Home Notizie Festa della Vendemmia: Bottega ha rafforzato il legame con la musica

Festa della Vendemmia: Bottega ha rafforzato il legame con la musica

Malgrado il tempo autunnale e le temperature inedite per il periodo, il 12 Settembre 2014 si è compiuto il rito della vendemmia in costume nei vigneti dell’azienda Bottega.

L’evento, giunto alla sesta edizione, ha rafforzato il legame con la musica d’autore. Le Serenissime Dame Venice Ensamble, un trio d’archi al femminile di professioniste diplomate al Conservatorio di Venezia, si esibito in un concerto, nel corso del quale hanno presentato un repertorio di brani allegri e vivaci del ‘700 veneziano. Le tre musiciste, virtuose della viola, del violino e del violoncello, per l’occasione hanno vestito abiti settecenteschi. Si sono esibite su di un palco che aveva come quinta d’eccezione la casa colonica e la distilleria dell’azienda Bottega.

Prima del concerto Marisa Zanzotto, moglie del grande poeta Andrea Zanzotto, ha presenziato alla lettura di una poesia del marito scomparso (Ecloga III: La vendemmia)

Nel tardo pomeriggio i figuranti della Compagnia de Calza di Venezia, vestiti con gli storici costumi veneziani del ‘700, hanno simbolicamente dato inizio a una vendemmia, che per le condizioni atmosferiche sarà ricordata, come una tra le più “impegnative” della storia dell’azienda Bottega.

La pigiatura nei tradizionali tini di legno ha concluso la rappresentazione. In questo caso alcune ragazze, anch’esse abbigliate con costumi a tema, hanno pigiato a piedi nudi le uve raccolte.

Questa tradizione, particolarmente diffusa nelle campagne venete fino al secondo dopoguerra, si traduceva in una festa contadina nel corso della quale nascevano amicizie, amori, passioni. L’assaggio del primo mosto derivante dalla spremitura era riservato al mezzadro che, nel corso dell’intera annata agricola, si occupava della coltivazione dei campi e gestiva l’andamento della casa colonica.

La serata si è conclusa con una cena a tema, nel corso della quale le Serenissime Dame Venice Ensamble, questa volta in abito da sera, hanno intrattenuto i commensali con una selezione di brani dell’800. Nello stesso contesto i compari de Calza hanno rievocato le suggestioni della Serenissima Repubblica di Venezia con poesie inneggianti al vino e con citazioni erudite.

Festa Vendemmia 2014 - 1

Compagnia de Calza

Nata nel 1541 da un gruppo di nobili veneziani con il motto «Divertire Divertendosi», la Compagnia de Calza è formata da venticinque famiglie che ogni anno programmano e realizzano feste e spettacoli nell’osservanza della storia, delle tradizioni e della cultura di Venezia, avvalendosi del contributo di rinomati studiosi ed artisti.

Si richiamano allo stesso spirito e alla stessa intraprendenza delle omonime Compagnie che nel XV e XVI secolo organizzavano feste, spettacoli, divertimenti a Venezia per incarico del governo della Serenissima Repubblica. Allestivano «momarie e demonstrationi» (eventi spettacolari), costruivano persino teatri e macchine sceniche e si avvalevano della collaborazione dei più illustri scrittori, attori, poeti e architetti del teatro. Si chiamavano Compagnie de Calza perché i loro aderenti indossavano una calza di diversi colori per distinguere la loro compagnia dalle altre.

La Compagnia de Calza «I Antichi» – che per colori ha il rosso, l’oro e il viola – è risorta nel 1979 per iniziativa di venticinque famiglie veneziane dei più diversi ceti sociali. Si richiama alle più genuine tradizioni popolari e culturali della città ed interpreta il gusto e lo spirito della Venezia di oggi.

Contatti: Giovanni Savio – Bottega Spa. – Tel: 0438-406801 – savio@alexander.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.