Tramutation Fashion&Cocktail Party

Un trionfo di magia e di emozioni nel fantastico mondo di Vanessa Foglia

La creatrice e stilista di Abitart, ogni volta riesce a sorprendere i suoi graditi ospiti, proiettandoli in un viaggio senza confini.

In questa speciale occasione della Vogue Fashion’s Nightclub out, insieme a Mara Parmegiani, ha voluto raccontare la sua collezione attraverso il racconto di una fiaba,dove colori ed emozioni  si sono fusi in unica entità. Sicuramente  Vanessa, come sempre si è distinta per la sua originalità , la sua ricercatezza e la sua dote innovativa che la rendono unica ed originale.

Vanessa Foglia1

La Farfalla è la  protagonista di questa stupenda fiaba, un racconto che si trasformato e ha dato vita ad una  una grande performance ed un susseguirsi di grandi emozioni che hanno coinvolto realtà animata ed ha implicato tutti e cinque i sensi: l’udito con le splendide note della cantante Sally Moriconi; il tatto delle splendide stoffe delle sue creazioni color block; la vista con la bellissima Georgia Viero, la performance del ballerino Alex La Rosa, e la bodyart di Francesca Zein Batayneh; l’olfatto dei profumi sprigionati nell ambiente; il gusto in un percorso di degustazione realizzato da Emanuela Scanu. Tutto questo ha sviluppato il sesto senso: il cuore.

Ed è per questa speciale circostanza, che vogliamo incontrare lei l’ideatrice dei grandi sogni, la stilista  Vanessa Foglia.

G.: Ciao Vanessa, bello rivederti sempre carica di energia, qual è il tuo segreto?

R.: Dormo poco, lavoro troppo e … amo follemente la vita!

Vanessa Foglia2

G.: In questa speciale occasione per  la Vogue Fashion’s Night,  hai voluto come sempre sorprendere i tuoi ospiti, tutto ciò che crei sembra un sogno che con Te prende forma,  parlaci di questa nuova collezione?

V.: Ho sempre pensato che la bellezza di una donna non risieda in ciò che indossa, ma in ciò che il suo essere riflette. Volevo che il comportamento elegante, raffinato, l’educazione composta dell’essere e dell’esprimersi, fossero il tema principale dei miei abiti.  Questo mi ha portato alla ricerca di forme e linee dedicate ad un’ epoca dove la virtù era considerata concetto universale e dove l’eleganza, la femminilità e la semplicità si vestivano di un’ allure di sensualità e romanticismo. Volevo ricreare quell’anima bon-ton degli anni ’50 reinterpretandolo in chiave moderna. …Questo è il risultato!

Vanessa Foglia4

G.: Grande attenzione rivolta alla scelta della musica nelle  tue presentazioni,  qui hai scelto la splendida voce di Sally Moriconi, cosa ti ha colpito di Lei?

V.: Ha una voce meravigliosa, piena di sfumature, di emozioni. Ed è una grande artista! Ormai la nostra è un amicizia che dura da anni, lei è diventata a pieno titolo “la voce di Abitart”, per la sua bravura e per la sua anima. Un cuore grande per un grande talento.

G.: Molti personaggi del mondo dello spettacolo sono presenti ai tuoi eventi, in questa occorrenza presente anche la grande attrice Sandra Milo, un aggettivo per descriverla?

V.: S.T.R.A.O.R.D.I.N.A.R.I.A.

Vanessa Foglia5

G.: La collaborazione e la perfetta sintonia con Mara Parmegiani è iniziata quando?

V.: Da poco… ma è come se ci conoscessimo da anni! Abbiamo trovato subito una sinergia perfetta. Mara è geniale, intuitiva, risoluta.

G.: Dietro ogni tua collezione, c’è un mondo magico, quanto lavoro c’è per realizzarlo?

V.: (ride) Se te lo dico non ci credi… prova a chiedere al mio staff!!

G.: La punta di diamante di questa tua nuova collezione?

V.: La collezione Bon Street è composta da cinque linee: Bon Street, Bon Charm, Bon Japanese, Bon Love e la Bon Street che da il nome a tutta la collezione. Se devo identificare una punta di diamante sicuramente direi la Bon Love: creata con l’eleganza del velluto che accarezza il regale taffettas. E’ l’espressione di Abitart che racchiude l’animo di un sogno di vivere in un mondo che ti sorride.

G.: La tua grande  maestra di vita, sicuramente è stata tua mamma, devi a Lei la voglia di sperimentarti continuamente?

V: R. Siamo assolutamente simili ed opposte allo stesso tempo. Il suo estro e la sua creatività sono sempre state un grande esempio…come i suoi insegnamenti: prima di farmi vedere come si allacciano le scarpe mi ha insegnato la poesia della vita! La voglia di sperimentare nasce dall’esigenza di superare i limiti, di dimostrare che quando si vuole qualcosa la si può raggiungere. E questa testardaggine è sicuramente un “vizio” di famiglia!

Vanessa Foglia3

G.:Sono in molti a pensare,  che vedere la presentazione di una tua collezione, sia come andare a vedere la prima  di un Film, tu cosa ne pensi?

V.: Ne sono lusingata! Amo coccolare i miei ospiti, cerco di curare ogni minimo dettaglio, di pensare prima di tutto a loro, cosa amerebbero, cosa vorrebbero … Cerco di regalare un piccolo sogno, una favola, uno spazio che per un istante diventi un giardino incantato dove vivere una poesia

G.: Ami più sorprendere o sorprenderti?

V.: Le due cose vanno di pari passo. Sono un entusiasta per natura, una curiosa. Sorprendermi è fondamentale, per la mia creatività e per la mia vita… è una sensazione straordinaria. .. per questo ho bisogno di condividerla con le persone che amo … per questo amo sorprendere.

G.:  Un anticipazione sui nuovi progetti futuri?

V.:  TOP SECRET!!

G.: Un caro saluto Vanessa e continua a farci sognare.

V.: Un caro saluto a te e a prestissimo…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.