Home / Regioni / Campania / Non solo Luci d’Artista: ecco l’altra Salerno
altra Salerno

Non solo Luci d’Artista: ecco l’altra Salerno

Ieri l’accensione delle Luci d’Artista, puntuale come ogni anno, ha dominato la scena del secondo capoluogo campano. Ma c’è anche un’altra Salerno, quella di Capitan Fracassa e degli eventi culturali di spessore

Non è tutto oro quel che luccica – e, se questo vecchio detto vale nel mondo della moda e dell’estetica, lo stesso significato si estende anche ad altri ambiti dove la discrepanza risulta essere ancor più preoccupante.

altra Salerno
Foto tratta dallo spettacolo “Il Nuovo Viaggio di Capitan Fracassa”

In un comune campano come quello di Salerno, secondo solo a Napoli e così ricco di storia e cultura da rivaleggiare con pochi altri comuni del Sud Italia, la novità più acclarata e “difesa” come elemento di modernità e di richiamo per i turisti resta ancora l’evento natalizio delle Luci d’Artista, che da circa 10 anni si è sdoppiato procedendo da Torino a Salerno, in una linea ideale sancita dal gemellaggio tra le due città.
La manifestazione, tra polemiche e contraddizioni, viene sempre esaltata come elemento di forza e attrattiva che può generare un ottimo indotto turistico, superando addirittura le potenzialità dei tesori storico-artistici già presenti in città. Tutto questo, a dispetto di alcuni dati che sembrerebbero segnalare un beneficio economico irrisorio per i commercianti e i cittadini, che già dall’inizio del 2017 continuerebbero a far parte di uno dei comuni e province più indebitati su scala regionale e nazionale (a tal proposito, si vedano i dati riportati su Cronache nel febbraio 2017, su La Città e IlSole24Ore).

altra Salerno
Foto tratta dallo spettacolo “Il Nuovo Viaggio di Capitan Fracassa”

Quella che vogliamo raccontarvi in questo articolo, però, è un’altra Salerno. Quella che ricerca costantemente la bellezza autentica del territorio, a partire dalla valorizzazione dei talenti culturali già presenti. Ne è una prova tangibile lo spettacolo organizzato ieri sera nella sala gremita di uno dei teatri più “nascosti”, ma non per questo meno preziosi, di Salerno. “Il Nuovo Viaggio di Capitan Fracassa”, scritto e diretto da Valentina Mustaro e andato in scena sul palco de La Ribalta, ha coinvolto il pubblico tra denuncia sociale e metateatro, nella cornice giocosa della commedia dell’arte tanto cara alla compagnia diretta dalla Mustaro.

Cosa fa la compagnia di Capitan Fracassa? Combatte per l’arte, per non essere schiacciata da chi nella cultura non crede più, perché il teatro resta (per fortuna) ancora troppo poco social e molto più autentico. Per questo, l’esibizione in replica oggi ha ottenuto, al suo debutto, applausi scroscianti e un’ampia partecipazione, in attesa di essere portata in altri teatri nazionali e all’estero.

Sempre a Salerno, la Settimana per il Benessere Psicologico in Campania, inaugurata all’inizio di questa settimana e terminata oggi, ha rotto la monotonia dell’attesa per le Luci d’Artista proponendo ai partecipanti attività molto interessanti  e attuali, come quelle relative allo studio del benessere psico-fiscico e stress-correlato; e mentre venerdì l’artista Denise Galdo (già nota a Radio KissKiss) si esibiva con un live presso “Laltrolato”, in piazza Flavio Gioia, altre iniziative – come la mostra su Leonardo Da Vinci – cominciano ad affacciarsi al pubblico per aggiungere contenuti rilevanti all’annuale installazione delle Luci.

La Salerno che vive, pulsa e vuole esplodere sotto le macerie persevera, perché ciò che sfavilla può stancare, ma la bellezza nella sua pura essenza non lo farà mai.

Di Maria Cristina Folino

Laureata in Lettere e Filologia Moderna presso l’Università degli Studi di Salerno, specializzata in programmazione e gestione di interventi per gli archivi e le biblioteche digitali, Maria Cristina Folino vive a Salerno e collabora con testate giornalistiche locali da oltre 9 anni.
Già docente di Scrittura Creativa ed esperta di comunicazione digitale, lavora come content creator e web editor. Impegnata con l’associazione culturale Felix Cultura e con Donation Italia, ha vinto numerose competizioni artistico-letterarie a livello nazionale. In passato ha pubblicato una raccolta di poesie (“Ali di Gabbiano”, Aletti Editore, Roma 2008) e due ebook, una fiaba e un saggio, con Edizioni Il Pavone (“Liberami da questo libro!”, 2010 e “Tim Burton e il Catalogo delle Meraviglie”, 2013).
Ha blog su Tumblr (http://mariacristinafolino.tumblr.com) e un canale dedicato a libri e moda su Instagram (@fashionreaders_lookbook). Il suo sito web è www.mcfolino.eu.

Leggi anche

Kendall Jenner

Kendall Jenner, la modella più pagata al mondo grazie a 85 milioni di follower Instagram

Come si comunica la moda nel 2017? La risposta è quantomeno scontata: si comunica attraverso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.