimo di eleganza day-to-day. È l’attrice francese il nuovo simbolo di femminilità, sensualità e tenerezza, la musa ispiratrice di POUSTOVIT il brand nato dalla creatività di Lilia Poustovit, la stilista ucraina più apprezzata e di successo nel mondo ex URSS e Presidente del Sindacato della Moda Ucraino.

Il brand di Kiev ha presentato come capi iconici abiti e cappotti fluidi, con stampe uniche e una selezione di colori originali. Questa è l’atmosfera di uno stile effortless, che trasmette un’eleganza senza tempo. Chemise dresses, blouse e camicie over, capispalla morbidi e abiti leggeri sono presenti in ogni collezione, mentre per le stampe sugli abiti chemisier di seta POUSTOVIT sceglie come fiore la Protea, sostenuto dalla bellezza sconvolgente della natura d’inverno. “I fiori delicati sono in grado di dissipare la gravità di un’atmosfera militare, portando con sé l’amore essenziale e il calore”, dichiara Lilia Poustovit.

Il brand è distribuito da Guffanti Concept, la piattaforma strategica di distribuzione del fashion capace di supportare i brand nella fase di produzione, comunicazione e crescita dei mercati in Italia e all’estero. “Adoriamo scoprire talenti forti e contemporanei come la personalità di Poustovit”, dichiara il direttore commerciale di Guffanti Concept Alessandra Guffanti. La giovane designer ha un’identità forte, capace di sostenere il palcoscenico della Milano Fashion Week dopo essere stata selezionata da Camera della Moda Italiana.

Lilia Poustovit crea la sua collezione nel 1998 e dal 2004 è a capo del comitato dell’Ukrainian Fashion Council. Dopo aver vinto molti premi, tra cui nel 2009 il Marie Claire Fashion Awards e nel 2012 il Elle Style Awards, oggi porta l’immagine di Kiev tra tradizione e contemporaneità nella sua collezione. È una linea che esprime sempre, per chi sa leggere i riferimenti tipici della sua storia, una passione per la cultura ucraina, ed appare chiara la decisione di vederla ormai come pilastro della moda.

Marina Greggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.