Home / Moda / Moda Uomo / Abbigliamento Uomo / Eleventy lancia lo stile soft formal: il sartoriale con capi sportivi
Marco Baldassari-direttore creativo Eleventy

Eleventy lancia lo stile soft formal: il sartoriale con capi sportivi

È la vita di tutti i giorni ad ispirare la nuova collezione uomo SS 19 di Eleventy, alla ricerca di un nuovo concetto di formale, più giovane, confortevole, moderno e lancia lo stile soft formal creando un dialogo tra il mondo del business e quello del tempo libero. 

“L’ispirazione della collezione SS19 prende spunto dal mio vivere quotidiano e dallo studio dei vari momenti di una giornata che, per molti, inizia dalla palestra. Perché non trasferire parte di questo mondo nel nostro guardaroba quotidiano?”, spiegaMarco Baldassari, fondatore e direttore creativo uomo Eleventy. 

Così, l’abito classico è da portare con una felpa o con una maglia colorata di matrice sportiva; le giacche doppio petto, in seta con bottoni in metallo sono da indossare su t-shirt e denim vintage; i pantaloni jogger vengono abbinati a giacche costruite in tessuti italiani pregiati, ma resi active da trattamenti antivento idrorepellenti o da interni staccabili pensati per l’uomo che viaggia.

I codici del nuovo stile soft formal mutano anche il concetto del denimche diventa lussodeclinato in giacche dai tagli e costruzione ricercate, in panciotti formali chiusi da bottoni anche in metallo, in pantaloni, camicie, realizzati in pregiate tele giapponesi cimosate, sottoposte a trattamenti used esclusivi. Mentre il gusto di derivazione militare diventa “utility” con un tono raffinato.

I colori sono toni naturali del sabbia, corda, mastice e bianco off white. Le sfumature dei blue, grigi, marroni, ma anche punte di colori decisi come il giallo limone accostato ai grigi o al denim; il verde erba abbinato ai brown o al bianco; l’arancione e il rosso.

La collezione

  • The young urban contemporary con felpe, t-shirt, cashmere colorati di matrice sportiva da portare sotto giacche formali; pantaloni jogger su giacche sartoriali in tessuti italiani pregiati, resi “active” da trattamenti antivento idrorepellenti.
  • Denim look con tele giapponesi pregiate e trattamenti used esclusivi che rendono giacche, panciotti, camicie e pantaloni un capo luxury. Nella collezione anche cinque pantaloni in denim giapponesi cimosati, realizzati da mani esperte con dettagli che ricordano i capi anni ‘40.
  • Gli stili Wimbledon Yankee Stadium contaminano i capi basici con dettagli sport, le classiche righe blu, rosse e bianche della moda tennis anni ’60  applicate su maglie, polo, bomber, felpe e pantaloni. Dal baseball i capi di maglieria con le righe verticali, bomber e cappellini stone washed.
  • Party time presenta giacche doppio petto in seta o in cotone con bottoni in metallo da abbinare a t-shirt, denim vintage e mocassini.
  • Utility in cui il gusto di derivazione militare diventa “utility” con un tono raffinato. Tessuti camouflage tinto capo, pantaloni tasconati, cargo.
  • Summer holidays è all’insegna del comfort. I bermuda diventano jogger o cargo, le stampe sono esclusive per camicie, t-shirt e boxer mare. Il lino e le sneakers colorate sono protagonisti dell’estate.
  • After-ski è una capsule per l’estate in montagna con capi in cashmere realizzati dagli artigiani.

About Marina Greggio

Innamorata delle lingue, che studio presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Colleziono instancabilmente vestiti e viaggi. Milano e Londra sono le mie due case, i due posti in cui il mio cuore si divide.

Check Also

La Sciampista

“La Sciampista” la filosofia che ti coccola la testa

La Sciampista nasce dall’idea creativa di Serena Porcelli, milanese d’origine, dal carattere determinato e dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.