Home Gourmet Gusto Per chi ama il gelato

Per chi ama il gelato

Gelato: un piacere a cui è difficile rinunciare, soprattutto con le belle giornate estive.

Come resistere alla tentazione di tuffarsi in gelateria e lasciarsi andare ad un piacere per la gola e per la mente?

Le cose buone a volte fanno male o ingrassano, di solito è così eppure il gelato, uno dei dolci più buoni al mondo, fa eccezione. Nessun senso di colpa quindi; un buon gelato al giorno farà bene, non sarà di alcun ostacolo per la linea e terrà alto il buon umore.

Recenti studi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dimostrano che il gelato, non solo fa bene ma non fa neanche ingrassare. Un etto equivale a una coppetta media da due palline e l’apporto calorico dipende dal gusto, va da circa 100 kcal per quelli alla frutta a poco più di 220 kcal per i gusti più elaborati.

La tentazione è forte, è difficile fermarsi a una o due palline, chiunque, davanti al bancone, avrà pensato di volere assaggiare tutti i gusti, la coppetta da un etto diventa così , spesso, una scorpacciata da almeno 2 o 3 etti. Come per tutto, bisogna avere la capacità di non privarsi delle cose buone ma nelle giuste misure.

Un buon gelato artigianale è ricco di principi nutritivi e apporta benefici all’organismo, i gusti a base di frutta secca contengono anche Omega 3 e Omega 6, importanti per contrastare l’invecchiamento cellulare.

ice-cream-sundae-167571_640

Le origini del gelato sono molto antiche, si pensa che nasca circa 2000 anni a. C.; da alcuni scritti risulta che in antichità molti popoli preparavano gelati, facendo uso della neve.

E’ difficile, comunque, attribuirgli una data o un preciso luogo ma la tradizione italiana per questo amatissimo dolce è riconosciuta in tutto il mondo. Fu proprio un cuoco siciliano, Procopio dei Coltelli, aprendo una gelateria a Parigi nel 1686, a rendere il gelato famoso in tutta Europa. Sempre un italiano, Giovanni Bosio, nel 1770, emigrato in America, aprì a New York la prima gelateria italiana artigianale oltreoceano. Oggi le gelaterie sono circa 1 ogni 1000 abitanti e i gusti oltre 600, da quelli tradizionali e intramontabili a quelli più bizzarri come il gusto pizza. Le migliori gelaterie dispongono anche di vari gusti per gli intolleranti al lattosio, molti alla frutta ma non solo.

E’ l’accordo perfetto dei suoi buoni ingredienti che, associato alla freschezza, fa di questo dolce uno dei più amati da chiunque e capace di regalare momenti indimenticabili.

Daniela Marras

Articolo precedentePrince Tees: un brand regale
Articolo successivoEyesopen!: spazio a giovani talenti e maestri dell’obiettivo
Daniela Marras è nata in Sicilia ma vive da sempre a Cagliari dove si occupa di formazione. Laureata presso l’Università di Cagliari in biologia, è da sempre appassionata a tutto ciò che è scientifico, dalla matematica alle materie inerenti alla propria formazione, incentrata soprattutto sulla genetica. Ha svolto per anni attività di analisi di laboratorio in vari ambiti; presso l’Università Cattolica si è occupata di chimica e genetica umana, creando le basi per le successive attività. Ha compiuto studi sulla salubrità delle acque potabili sia dal punto di vista chimico che batteriologico. Si interessa di tutto ciò che è estetica, cercando metodi naturali ed anche valutando ciò che il mercato offre per venire incontro alle esigenze, in particolare delle donne. Ha cercato di sfruttare le proprie conoscenze per stabilire quelli che possono essere i metodi di miglioramento dell’estetica, metodi che si basano sulla salvaguardia del benessere interiore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.