Home / Spettacolo / Arte / Dalla “Dolce vita” a Paul Smith: Il sogno Italiano.

Dalla “Dolce vita” a Paul Smith: Il sogno Italiano.

“Ma quanto è bello andare in giro con le mani sotto i piedi con la Vespa Special che toglie i problemi!” recitava una nota canzone dei Lunapop, band degli anni 90 capitanata dal bolognese Cesare Cremonini, che ci ha riportato subito ai fasti dell’Italia che fu, quell’Italia che rappresentò il “sogno Italiano” nel mondo per i prodotti di qualità che hanno contraddistinto la nostra fama. d3669b54e5bd663dfe53cc60eea86b5aProprio quel fascino dell’italiano tutto Vespa, spaghetti e canzonette, formato da tanto amore, creatività e fantasia ha costituito il carattere culturale del Bel Paese che quando Paul Smith, stilista anglosassone, durante un suo soggiorno nella suggestiva Sardegna fu sconvolto dal vedere un esposizione di vespe che immediatamente fu spinto dalla necessità di avvertire il suo show-room di Milano e di realizzare una serie di scatti che avrebbero reso sentenza del fascino Italiano nel mondo. Il fascino di un popolo che grazie al proprio talento ha dato valore alle mille risorse e opportunità che un Paese a forma di stivale, che ha sempre funzionato da ponte, da intermediario fra tante culture differenti, possiede. Perché quello che Paul Smith (in mostra al Design Museum di Londra fino al 9 marzo dal titolo “Hello my name is Paul Smith”) ci vuole far comprendere che le opportunità, come le tante ispirazioni che uno stilista affermato può sentire, si nascondono in tutto ciò di più inaspettato, tuttavia  hanno il potere di rappresentare tutti noi. Perché un simbolo non è solo un oggetto, ma un potente mezzo in grado di identificare e unire, dare speranza. Perché i problemi li toglieva davvero quella Vespa e lasciava i pensieri liberi di esprimersi.

c0ba7ef19781690930b0c0c0daed2c09
un immagine di Paul Smith

About Stefano Fiori

Stefano Fiori. Questo è il nome. Di solito non mi piace scrivere di me, la trovo pura esibizione di se stessi, ma è anche un modo per farmi conoscere ai lettori di ALPI FASHION MAGAZINE. Non mi reputo un ragazzo come tanti, e fin da piccolo ho coltivato l’idea che trascorrere del tempo con se stessi, con la propria individualità fosse un fatto affascinante, e da cui ne sto traendo qualche frutto. Scopri cose di te stesso, che probabilmente mai nessuno saprà mai. Impari che persino il silenzio ti entusiasma, ma non quanto il rumore, che insieme hanno la particolarità di avvolgere la sensibilità che ti sei creato nel tempo. I libri sono sempre stati il mio nutrimento, la mia più grande ispirazione. Mondi nel quale rifugiarsi e vivere quando non sopporti più l’idea di vivere in silenzi immensi. I libri sono colore, uno per ogni stato d’animo. Il sorriso la mia caratteristica. Non c’è una fotografia, un vecchio filmato nel quale io non sorrida. Sono sempre stato un bambino sereno, nel senso che la mia eleganza consisteva, fin da piccolo nel procedere a passi felpati, per paura di disturbare, persino a casa mia, quello che poi sarebbe diventato il più grande regno degli amori, più che di semplici affetti. Col tempo scrivere è diventato quel modo di colmare quei vuoti, nei quali dominava l’inconsistenza più assurda. Un modo per emozionarmi, e talvolta emozionare. Scrivere mi aiuta ad amplificare il dislivello tra l’essere e l’apparire. Ciò che mi definisce, almeno fino a questo punto è una sensibilità maturata col tempo, ed un amore per la bellezza, per l’arte, per i sorrisi. Mi piace pensare che queste tre cose siano collegate e possano in qualche modo rendere più autentiche in quanto più consapevoli le persone, che muovono il mondo e gli danno dinamicità e pregio, gli danno vita. www.newstilepublications.com

Check Also

nove mostre,matera 2019,passaporto matera

Nove mostre visitabili con il passaporto per Matera 2019

Con il passaporto per Matera 2019 si possono visitare le nove mostre in corso di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.