Home / Notizie / Le Salon de la Mode, il valore del Made in Italy

Le Salon de la Mode, il valore del Made in Italy

Domenica 26 Gennaio, un straordinario successo per Le Salon de la Mode”, ispirato a quello nato nel ‘600 che si identifica per far emergere – Il valore del Made in Italy” – progetto ideato da Gabriella Chiarappa inserito all’interno del Calendario Eventi Collaterali di Altaroma – è stato presentato a un pubblico di oltre trecento invitati nell’elegante salone affrescato da Guido Cadorin negli anni ’30 del Boscolo Palace Hotel di Via Veneto 70 a Roma. “Un provisional shopping studiato appositamente per raccontare la Moda e le sue suggestioni” – ha affermato l’ideatrice dando il benvenuto insieme ai collaboratori del progetto Emilio Sturla Furnò, i rappresentati dell’Associazione Italiana di consulenti d’immagine “Immaginati” e delll’Università SSML – San Domenico International Campus.

Le Salon de la Mode, come l’ideatrice afferma vuole trasferire la capacità di valorizzare realmente il Brand, informando il consumatore attraverso notizie riguardanti l’artigianalità e la qualità di un prodotto. I nostri salotti voglio segnare un nuovo inizio che si diffonde nelle principali città italiane e straniere, per riscoprire insieme l’immenso valore del Made in Italy. Si ricordano inoltre esperti del settore che sono intervenuti, tra cui : l’esperta di moda Stefania Giacomini Giornalista Rai, il presidente dell’Unione delle Camere della Moda regionali Giuseppe Fata e il direttore Alessandra Giulivo.

1624241_266483420181072_546427112_nTra i brand partecipanti: l’alta sartoria maschile internazionale di Luca Litrico, le preziose creazioni di Riccardo Barsalona, gli accessori di lusso di Greta Roma accessori di lusso, la collezione “Fusion” di Orlo, la creatività ecosostenibile di ByLudo della designer del ri-uso Ludovica Cirillo, le borse di tendenza di Easy, la maglieria italiana Mela di Emanuela Melchiorre. Al progetto hanno dato un prezioso contributo: Maria Christina Rigano, Marco Scorza, Mauri Menga, Ernesto Biagetti, Gloria Giglietti,Elio Carlos Mendoza Garofani , Stefania Cogato e Mauro Cormani.

Tanti i volti noti tra loro si potevano riconoscere: Luisa Corna, Isabel Russinova, Elisabetta Pellini, Alex Partexano, Adriana Russo, Maria Grazia Nazzari, Fanny Cadeo, Beppe Convertini, Pino Pellegrino, Roberta Beta, Anthony Peth, Elena Russo, Flavia Vento, Irene Bozzi, Elena Aceto di Capriglia con il marito chirurgo plastico Camillo D’Antonio, gli odontoiatri Antonello Pavone e Sandra Cioffi Fedi del comitato di Telefono Azzurro che ha anticipato di alcune prossime iniziative dell’associazione nella Capitale, la critica d’arte Francesca Barbi Marinetti, i look maker Luca e Simone Bartorelli, Conny Caracciolo, l’astrologo Massimo Bomba, il Principe Guglielmo Giovanelli Marconi, il Duca Luigi Catemario di Quadri, il costumista Francesco Crivellini.

Ph: Luca Trulli per BREMstar

Per info: lesalondelamode@gmail.com

About Redazione

Alpi Fashion Magazine è una testata giornalistica che tratta argomenti di moda,arte nuovi stili, eventi, talenti e mode contemporanee. Il suo obiettivo è quello di rendere il mondo della moda multimediale e accessibile. Testata giornalistica Autorizzazione Tribunale di Cagliari – Numero ruolo: 02/16 del 12/04/2016

Check Also

Wiki loves Basilicata

Wiki loves Basilicata, i borghi eccellenti lucani si preparano per il contest

Borghi Eccellenti Lucani annuncia la partenza della quarta edizione del concorso Wiki Loves Basilicata. L’edizione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.